Tirocinio/stage

Il termine tirocinio (utilizzato nella normativa italiana vigente) e il termine francese stage, così come le traduzioni inglesi internship o traineeship, sono sinonimi e vengono utilizzati in modo interscambiabile nelle pagine web, nei regolamenti, nei moduli e nei documenti di Ateneo.

1. Finalità

Il tirocinio/stage è un periodo di formazione in contesto un lavorativo, finalizzato a conoscere realtà politiche, sociali, culturali ed economiche, a familiarizzare con strutture e meccanismi nazionali e internazionali, a migliorare le proprie conoscenze linguistiche, a maturare a livello personale e a sviluppare autonomia e competenze organizzative. Esso si svolge presso una delle istituzioni pubbliche e private con le quali l’Ateneo ha stabilito una convenzione apposita. Per il tirocinio/stage viene riconosciuto 1 CFU ogni 25 ore di attività (fino a un massimo di 6 CFU). Le attività devono essere svolte in un arco temporale compreso tra un minimo di un mese e un massimo di sei mesi. E' preferibile che lo studente svolga il tirocinio non già nel corso del primo, bensì del secondo anno. In questo modo, il tirocinio potrà offrire l'occasione di mettere a frutto alcune delle competenze maturate nel quadro del corso di studi, in vista della fase post lauream. Altri tipi di attività, identificate ai sensi dell’art. 9 del presente regolamento e approvate dal Collegio didattico tramite il suo Coordinatore o da altro delegato, possono essere riconosciute come sostitutive del tirocinio/stage a condizione che: abbiano attinenza con il percorso di studi, abbiano una durata di almeno 150 ore (corrispondenti a 6 CFU). Per ottenere il riconoscimento delle attività sostitutive di tirocinio/stage dovrà essere utilizzata l'apposita documentazione. Nel caso di tirocinio/stage in Italia, ulteriori informazioni rispetto alla procedura e alla modulistica possono essere rintracciate presso la pagina web www.unive.it/pag/7130/ e pagina www.unive.it/pag/10356/. Nel caso di tirocinio/stage internazionale, ulteriori informazioni rispetto alla procedura e alla modulistica possono essere rintracciate presso la pagina web www.unive.it/pag/7194/.

2. Periodi e destinazioni

Il tirocinio/stage può essere svolto in Italia o all'estero (sia in Paesi europei, sia extra-europei), preferibilmente al 2° anno di studi.

Stage in Italia: l’avvio è possibile in qualsiasi momento dell’anno, purché lo studente presenti la documentazione (in particolare la Convenzione in caso di ente non convenzionato) al Settore Career Service e Stage Italia con congruo anticipo, secondo quanto descritto qui: www.unive.it/pag/7130/.
Stage all’estero finanziato: durata e periodi di avvio sono definiti all’interno dei bandi dei singoli progetti di tirocinio. Per maggiori dettagli vedi: www.unive.it/pag/7194/ > tabella Stage Finanziati
Stage all’estero non finanziato: l’avvio è possibile in qualsiasi momento dell’anno, purché lo studente presenti la documentazione (in particolare la Convenzione/Agreement in caso di ente non convenzionato) al Settore Career Service e Stage Estero con congruo anticipo, secondo quanto descritto qui: www.unive.it/pag/7198/

3. Contenuti

Il tirocinio/stage può essere svolto in uffici internazionali di organismi, imprese private che operano nel mercato internazionale, amministrazioni pubbliche ed enti territoriali, organismi nazionali e internazionali della cooperazione internazionale, uffici consolari, camere di commercio italiane e straniere all’estero, nonché istituti, enti, agenzie, fondazioni e centri studi  che si prefiggano l'approfondimento dei rapporti internazionali e l'ideazione, il monitoraggio e l'attuazione di programmi di cooperazione internazionale.

4. Durata

Per il tirocinio/stage viene riconosciuto 1 CFU ogni 25 ore di attività. Il tirocinio/stage deve avere una durata di un minimo di 150 ore pari a 6 crediti formativi universitari (CFU), distribuiti in un periodo da un minimo di 1 mese fino ad un massimo di 6 mesi.

5. Requisiti

Al momento della presentazione della domanda per il tirocinio/stage lo studente deve essere in possesso dei seguenti requisiti):

  • aver acquisito i 6 CFU dell’esame obbligatorio di lingua inglese (sostenuto e registrato);
  • la conoscenza della lingua del Paese estero in cui si svolge il tirocinio/stage, nel caso di tirocinio/stage all’estero e se richiesta dall’ente di destinazione
  • la conoscenza della lingua del Paese estero in cui si svolge il tirocinio/stage, nel caso di tirocinio/stage all’estero e se richiesta dall’ente di destinazione

Tali requisiti devono essere posseduti anche da coloro che intendono candidarsi ai progetti di stage all’estero finanziati, alla data di chiusura dei relativi bandi, in aggiunta a quanto previsto dai progetti stessi.

6. Assicurazioni

L’Università copre gli studenti per lo svolgimento del tirocinio/stage con le assicurazioni infortuni sul lavoro e la responsabilità civile. Per la copertura sanitaria nelle destinazioni estere, nelle destinazioni europee vale la Tessera Europea Assistenza Malattia (TEAM), mentre nelle destinazioni extra UE è caldamente consigliato attivare un'assicurazione sanitaria privata.
Per maggiori dettagli, vedi: www.unive.it/pag/7226/

7. Chiusura e riconoscimento crediti

Concluso il tirocinio/stage, lo studente dovrà presentarsi dal tutor universitario (il docente referente per tirocinio/stage del CdS) con tutta la documentazione, che include:

  • il registro delle presenze e la valutazione del tutor dell’ente ospitante
  • copia del progetto formativo
  • ulteriore fotocopia della prima pagina del progetto formativo (per il referente stage).

Il tutor universitario valuterà, dopo aver ricevuto la documentazione, sentito il resoconto dello studente e letto la valutazione del tutor dell’ente ospitante, il riconoscimento dei 6 CFU per un minimo di 150 ore di attività svolte (1 CFU = 25 ore di attività).
Nel caso di tirocinio/stage internazionale, lo studente ha circa 15 (quindici) giorni di tempo per rientrare in Italia, presentare la documentazione al tutor universitario e quindi al Servizi di Campus del Dipartimento ( www.unive.it/pag/7194 ). Nel caso di tirocinio/stage all’estero, è previsto un punto bonus sul voto finale di laurea ( www.unive.it/pag/8750/  ).

8. Tirocini/stage in sovrannumero

Oltre allo stage curricolare, ossia obbligatorio e parte integrante del piano di studi, c’è la possibilità di svolgere stage extracurricolari, ossia su base volontaria e in sovrannumero, comunque riconosciuti in crediti formativi universitari (CFU). La procedura amministrativa da seguire è la stessa per lo stage curricolare: è necessario produrre tutta la documentazione per fini assicurativi anche se, non avendo voto, lo stage non concorre a migliorare la carriera dello studente.
Chi lo desidera, può svolgere uno stage extracurricolare anche senza richiedere i relativi crediti, ma dovrà comunque produrre tutta la documentazione prevista e riconsegnarla al termine delle attività.

9. Attività sostitutiva di tirocinio/stage

Nel caso di attività congrue rispetto agli obiettivi del tirocinio/stage per questo corso di laurea magistrale, esiste la possibilità che, al termine del loro svolgimento, esse vengano riconosciute come attività sostitutive di tirocinio.
Lo/la studente/ssa che intendesse fare domanda per la sostituzione del tirocinio deve scaricare la modulistica necessaria ( www.unive.it/pag/31387/ ), che prevede:

  • una dichiarazione a firma dell’ente di destinazione, che descriva il tipo di attività, la durata, le ore svolte (in duplice copia, di cui una per il referente stage)
  • una dichiarazione del referente stage che dichiari che l’attività può essere riconosciuta come sostitutiva di stage.

Per essere riconosciuta come sostitutiva di tirocinio, l’attività deve avere una durata di almeno 150 ore, indipendentemente dal periodo di svolgimento. Se questo è inferiore a un mese, spetta al referente stage la valutazione della congruenza fra ore svolte e durata minima prevista per un tirocinio, anche tenendo conto dell'attività svolta.

Last update: 25/02/2021