Smart Lab

Il progetto “Smart Lab” vince il Premio Basile per la Formazione nella P.A

La recente pandemia sanitaria ha trasformato il modo di lavorare anche all’interno delle Pubbliche Amministrazioni, accelerando pratiche già in atto e ponendo nuove sfide che richiedono nuove competenze.

Come gestire, per esempio, i collaboratori da remoto? Come organizzare il proprio tempo durante lo smart working e quali strumenti utilizzare per lavorare in team anche da casa? Ca' Foscari, con l'attività dell'ufficio Organizzazione e Sviluppo Risorse Umane, ha prontamente reagito con il progetto formativo “Smart Lab: verso la realizzazione di un modello organizzativo agile”, un progetto “innovativo, inclusivo e smart” rivolto al personale tecnico/amministrativo dell'Ateneo, che il 20 maggio 2022 riceverà a Siracusa il Premio Basile per la Formazione nella P.A nella Sezione “Processi e Progetti Formativi”.

Un risultato particolarmente significativo, dal momento che Ca' Foscari è la prima Università ad aver vinto il prestigioso riconoscimento.

"Smart Lab" si è svolto nel 2021 e ha previsto due momenti. Da una parte una serie di incontri e ‘pillole’ formative per supportare Dirigenti e Middle Manager nell'organizzazione agile e nella gestione dei collaboratori da remoto. Il percorso ha offerto approfondimenti e modelli di riferimento sulle tre capacità manageriali fondamentali soprattutto durante la pandemia: la gestione dei collaboratori, la delega e la gestione del conflitto. 

Dall’altra ha offerto al personale tecnico/amministrativo una serie di webinar sulle competenze organizzative connesse all'adozione del lavoro agile e ibrido, come la gestione del tempo e delle attività in smart working. Con l’occasione si è approfondito l'utilizzo degli strumenti di comunicazione e di collaborazione presenti in Google Workspace, con focus sulle APP più importanti. 

La verifica dei risultati è stata molto positiva, sia in termini di apprendimento sia di miglioramento dei risultati sul lavoro, tanto che è già prevista un’ estensione del percorso di formazione al resto del personale.

In questo video Monica Gussoni, dirigente dell’Area Risorse Umane, e le colleghe Enrica Orlandi e Malì Scarcella descrivono gli aspetti più originali e significativi del progetto 

Federica Scotellaro