Ca’ Foscari, la ricerca per il futuro del pianeta

Fridays for Future è il movimento globale ispirato da Greta Thunberg che oggi venerdì 15 Marzo, vedrà scendere in piazza studenti (e non) di 40 paesi - tra i quali l’Italia.
L’Università Ca’ Foscari sostiene l’iniziativa Fridays for Future ed è impegnata sul piano scientifico a dare il proprio contributo per la salvaguardia del clima. 

Conservazione e studio dei ghiacci: il nostro Ateneo fa parte di “Ice Memory” un progetto internazionale di ricerca patrocinato dalle commissioni nazionali Unesco di Francia e Italia, il cui obiettivo principale è creare in Antartide, il primo ‘santuario’ mondiale dei ghiacci provenienti dai ghiacciai minacciati dal riscaldamento globale, per permettere alle future generazioni di scienziati di svolgere analisi senza precedenti sul cambiamento climatico.
Dal prossimo anno accademico prenderà il via a Ca’ Foscari il dottorato di ricerca in Scienze Polari, unico in Italia e tra i pochi al mondo: il programma formerà scienziati in grado di comprendere come gli impatti dei cambiamenti climatici in corso abbiano effetto sulle aree polari e come queste reagiscano di conseguenza.

Ricerca sul clima: Ca’ Foscari e il  Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) hanno fondato a Venezia CMCC@Ca’Foscari, il più grande centro accademico di ricerca sul clima in Italia, una 'task force' internazionale di ricercatori che studia gli effetti del cambiamento climatico con un approccio interdisciplinare che va dalle scienze ambientali all'economia.

Global Challenges: sei aree di ricerca su temi definiti Global Challenges, ossia tematiche strategiche e trasversali per il benessere del pianeta, su cui lavorano gruppi di ricerca interdisciplinari e d’avanguardia, che affrontano le sfide globali del presente e del futuro per assicurare uno sviluppo sostenibile. 

Formare le future generazioni di esperti: a Ca’ Foscari sono attualmente offerti numerosi corsi di laurea, dottorato e master interamente dedicati ai temi della sostenibilità ambientale. La ricca offerta di corsi sostenibili è stata ulteriormente ampliata con la recente attivazione del Master di Secondo Livello e del Dottorato omonimo in Scienza e Gestione dei Cambiamenti Climatici. Gli interessati a questo percorso avranno l'occasione di conoscerlo meglio durante l'open day dedicato, il giorno 8 Aprile 2019.

Ca’ Foscari è inoltre impegnata in una serie di azioni e politiche sostenibili:

Piano di carbon management: nel 2018 è stato elaborato il Piano d’Ateneo di riduzione delle emissioni di carbonio 2018- 2020, intervenendo su linee come diminuire i consumi nelle sedi, aumentare gli acquisti di prodotti e servizi con minor impatto ambientale e migliorare le azioni di raccolta differenziata, diminuendo allo stesso tempo la quantità di rifiuti prodotta. 

Certificazione LEED: Ca' Foscari ha inoltre ottenuto la certificazione LEED green building per la propria sede centrale, Palazzo Foscari, edificio tardo-gotico del 1453 - il più antico al mondo con questa certificazione. La certificazione promuove un approccio orientato alla sostenibilità, riconoscendo le prestazioni degli edifici in settori chiave, come risparmio energetico ed idrico, la riduzione delle emissioni di CO2, e i materiali e le risorse impiegati.

Francesca Favaro