Michele

BUGLIESI

Novità dal Cda di Ca' Foscari: flessibilità e più ore per il telelavoro

07. March 2016

Le misure rappresentano alcune delle azioni previste nel progetto Audit famiglia & lavoro attivato da tempo in Ateneo, e  riguardano:

  • l'ampliamento del telelavoro tradizionale
  • l'introduzione di nuove forme di lavoro, più flessibili e agevoli in termini di orari e di sede: il telelavoro misto (semestrale)  e breve (smart)


Il telelavoro tradizionale continuerà a intercettare prioritariamente le necessità derivanti da situazioni di disabilità e dallo stato di salute del dipendente e della sua famiglia. Il telelavoro misto e quello breve permetteranno a ciascuno di svolgere la propria attività da remoto, in più di una postazione (da casa, da altre sedi o dall’ufficio), senza vincoli di orario e con una distribuzione giornaliera più libera delle attività, che incontri  soprattutto le esigenze che nascono in presenza di minori all’interno dei nuclei famigliari.

Complessivamente, le nuove misure elevano dall'attuale 4% al 12% il totale di ore disponibili annualmente, con un aumento che triplica la disponibilità attuale e che consentirà a tanti nostri dipendenti  di trovare condizioni migliori per conciliare la propria vita personale con il lavoro.

Il nuovo regolamento prevede anche l'ampliamento delle finestre di accesso per telelavoro con un bando annuale, due bandi semestrali, e la possibilità di richieste a sportello nel caso di telelavoro breve; vengono inoltre rivisti i criteri di priorità, per valorizzare anche il peso dell’organizzazione famigliare in relazione al numero di figli di età inferiore ai dodici anni e delle difficoltà delle famiglie mononucleari. Le ore di lavoro potranno essere distribuite liberamente  nell’arco dell’intera giornata, fino a un massimo di 9 ore, riconoscendo al lavoratore un rimborso forfetario massimo per i consumi sostenuti.

Ca' Foscari è stata un modello nazionale per il vecchio regolamento di telelavoro. Le novità che abbiamo introdotto nel nuovo regolamento costituiscono un nuovo modello di riferimento,  sia per la quantità di ore messe a disposizione sia per l'obiettivo che si propongono, di promuovere una cultura organizzativa basata sull’orientamento al risultato,  sulla responsabilità  e  sulla fiducia reciproca.

Buona settimana e buon lavoro a tutti!

0 commenti  

I commenti sono disabilitati per questo post.

0 commenti