Michele

BUGLIESI

Carbon Management / Monitoraggio e piano di riduzione delle emissioni

09. September 2019

Nelle scorse settimane abbiamo completato l'aggiornamento annuale del Piano per la riduzione delle emissioni di carbonio, il documento che riporta i risultati del monitoraggio delle emissioni e definisce obiettivi e azioni utili a ridurre l'impatto ambientale dell'Ateneo.

L’esito del monitoraggio è decisamente positivo, facendo registrare una riduzione delle emissioni del 25% nel periodo 2016 - 2018. La riduzione è dovuta alla diminuzione delle emissioni dirette - legate ai consumi  di gas naturale (-17%) e di elettricità (-6%) - e delle emissioni indirette, associate alle missioni (-46%) e alla mobilità dei dipendenti (-22%), degli studenti (-27%) e degli studenti internazionali (-67%), per un contributo che complessivamente pesa per il 58% del totale. Risultati importanti, ottenuti anche grazie ai comportamenti virtuosi della comunità cafoscarina che ringrazio per la sensibilità e l'impegno rispetto alle tematiche di sostenibilità ambientale.
A fronte di questi risultati, Il piano di azione prosegue confermando le quattro linee principali di intervento relative alla gestione di edifici, mobilità, rifiuti e acquisti.


Relativamente agli edifici, il triennio 2018 - 2020 prevede quale intervento principale la predisposizione di un impianto di trigenerazione presso il Campus di Via Torino, con l’obiettivo di diminuire ulteriormente il consumo di energia elettrica e di gas naturale. L’impianto produrrà energia elettrica, termica e frigorifera per alimentare gli edifici Alfa, Beta, Gamma, Delta (già presenti), Epsilon e Residenza (in fase di realizzazione). Sono inoltre in fase di realizzazione interventi per l'ammodernamento e l'efficientamento degli impianti di riscaldamento e refrigerazione nelle diverse sedi dell'Ateneo.


Per quanto riguarda la mobilità, sono confermate le azioni tese a favorire l'utilizzo dei mezzi pubblici da parte dei dipendenti e degli studenti, con il rinnovo delle convenzioni ai mezzi pubblici e le campagne di comunicazione e promozione della mobilità sostenibile.  Proseguiranno anche le politiche volte alla promozione del telelavoro che nel corso del 2019 hanno contribuito a una riduzione delle emissioni stimate per un totale di  26 tCO2eq.


Alla riduzione della carbon footprint dell'Ateneo concorrono anche le politiche per la gestione della raccolta differenziata, con l'estensione a tutte le sedi del sistema conta-sacchi che consente di stimare il peso dei rifiuti raccolti suddivisi in secco, vetro/plastica/lattine e carta e di dare seguito alle politiche di potenziamento della raccolta differenziata.


Infine, il piano per la riduzione delle emissioni prevede di aumentare la quota di spesa per gli acquisti con criteri verdi attraverso il monitoraggio delle procedure di acquisto e la promozione di best practice.

È un quadro complesso e articolato quello del carbon management, che impegna tante strutture dell'Ateneo. Grazie in particolare a Fabio Pranovi, Delegato alla Sostenibilità, all'Ufficio Ca' Foscari Sostenibile, a tutti gli uffici che hanno collaborato nella fornitura dei dati e allo spin off cafoscarino Green Decision che si occupa di aggiornare e fornire annualmente la predisposizione dell’inventario di gas serra dell’Ateneo.

0 commenti  
Nuovo commento

0 commenti