Michele

BUGLIESI

Bilancio consuntivo 2015

04. July 2016

Nelle sedute del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione di Giugno è stato approvato il bilancio consuntivo del 2015.  Riporto qui di seguito una sintesi dei dati principali, rimandandovi alla pagina del bilancio sul sito d'Ateneo dove a breve verrà pubblicato il documento completo.

Il risultato d'esercizio del consuntivo 2015 è positivo, per circa 4 milioni di euro, per effetto di ricavi di competenza di 163.358.991 euro e costi di esercizio di 159.330.860 euro.

Per quanto riguarda i ricavi la voce più consistente è data dai contributi dello Stato, che si attensa su poco meno di 82 milioni di euro). Le entrate della contribuzione studentesca costituiscono un'altra voce important di ricavo, con un importo lordo è pari  circa 39 milioni di euro, corrispondenti ad un gettito netto di 26,3 milioni al netto delle esenzioni e e delle riduzioni per le borse di studio.  Infine,  i contributi per la ricerca da parte dall'Unione Europea e altre agenzie nazionali e internazionali  ammontano a circa 11 milioni di euro.


Le entrate da contribuzione studentesca subito un incremento dovuto sia alla crescita delle immatricolazioni (in aumento dell'11% rispetto allo scorso anno) sia agli effetti della nuova disciplina nazionale ISEE che ha determinato la revisione dei parametri di calcolo della condizione economico-patrimoniale di quanti richiedono le prestazioni sociali agevolate. Come scrivevo nella linea diretta del 29 Febbraio, per contrastare gli effetti delle nuove metodologie di calcolo, per l'anno accademico 2016/2017 abbiamo adottato  nuovi criteri per la riduzione delle tasse e le agevolazioni per merito e reddito che estenderanno il numero di beneficiari, riportando la situazione ai livelli precedenti la revisione dei parametri.

Sul fronte dei costi, la componente più consistente è rappresentata dalle retribuzioni del personale, che, nella loro componente fissa costituisce il 43% dei costi totali, pari a circa 62  milioni di euro. I costi delle borse di studio e gli  altri interventi di sostegno ad attività di studio ammontano a circa 21 milioni di euro, mentre l'acquisto di beni e servizi costituisce l'altra voce più significativa di spesa, per circa 22 milioni di euro.

Uno sguardo infine allo stato patrimoniale. Cresce il valore delle immobilizzazioni - dai  204,5 milioni di euro del 2014 ai 211,8 milioni di euro nel 2015 - come conseguenza del progressivo avanzamento del piano di sviluppo edilizio. Cresce anche la voce relativa alle immobilizzazioni immateriali, per effetto degli interventi sui beni in concessione, in particolare con il completamento del 2° stralcio dei lavori  San Giobbe, e la funzionalizzazione del complesso di Via Torino.

Complessivamente un ottimo risultato, che configura un bilancio solido e in grado di sostenere il piano strategico di Ateneo, approvato dagli Organi di Governo nelle stesse sedute di approvazione del bilancio.

Buona settimana e buon lavoro a tutti!

0 commenti  

I commenti sono disabilitati per questo post.

0 commenti