Aperto l'Office di Ca' Foscari a Baku

Dopo Suzhou, Baku. Nell’anno del 150° anniversario della sua fondazione, l’Università Ca’ Foscari Venezia apre un nuovo punto di rappresentanza all’estero, in Azerbaijan, il secondo office in the world dell’Ateneo veneziano.


Presso il LandMark Bulding di Baku il Rettore Michele Bugliesi e la Prorettrice Tiziana Lippiello hanno inaugurato l’office, alla presenza del vice ambasciatore italiano a Baku Umberto Boeri, frutto della partnership tra Ca’ Foscari e United Cultures, una nota organizzazione culturale che lavora a stretto contatto con l'Ambasciata d'Italia.


Il Rettore Michele Bugliesi: «L’apertura della nuova sede di Ca’ Foscari a Baku è parte di un'iniziativa più ampia che abbiamo lanciato per rafforzare la presenza e l'impegno della nostra università all'estero. Come tutte le università e gli istituti di ricerca moderni, Ca 'Foscari ha da tempo iniziato un percorso di internazionalizzazione che aspira ad attrarre i migliori talenti e a costruire un ambiente di ricerca e di studio aperto e inclusivo, due presupposti imprescindibili per realizzare appieno la nostra missione accademica nella ricerca e nella formazione, e massimizzare la nostra forza di impatto sociale.  Gli Offices in the world di Ca’ Foscari sono uno dei progetti più ambiziosi di questa nostra strategia, che continueremo ad attuare con grande convinzione negli anni a venire».


La prima di queste sedi – l’office di Ca 'Foscari a Suzhou in Cina - è stata inaugurata nel febbraio 2017 presso la Suzhou University.


L’office a Baku, così come quello a Suzhou, ha lo scopo di facilitare un ampio spettro di attività che vanno dalla ricerca scientifica in collaborazione fra gli studiosi dei due Paesi alle attività didattiche e opportunità di scambio per gli studenti fino alla collaborazione in ambito culturale con l’organizzazione di esposizioni ed eventi.

VESCOVI Paola