CafoscariNEWS

Libri greci a Venezia: una biblioteca d'autore

Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Ellenica, S.E. Prokopios Pavlopoulos, si terrà il prossimo 16 dicembre una giornata in onore di Mario Vitti, insigne studioso di letteratura neogreca che ha donato nel 2008 a Ca’ Foscari gran parte della sua biblioteca personale, acquisito e catalogata, grazie ad un finanziamento del Ministero della Cultura di Grecia. In seguito è stata acquisita e catalogata anche l'ultima trance della biblioteca privata di Vitti, il quale -nel periodo intercorso- ha continuato a studiare, ad acquistare libri e ad aggiornare la sua Storia della letteratura neogreca, ripubblicata a Venezia per la Cafoscarina nel 2016. Il fondo costituisce oggi una preziosa risorsa per gli studi di greco e in particolare di neogreco. La biblioteca privata di Mario Vitti è particolarmente preziosa perchè rappresenta una "raccolta d'autore": tra le pagine dei suoi volumi  sono conservati, adesso adeguatamente catalogati in BAUM, appunti manoscritti, lettere, commenti, recensioni ed altro materiale critico e documentario di notevole interesse per la storia della letteratura neogreca.

La giornata a lui dedicata non è soltanto un omaggio allo studioso e alla sua collezione di libri (che rende la nostra Biblioteca una delle più ricche e specializzate nel settore sul territorio nazionale), ma costituisce un incontro scientifico sullo stato degli studi di Lingua e letteratura neogreca in Italia, aperto ad esperti italiani e stranieri.

LOCANDINA
Nel pomeriggio del 16 dicembre è prevista una visita all'Ateneo Veneto, dove nell'Ottocento, importanti personalità di origine greca, hanno avuto un ruolo attivo nella promozione della cultura e dell'idea di libertà. La presenza dei greci (e del greco) a Venezia è una realtà strettamente correlata con la città: a Ca' Foscari, sin dalla sua nascita nel 1868, venne attivato l'insegnamento della lingua neogreca, poi ripreso agli inizi degli anni '90 del secolo scorso grazie all'allora direttore dell'Istututo Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini Nikolaos Panagiotakis e alla disponibilità della prof. Lucia Marcheselli Loukas. Il Ministero della Cultura di Grecia, fino al 2011, ha sostenuto con finanziamenti e con un lettore di scambio, l'insegnamento della lingua neogreca a Ca’ Foscari.

A Venezia è inoltre attivo, sin dal 1951, l'unico istituto greco di ricerca all'estero. Per i greci Venezia è una città della loro storia e del loro presente.


Mario Vitti, Presidente dell'Associazione Nazionale di Studi Neogreci, già ordinario di Lingua e letteratura neogreca all'Università  della Tuscia ed autore di numerosi saggi e monografie (tra le quali "La storia della letteratura neogreca", èdita in Italia da Cafoscarina nella sua terza edizione aggiornata nel 2016, tradotta in molte lingue ed adottata in tutte le università  greche e straniere come testo di base per la conoscenza della storia culturale della Grecia moderna). Qui l’articolo a lui dedicato nel 2011.


Nel corso della giornata si darà, inoltre, notizia di un programma di iniziative congiunte,  denominato "Tempo Forte", promosso dall’Ambasciata d’Italia ad Atene, che si svolgeranno nel corso del 2018 nell'ambito dei recenti accordi e dell'anno europeo del patrimonio culturale.

La Grecia è oggi un Paese che sta attraversando una crisi molto grave. La lingua del Paese è  parlata da poco più di una decina di milioni di persone (lingua dell'istruzione e dell'amministrazione solo dal 1976), ma è una lingua che ha svolto, nella sua forma codificata in età ellenistica, il ruolo di lingua veicolare (come l'inglese oggi) nei luoghi di potere e di cultura, ma anche nei porti e nelle case del mondo allora conosciuto.  Le tracce della forza della lingua greca restano in parole quali politica, democrazia, poesia, teatro, anatomia, geologia, matematica, musica, dialogo, Vangelo.

PROGRAMMA

Libri greci a Venezia (2): una biblioteca d'autore.
Giornata di studi in onore di Mario Vitti
SABATO 16.12.2017
Università Ca’ Foscari Venezia 
CFZ, Zattere al Pontelungo, Dorsoduro 1392


ore 9,30 Saluti istituzionali Georgios Plumidis, Direttore Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini di Venezia
Presiede:  dott. Maurizio Messina, Direttore Biblioteca Nazionale Marciana

Sophia Hiniadou Cambanis, Responsabile Affari Culturali della Presidenza della Repubblica Ellenica, Il contributo di Mario Vitti alla storia della letteratura neogreca
ore 9,50 Kostas Staikos, storico del libro, 'Ενα έντυπο εγκώμιο του Ζ. Καλλιέργη προς τον Μ. Μουσούρο, σε αφιερωτικό ανάτυπο των Ωδών του Πινδάρου, Ρώμη 1515 (L’encomio di Zacharias Kalliergis a Markos Musuros nelle Odi di Pindaro del 1515) (intervento in greco, con traduzione)
ore 10,10 Dimitris Arvanitakis, Museo Benaki di Atene: Ugo Foscolo, 1827: Il silenzio di Kalvos e la parola di Solomòs
ore 10,30 Evripidis Garandoudis, Università di Atene: L'edizione di tutte le opere e una nuova edizione delle Odi di Andreas Kalvos

ore 11 pausa caffè

Presiede: Lucia Marcheselli Loukas
ore 11,30 Paola M. Minucci,  Sapienza, Università di Roma: Vitti e la poesia neogreca del '900
ore 11,50 Christos Bintoudis, Sapienza, Università di Roma: L'intervento di un italiano nella storia delle lettere greche: il giovane Vitti
ore 12,10 Rosa Maria Piccione, Università di Torino: Libri greci da Venezia a Torino

ore 12,30 interventi e conclusioni (Caterina Carpinato)
ore 13,30 chiusura dei lavori

ore 18  Ateneo Veneto: Il contributo dei greci-veneziani alla vita dell’Ateneo: il segretario accademico Emilio Tipaldo (visita guidata apertura riservata ai soci, agli amici dell’Ateneo e ai partecipanti al Convegno), San Marco 1897, Campo S. Fantin, Venezia