L'installazione Trough con 1600 perle, a Ca' Foscari per Art Night 2021

Art Night torna il 2 ottobre con un omaggio a Venezia

 

 

Torna, finalmente in presenza ma con un occhio alla sicurezza di tutti, l’edizione numero 10 di Art Night Venezia, sabato 2 ottobre, la manifestazione ideata e coordinata dall’Università Ca’ Foscari Venezia in collaborazione con il Comune di Venezia, patrocinata dalla Regione Veneto, da tempo entrata nel calendario ufficiale delle Notti dell’arte europee e che quest’anno si terrà proprio lo stesso giorno della famosa Nuit Blanche di Parigi. L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Fondazione di Venezia.

Art Night 2021 inoltre rientra nel calendario ufficiale delle celebrazioni dei 1600 anni di Venezia e per questo ospiterà più eventi che saranno un omaggio alla città in occasione di questo importante anniversario.

"Art Night è un evento che abbiamo fortemente voluto - dichiara Antonio Marcomini, Prorettore Vicario dell’Università Ca’ Foscari - e che segna la possibilità di tornare a fruire dell'arte in presenza. Sarà una esperienza inclusiva e immersiva, di iniziazione all'arte. Art Night riconcilia la cittadinanza di Venezia e i suoi visitatori con le arti per scoprire o riscoprire questo fondamentale patrimonio che la città possiede, nell'anniversario dei 1600 anni dalla sua fondazione. Art Night presenta un programma ricco di novità e nel segno della sostenibilità grazie a una apposita app che permette di prenotare gli appuntamenti".

Paola Mar, Assessore all'Università del Comune di Venezia: "Lo scorso anno ci è mancata Art Night, a causa del Covid. Ma ora la città è ripartita con entusiasmo. Il patrimonio artistico è la nostra ricchezza principale. La città oggi riparte dai giovani, compresi gli studenti di Ca' Foscari, per offrire loro un futuro migliore. Art Night, tramite l'arte, ci dà la possibilità di aprirci ad altri punti di vista sulla realtà, altri modi di vedere e interpretare il mondo che ci arricchiscono".

Silvia Burini, Direzione scientifica di Art Night Venezia: “Abbiamo il privilegio di vivere nella bellezza e il dovere di farla conoscere e trasmetterla ai giovani. Siamo l’unica università che organizza una notte bianca dell’arte che quest’anno sarà gemellata con famosa Nuit Blanche di Parigi con la quale faremo il 2 ottobre un collegamento in diretta. La cultura è una risposta e ci ha aiutato in questo anno difficile; è emozionante vedere quante sono le realtà coinvolte alle quali quest’anno si aggiungono librerie, biblioteche, studi d’arte indipendenti e gallerie”.

Come sempre l’accesso a tutti siti di ArtNight sarà gratuito ma richiederà quest’anno una prenotazione obbligatoria sul sito di Art Night Venezia e direttamente sull’APP MyPass Venezia, con l’obiettivo di ottimizzare la gestione dei flussi, eliminare le code agli ingressi e garantire il rispetto delle norme di sicurezza necessarie. Sull’APP MyPass Venezia, sponsor tecnico della manifestazione – con registrazione gratuita, veloce e intuitiva - visitatori, turisti e residenti, potrenno organizzare la propria “ArtNight” con pochi semplici click in un unico portale: avere sempre a disposizione i biglietti, i servizi, parcheggi e le informazioni del territorio.

Sabato 2 ottobre si partirà alle 16.30 dal Cortile di Ca’ Foscari con la tradizionale apertura e i saluti di Antonio Marcomini, Prorettore Vicario dell’Università Ca’ Foscari, Silvia Burini, Direzione scientifica di Art Night Venezia e Angela Bianco, Coordinamento di Art Night Venezia.

Si entrerà subito nel vivo delle celebrazioni dei 1600 anni con la video installazione Venezia 3021, da un’idea di Silvia Burini, realizzata appositamente per Art Night Venezia da Vitruvio Virtual Reality, realtà emiliana al confine fra lo studio d’animazione e il collettivo artistico. Venezia 3021 sarà una simulazione virtuale di una Venezia del futuro.

La proiezione sarà preceduta, alle 19.30, dai saluti istituzionali dell’Assessore con delega all’Università del Comune di Venezia Paola Mar e della Prorettrice alla Terza Missione Caterina Carpinato. Sarà possibile vedere la video installazione fino alle 1.00.

Il cortometraggio nasce dall’unione delle tecnologie informatiche che permettono di imitare la realtà e riprodurre i documenti (dipinti, foto, incisioni ecc.) raccolti del gruppo di ricerca Venice Imago Project. Il video è stato realizzato in Computer grafica, la tecnica utilizzata per la resa degli effetti speciali digitali cinematografici. In questo specifico caso una veduta di Bernardo Bellotto riprodotta in tre dimensioni sarà animata attraverso l’utilizzo del motore grafico in real time utilizzato per le produzioni videoludiche.

La video installazione sarà accompagnata da una pubblicazione a tiratura limitata supportata da un’applicazione per la realtà aumentata. Scaricando un'App e inquadrando una riproduzione rielaborata digitalmente del dipinto di Bernarndo Bellotto "L’ingresso del Canal Grande, Santa Maria della Salute e la Dogana dal campo Santa Maria Zobenigo" sarà possibile rivivere e prolungare le emozioni di Venezia 3021. Saranno distribuite 250 copie della riproduzione in omaggio.

Dalle ore 17 alle 20.00 al primo piano degli Spazi espositivi di Ca’ Foscari, prenderà vita The Game of Venice 421-2021 e la sfida continua un gioco storico narrativo a squadre (dai 6 anni, da 4 a 10 giocatori, prenotazione obbligatoria) dedicato ai 1600 anni di Venezia che verranno rivissuti attraverso i numeri, e una lettera, prendendo ispirazione dal libro Venezia in numeri, una storia millenaria di Alberto Toso Fei. (idea di Angela Bianco e testi di Alberto Toso Fei).

Immagini, testi, quiz e sfide saranno gli ingredienti di un viaggio nella storia della città a 360°: politica, arte, cucina, barche, tradizioni, personaggi famosi, battaglie, costume, società, architettura e linguaggio. Chi tra il Bianco, el Canarin, il Celeste, il Rosa e il Verde tornerà in Dogana più ricco di tutti e nel minor tempo?

Nel cortile della Niobe a Ca’ Foscari, un altro omaggio all’infinita bellezza di Venezia con “Through” installazione site specific del Comitato per la Salvaguardia dell'Arte delle Perle di Vetro Veneziane che intende rappresentare l’infinito cammino dell'Arte delle Perle e valorizzare la comunità di perlai, perlaie, impiraresse e infilatori veneziani, proclamati dall’UNESCO, Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità.

L’installazione, progettata dall'architetta Alessandra Gardin è concepita come un portale e ogni lato è composto da 1600 perle di vetro e conterie, create, infilate e molate a Venezia e Murano, e realizzate artigianalmente nelle tonalità dell'acquamarina e dell'ametista riprendendo le sfumature dell’ambiente lagunare. Attraverso questo oggetto il Comitato intende esprimere l’orgoglio di essere soggetto attivo nel perpetuare la storia di questa plurisecolare tradizione artigianale.

Nel cortile principale di Ca’ Foscari troverà spazio anche lo Special project di Alessandra Chemollo per LEI, opera fotografica “STUPEFAZIONI” in collaborazione con LEI - Leadership, Energia, Imprenditorialità, iniziativa promossa dall’Università Ca’ Foscari Venezia per favorire l'occupabilità delle giovani donne.

Grazie al Ca' Foscari Tour A(r)t Night sarà possibile prenotarsi alle ore 17.00 – 18.00 – 19.00 alle visite guidate di Ca' Dolfin, e alla sua meravigliosa Aula Magna.

La notte dell’arte continuerà poi in Auditorium Santa Margherita, alle ore 20.30 con lo spettacolo teatrale Al Sogno! Dante sogna/Sogna Dante dedicato al sommo poeta nei 700 anni dalla morte. Il palco dell'Auditorium sarà adibito alla proiezione del video con le illustrazioni di Alberto Martini (dalla Piancoteca Alberto Martini Oderzo) ispirate a Dante animate da Cameranebbia e inoltre sarà il luogo d’azione del compositore, Federico Costanza, che interagirà con l’attrice Francesca Sarah Toich.

Saranno eseguite dal vivo opere di musica elettronica e per pianoforte giocattolo amplificato su base elettronica, mentre l’attrice agirà negli spazi delle balconate e della platea, come presenza sonora e fisica che incarna la voce del Sommo e dei suoi onirici fantasmi. Ai primi cinquanta prenotati sarà consegnato un omaggio Maliparmi.

Lo spettacolo sarà anticipato da un collegamento in diretta con la Nuit Blanche di Parigi

Il brivido blu di Art Night percorrerà tutte le istituzioni culturali della città, offrendo visite, spettacoli, eventi per animare la notte dell’arte veneziana finalmente ritornata in presenza.

Prenotazioni aperte dal 27 settembre

Direzione scientifica prof. Silvia Burini

Coordinamento dott. Angela Bianco

L’accesso alle attività su prenotazione sarà consentito solo agli utenti muniti di green pass e dotati di dispositivi di protezione individuale (mascherine).

Enrico Costa