Fireworks

Mostre/Exhibitions

Apertura ore 18.00

Chiusura ore 22.00

via Pascoli 9c, Mestre

Rebecca Moccia presenta Fireworks, episodio omonimo di un progetto più ampio cominciato con Cuore, presso Toast Project Space a Firenze; continuato con l’intervento dell’artista nel contesto del progetto Opera Viva a Barriera, Torino; con l’happening che è svolto sui treni regionali del Veneto nel mese di Maggio; e che sarà destinato a durare per tutto il 2019, ovvero un anno intero della produzione dell’artista.

Si tratta, infatti, di un’esposizione che sfugge dalla temporalità chiusa di una mostra per assumere, invece, la conformazione episodica del poema epico.

Caratterizzato da ripetizioni tematiche, digressioni, e da un’intenzione mito-poetica, il progetto Fireworks, ambisce ad essere un racconto generazionale a più voci sul lavoro dell’artista e sul romanticismo dei suoi dei gesti inutili, configurandosi come meta-narrazione dello svolgersi della sua attività professionale.

In questo contesto il fuoco d’artificio si erge come metafora della figura dell’artista e della sua opera, esplosiva quanto effimera, che in un lampo incantevole e luccicante si consuma e rimane negli occhi; uno spettacolo antico, carico di mitologia che, anche se in modo anacronistico, tutt’ora ci stupisce e suggestiona.

La mostra, a cura di Christian Caliandro, sarà caratterizzata da una narrazione ibrida in cui oggetti, testi, comunicazione e azioni, si susseguiranno presentandosi come dispositivi per la creazione di situazioni narrative.

La Galleria Massimodeluca è stata inaugurata nell’ottobre 2012, dai collezionisti Marina Bastianello e Massimo De Luca, a Mestre. I due fondatori, Marina e Massimo, decidono di aprire la galleria a Mestre e non a Venezia, sia per una questione affettiva, che si esprime nella volontà di investire in questa città che ritengono essere un incubatore culturale dalle forti potenzialità, sia perché credono, parlando di progettualità, che non sia il luogo a fare la differenza ma i contenuti ed è stata una sfida che sono contenti di essersi imposti. Dal 2013 la Galleria è rimasta sotto la guida di Marina Bastianello che, con lungimiranza e dedizione, ne porta avanti il programma. La caratteristica della Galleria Massimodeluca è quella di rappresentare quasi esclusivamente artisti nati (anagraficamente) negli anni 80 seguendoli passo dopo passo e costruendo in questo modo un fulcro culturale per talenti emergenti, diventando un punto di riferimento anche per i curatori sensibili ai futuri artisti. E' anche per questo motivo che la galleria ha aperto la sua nuova sede all' interno dell'area retail del museo M9, situato nel cuore della città. In questi anni la galleria ha lavorato con Istituzioni e Musei nazionali tra i quali citiamo: il Museo Ettore Fico di Torino, il Museo Mart di Rovereto, il Museo MAXXI di Roma, il Museo Luigi Pecci di Prato, il Museo MACC di Calasetta, il Museo MAGA di Gallarate, il Museo Villa Croce di Santa Croce e le Officine Grandi Riparazioni di Torino. Inoltre, con l’obiettivo costante di promuovere i propri artisti, la galleria prende parte a fiere nazionali e internazionali di arte contemporanea. 

On October 2012, the Galleria Massimodeluca was opened in Mestre by two collectors, Marina Bastianello and Massimo De Luca. Marina and Massimo, the two founders, decided to open the gallery in Mestre rather than in Venice both for reasons of affection, seen in the wish to invest in their town which, they believe, is a cultural incubator with great potential, and because, with regard to planning, they believe it is not the place itself that makes a difference but the content: this has been a challenge that they were more than willing to accept. Since 2013 the art gallery had been under the guidance Marina Bastianello who, with great dedication and vision, carries the programme forward.

The characteristic of the Galleria Massimodeluca is to represent almost exclusively artists born in the 1980s and to follow their career step by step, in this way constructing a cultural fulcrum for emerging talent and becoming a reference point as well for curators responsive to the artists of the future. It is also for this reason that the gallery has opened a new venue inside the retail area of the M9 museum, in the heart of the town. In these past years the gallery has worked together with such national museums and institutions as the Ettore Fico museum in Turin; MART, Rovereto; MAXXI, Rome; the Luigi Pecci museum in Prato; MACC, Calasetta; MAGA, Gallarate; the villa Croce museum, Santa Croce; and the Officine Grandi Riparazioni, Turin. Furthermore, with the constant aim of promoting its own artists, the gallery takes part in national and international contemporary art fairs. 

www.massimodeluca.it

l'arte libera la notte 22.06.2019

Città di Venezia Salone Nautico VeneziaPatrocinio Regione del Veneto
Università Ca’ Foscari