Ca' Foscari-SUN, consegnati i premi del contest per i 1600 anni di Venezia

Si è concluso oggi con la cerimonia di premiazione all’Auditorium Santa Margherita il contest organizzato da Silk Road Universities Network (SUN) e Università Ca’ Foscari per celebrare i 1600 anni di Venezia. L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con la Città di Venezia e con il supporto di Fondazione di Venezia e Dolce&Gabbana.

Il concorso, lanciato lo scorso di aprile, ha coinvolto studenti e studentesse di tutti gli Atenei membri della rete, proponendo tre categorie (video, t-shirt, saggio scritto) nelle quali esprimere la propria creatività su spunti legati alla città lagunare, alle sue tradizioni e alla sua storia.

Nove le proposte vincitrici, provenienti da tutto il mondo: 

Video Contest 

  • H2Opia - Teodora Ioana-Rosu, University of Bucharest, Romania
  • On Water - Anna Zaitseva, Saint Petersburg State University, Russia
  • Glories of Venice - Maryam Bolouri, Allameh Tabataba'I University, Iran

T-Shirt Pattern Design Contest

  • Venice Moon - Hasti Jalouti, University of Tehran, Iran
  • Marco Polo Grey Shirt - Martina Gori, Ca’Foscari University of Venice, Italy
  • The portrait of Marco Polo - Muhammad Ali Aizat Bin Abu Bakar, University of Malaya, Malaysia 

Essay Contest

  • Venice and India - a bonded epiphany - Harshita Dangwal, University of Delhi, India
  • Masks and glass art crafts: From Ancient Greece to the present day - Christina Mitsia, Aristotle University of Thessaloniki, Greece
  • What is seen through glass and masks? - Victoria Zimoushina, Moscow State Linguistic University, Russi

Oltre all’attestato di riconoscimento, i vincitori e le vincitrici internazionali hanno ricevuto vitto e alloggio gratuiti a Venezia e un contributo di 300 euro per l’acquisto del biglietto aereo.
Per chi invece risiede già in zona, il premio consiste in un buono da 300 euro per la libreria Cafoscarina.

Durante l’evento di premiazione, è stato osservato un minuto di silenzio per esprimere solidarietà alla popolazione iraniana.
Al termine della cerimonia, i partecipanti si sono spostati agli spazi di Ca’ Foscari Esposizioni per visitare la nuova mostra virtuale "Venezia and Suzhou. Water Cities along the Silk Roads”.

Tra i progetti premiati c’è anche quello ideato dalla cafoscarina Martina Gori, studentessa al secondo anno del corso in Digital Management che ha vinto con una proposta dedicata all’esploratore veneziano più famoso della storia: “Nonostante studi materie molto pratiche, ho sempre avuto una grande passione per tutto quello che è creativo. Quando ho visto la mail di Ca’ Foscari che invitava a partecipare al concorso, ho deciso quindi di buttarmi e inviare la mia idea.
Per il design della mia t-shirt ho cercato di reimmaginare Marco Polo in chiave social, come il primo travel influencer della storia. Per la presentazione del progetto ho anche creato un suo finto profilo instagram, proprio per mostrare come sia possibile avvicinare le figure storiche alle nuove generazioni.”

La Prorettrice alla Terza Missione, prof.ssa Caterina Carpinato ha presentato i vincitori della categoria dedicata ai saggi scritti: "È un vero piacere per me partecipare a questa cerimonia di premiazione e avere tre giovani accanto a me che, attarverso i loro saggi, ci hanno raccontato il significato di maschere e vetro nella tradizione dei loro paesi. Confrontare queste tradizioni con quelle veneziane non è stato facile, e mi congratulo quindi con loro per l'impegno e il coraggio nell'affrontare questa sfida" 

Durante i saluti inaugurali della cerimonia di premiazione, la Rettrice Tiziana Lippiello ha dichiarato “La collaborazione interistituzionale e la volontà di creare opportunità di incontro e di dialogo hanno reso possibile questa cerimonia. Grazie a tutti coloro che ci hanno creduto sin dal primo momento e che in questi due anni hanno lavorato per arrivare fino alla cerimonia odierna. [...] Venezia è unica, per la sua dimensione storica, ambientale, culturale ed economica. E’ una realtà presso la quale Ca’ Foscari Venezia ha deciso di investire per contribuire alla realizzazione di futuro sostenibile e più giusto, garantendo basi solide per il ponte ideale che ci porterà verso il domani. Il futuro si basa sulla conoscenza del passato e del presente, sul rispetto dell’altro e delle istituzioni, sulla volontà di stabilire il dialogo, l’ascolto e la comprensione dell’altro.”


Guarda il video completo della cerimonia su YouTube 

Francesca Favaro