Edizioni Ca’ Foscari, unica casa editrice universitaria 'Gold Road'

Con un network di 4mila collaboratori Ue ed Extra UE, 3mila accessi settimanali alla piattaforma web e 80 pubblicazioni l’anno in 16 lingue, la University Press digitale di Ca’ Foscari, Edizioni Ca’ Foscari (ECF), si può ormai definire una presenza importante nel panorama editoriale scientifico.

Completamente Open Access, ECF è l’unica editrice universitaria in Italia (alla luce dello studio confluito nella tesi di master dal titolo "Per un modello sostenibile di University Press" di Paola Ferrero, Donatella Tamagno e Anna Vigorito - MIP, Politecnico di Milano, master in "Management dell'Università e della Ricerca", VII edizione -, discussa in data 6 luglio 2018) a operare strettamente sulla base dei criteri Gold Road, mettendo subito i contenuti a disposizione di tutti dopo la pubblicazione in modo libero e gratuito. Dal sito è sufficiente un click per scoprire quante volte - e da dove - ogni pubblicazione è stata visualizzata e scaricata.

Come funziona?

 

Una delle caratteristiche dell’Open Access è il meticoloso controllo della qualità scientifica dei contenuti. I membri del comitato scientifico di ECF valutano ogni potenziale pubblicazione attraverso un sistema di double-blind peer review. Questo metodo di lavoro permette la verifica della qualità dei contenuti ad opera di due specialisti del settore, che operano in tutto il mondo, in completo anonimato secondo una specifica griglia di valutazione.
 
Ai fini di garantire la neutralità rispetto ai contenuti dell’elaborato, i revisori non conoscono l’identità dell’autore, così come gli autori non conoscono chi correggerà il loro paper.

Dopo la valutazione e l’accettazione dei contenuti, il testo viene pubblicato e reso disponibile a tutti, normalmente entro otto settimane dopo la peer review. Tempi molto stretti rispetto agli standard, anche grazie ai software che ECF ha acquisito e sviluppato nel tempo, come il sistema Updoc che permette di impaginare i testi con un’unica operazione e di revisionare il prodotto finale già impaginato.
I contenuti editoriali inoltre sono dotati di metadati standard, che permettono agli autori di indicizzarli a piacimento e aiutano gli utenti a trovare quello che cercano.
 
Le pubblicazioni sono gratis per i lettori, ma anche per gli autori. I costi, relativi alla lavorazione e alla diffusione dei contenuti, vengono infatti sostenuti interamente dalle istituzioni competenti, come le Università o i dipartimenti di afferenza dei docenti universitari.
Il prezzo di 8 euro a cartella (2.000 caratteri spazi inclusi) più IVA è in linea con il mercato editoriale digitale, e si dimezza – 4 euro a cartella IVA compresa – quando gli autori sono cafoscarini. Inoltre, rispetto alla pubblicazione con alcuni potenziali competitors, ECF si avvale del copyleft, lasciando così tutti i diritti agli autori.
Il lavoro editoriale cafoscarino registra un continuo aumento degli accessi sul sito web - che a gennaio 2019 è stato visto da 6.700 utenti italiani e internazionali – ed è presente in tutte le riviste pubblicate in altri due importanti enti Open Acces quali Doaj e Erith Plus.

Recentemente la rivista annuale Annali di Ca’ Foscari Serie Orientale è stata inserita in Scopus, il più prestigioso indice di ricerche scientifiche al mondo. Per la prima volta, inoltre, Ca' Foscari comparirà in Scopus tra gli altri atenei internazionali come soggetto editore di una rivista scientifica. Questo riconoscimento permetterà all’ateneo di avere più visibilità sul piano internazionale, aumentandone il prestigio e incidendo pèositivamente sul punteggio di QS World University Rankings.

Tutte le info per pubblicare con ECF alla voce 'pubblicare con noi' dalla home page http://edizionicafoscari.unive.it

Federica SCOTELLARO