Reyer Skill Cup: le competenze trasversali entrano nel mondo sportivo

Come si affronta la sconfitta dopo una partita e come si può reagire? Come si gestisce un conflitto all’interno di una squadra? Come si allena l’autocontrollo? L’essere empatici con il compagno contribuisce alla coesione del gruppo? La leadership si può acquisire?

Allenare le proprie soft skill già a partire dalle scuole superiori e anche nelle occasioni sportive per un futuro lavorativo migliore: questo il punto di partenza della collaborazione che il Ca' Foscari Competency Centre ha avviato con la Camera di Commercio di Venezia e Rovigo per il progetto sperimentale Reyer SKILLS Cup che a partire da febbraio coinvolgerà due istituti superiori della Città Metropolitana di Venezia iscritti al tradizionale torneo di pallacanestro Save Reyer School Cup tra le scuole secondarie del territorio.

Sviluppare e valorizzare le competenze trasversali degli studenti attraverso lo sport: è la nuova sfida del Competency Centre. Orientamento al risultato, iniziativa, adattabilità, empatia, leadership, gestione dei conflitti, gestione dei gruppi, consapevolezza di sé, autocontrollo, riconoscimento di schemi, pensiero sistemico, resilienza, sono tutti concetti che possono essere applicati anche al mondo sportivo ed essere sviluppati in quel contesto.

Attraverso il coinvolgimento dei docenti/allenatori delle squadre coinvolte nella Save Reyer School Cup, e il supporto metodologico e accademico del Ca’ Foscari Competency Centre dell’Università Ca’ Foscari il progetto consentirà agli studenti di ricevere un feedback sul livello di padronanza delle competenze trasversali dimostrate nell’ambito degli allenamenti e della competizione, e di utilizzare questo feedback per interpretare le proprie modalità comportamentali tipiche anche al di fuori del contesto sportivo. In questo modo la riflessione personale guidata dall’allenatore/docente consentirà allo studente di valorizzare i comportamenti efficaci e di rivedere quelli disfunzionali in ottica di miglioramento, al fine di una maggiore employability nel mondo del lavoro.

“Oltre a progettare percorsi di sviluppo delle soft skills per i nostri studenti universitari e per le aziende, il Ca’ Foscari Competency Centre collabora da anni con la Camera di Commercio di Venezia Rovigo per favorire l’apprendimento delle soft skills negli studenti delle scuole superiori, attraverso percorsi dedicati agli insegnanti anche nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.” – dichiara il Prof. Fabrizio Gerli, direttore del Ca’ Foscari Competency Centre – “La ricerca scientifica conferma che queste competenze rappresentano le vere determinanti di una performance lavorativa superiore, e quindi è importante sfruttare tutte le occasioni possibili per allenarle, a partire dagli anni della scuola, per essere maggiormente competitivi sul mercato del lavoro.

FEDERICA FERRARIN