Cafoscarinews

Possibile predire indici di borsa ‘leggendo’ milioni di tweet

L’analisi dei tweet può prevedere i cambi di rotta della volatilità dei mercati azionari. Lo rivela una ricerca condotta dal Center for Experimental Research in Management and Economics dell’Università Ca’ Foscari Venezia in collaborazione con GAM.

Per verificare quanto i big data linguistici possano aiutare a predire fatti economici, i ricercatori hanno analizzato 1,2 milioni di tweet che contenevano la parola inglese ‘uncertainty’. Si tratta di oltre 3.500 tweet al giorno tra i 200 milioni di tweet giornalieri in inglese tra aprile e dicembre 2016, periodo segnato dal referendum sulla Brexit e dalle elezioni presidenziali americane.

I risultati dello studio sono stati presentati a Milano nella sede GAM (Italia) SGR da Carlo Santagiustina, principale autore dello studio e dottorando presso il Dipartimento di Economia,  Massimo Warglien, professore al Dipartimento di Management di Ca' Foscari e coordinatore del Laboratorio di Economia Sperimentale GAM - Ca’ Foscari, Anthony Lawler, co-responsabile GAM Systematic, e Riccardo Cervellin, Amministratore Delegato di GAM (Italia) SGR.

Costruito un “Indice Twitter dell’Incertezza”, i ricercatori lo hanno utilizzato per predire gli indici di volatilità delle borse inglese e americana (VFTSE e VIX rispettivamente). Un primo fine della ricerca, infatti, è stato quello di identificare segnali predittivi, in un modello VAR a parametri costanti, del segno della volatilità dei mercati azionari.

Lo studio mostra che l’incertezza nella società civile, misurata attraverso l’indice, consente di prevedere il segno delle variazioni della volatilità implicita nei mercati azionari con alto grado di accuratezza: 79% per il mercato USA e 84% per quello inglese.

E’ stata inoltre ricostruita una mappa delle vie di contagio fra mercati, incertezza politica e opinioni della società civile in UK e USA. Infine, è stato possibile esplorare in maggior dettaglio alcune dinamiche di propagazione internazionale dell’incertezza.

Perché analizzare Twitter per cercare di predire fatti economici? “Twitter costituisce una fonte di dati solida e ad alta frequenza, che consente di tracciare i movimenti delle opinioni di un'ampia ‘società civile’ online”, spiega Carlo Santagiustina.

 

Enrico Costa

×

Nome obbligatorio

Enter valid name

E-mail valida obbligatorio

Enter valid email address

Captcha Code Non riesci a leggere l'immagine? Clicca per aggiornarla

Code does not match!

* Campi obbligatori

Commenta per primo