Michele

BUGLIESI

Il Piano Strategico di Ca' Foscari 2016-2020

13. June 2016

La scorsa settimana il Senato Accademico e il Consiglio di Amministrazione hanno approvato il Piano Strategico di Ca' Foscari per il periodo 2016-2020, dopo un processo di elaborazione articolato che ha coinvolto  molti colleghi e uffici: a tutti un sentito grazie per il lavoro di questi mesi.

Il Piano traccia strategie, obiettivi e azioni per i prossimi quattro anni, attraverso un percorso che sarebbe troppo lungo descrivere nello spazio che normalmente dedico a Linea Diretta. Vi rimando pertanto agli incontri che organizzeremo nelle prossime settimane e al testo integrale che sarà presto disponibile sul sito di Ateneo, e mi limito qui a tracciarne solo gli elementi essenziali.

Il piano promuove la visione di un Ateneo che cresce nella ricerca, valorizzando le discipline della propria tradizione - nell'enonomia e nel management, nelle lingue e nelle humanities - attraverso un coinvolgimento attivo delle scienze e delle tecnologie  che sostenga una ricerca di primo livello, capace di rispondere alle sfide globali e di massimizzare il proprio impatto, nella creazione di conoscenza e nel progresso scientifico.  Un Ateneo che  investe nella didattica, per costruire un programma di studi ispirato dall'eccellenza accademica, in grado di rispondere alle richieste di un contesto sociale ed economico in evoluzione, e di offrire un percorso di studio capace di trasformare la vita dei propri laureati e garartire loro un futuro personale e professionale all'altezza delle aspettative.  Un Ateneo che vuole attrarre e promuovere i migliori talenti, e renderli parte di una comunità accademica libera, aperta, multiculturale, internazionale.  Un Ateneo che esercita appieno la propria leadership istituzionale, che investe per favorire e sostenere i processi di innovazione sociale e di crescita economica attraverso la promozione della cultura e dell'eccellenza accademica.

Il Piano prevede investimenti per oltre 58 milioni di euro (47 dei quali già stanziati a bilancio) con 35,6 Meuro destinati alla rvenezia vistaealizzazione di nuovi servizi per gli studenti (laboratori, residenze studentesche), 19.5 alle infrastrutture di ricerca e 3 milioni di euro per per progetti di innovazione e sviluppo sociale e culturale.  Il piano prevede inoltre costi di gestione annuali di 8 milioni di euro al netto delle entrate generate dalle azioni del piano, di cui 5.5 già stanziati, con 1,9 Meuro per la ricerca, 1,2 per la didattica, 1,1 per l'internazionalizzazione, 1 per le attività di innovazione e 2.5 per l'assunzione di nuovo personale.

E' un piano ambizioso sia nella visione sia negli obiettivi, che potrà avere successo solo grazie all'impegno e l'adesione convinta di tutta la comunità cafosarina. Un impegno e un'adesione necessari, per costruire il futuro di Ca' Foscari come una delle università più importanti in Europa e nel mondo.

0 commenti  

I commenti sono disabilitati per questo post.

0 commenti