Cafoscarinews

I 25 anni del Campus di Treviso

L’Università Ca’ Foscari a Treviso compie venticinque anni e propone una serie di appuntamenti per festeggiare la presenza dell’ateneo nella città della Marca.

Il primo sarà lunedì 15 e martedì 16 aprile all’Auditorium S. Croce, (Riviera Garibaldi 13/E) con il convegno Translation History and Translation Stories che intende celebrare gli studi in campo linguistico a Treviso.
 
Seguiranno altri appuntamenti il 9 e 10 maggio prossimi che si focalizzeranno sull’ambito economico e turistico.
 
 
25 ANNI DI CA’FOSCARI A TREVISO: LA STORIA E LE NOVITA’
 
L’esperienza Ca’ Foscari a Treviso inizia nell’anno accademico 1993/94 con l’apertura di due diplomi universitari in Commercio Estero e Statistica e Informatica per la Gestione delle Imprese, contando i primi 116 iscritti.
Nel 1998 prende avvio il diploma di traduttori e interpreti. Il numero di studenti è progressivamente cresciuto e oggi ha superato la soglia dei 1500 iscritti, il 10% dei quali provengono dall’estero.
L’offerta nel Campus Ca’ Foscari Treviso è attualmente articolata in due corsi di laurea triennali – Commercio Estero e Mediazione Linguistica – e due magistrali, una nell’area economica – Global Development and Entrepreneurship – l’altra nell’area linguistica – Interpretariato e Traduzione Editoriale Settoriale Inglese-Cinese.
Da questo anno accademico nel Corso di Laurea di Commercio estero è stato attivato il nuovo curriculum in Economia del Turismo, accompagnato dall’insediamento all’interno del Campus del CISET (Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica) contribuendo così a rafforzare la formazione avanzata e la ricerca applicata su un settore di grande rilevanza per lo sviluppo e l’apertura internazionale del territorio.
Dal prossimo anno accademico sarà inoltre attivato un nuovo curriculum di Lingua Spagnola nella magistrale ITES con il rafforzamento della traduzione dell’Inglese .

Oltre ad assicurare qualità nella didattica e cercare di corrispondere alla domanda di figure professionali specializzate per un territorio economicamente vivace e con una elevata vocazione internazionale, nel Campus Treviso l’università Ca’ Foscari ha realizzato laboratori di didattica attiva nei quali studenti di diverse aree disciplinari – in primis economia e lingue, ma anche informatica, scienze ambientali, humanities – si misurano con imprese, associazioni e istituzioni in progetti di innovazione per il territorio. Un successo particolare hanno avuto gli Active Learning Labs sull’innovazione sociale e urbana (lo scorso anno in collaborazione con Crédit Agricole) e sulla figura dell’Export Manager. In questi laboratori gli studenti mettono a frutto gli insegnamenti ricevuti in aula riuscendo ad esprimere il loro potenziale creativo confrontandosi con problemi concreti e di grande impatto proposti dagli attori locali.
Sono inoltre numerosi i progetti di collaborazione con imprese e istituzioni locali. Ultimo in ordine di tempo l’accordo con la Camera di Commercio di Treviso e Belluno per 40 stage di inserimento lavorativo nelle imprese del territorio.
Continua inoltre da 5 anni la collaborazione con il Centro Servizi Volontariato di Treviso per l’Università del Volontariato ospitata proprio nelle strutture del Campus e alla quale Ca’ Foscari partecipa con il contributo di progettazione e docenza del proprio personale.

I NUMERI DI CA’FOSCARI A TREVISO
 
Dal suo esordio il campus ha laureato 5615 studenti di cui il 30% in area linguistica
Nell’anno in corso gli iscritti del Campus di Treviso sono oltre 1500.
Dal 2001 il totale delle iscrizioni sono state 22.754.
 
Il Campus Treviso, a gennaio 2019, conta 544 matricole e 1.513 studenti iscritti totali, di cui 1.173 all’area economica (triennali in Commercio Estero, Commercio Estero e Turismo; magistrale in Global Development and Entrpreneurship), 340 all’area linguistica (201 alla triennale in Mediazione Linguistica e Culturale – massimo 70 studenti all’anno; 139 alla magistrale in Interpretariato e Traduzione Editoriale, Settoriale).

15 – 16 aprile 2019
Translation History and Translation Stories

Dipartimenti coinvolti: Dipartimento di Studi sull’Asia e Africa Mediterranea; Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati

L’iniziativa, della durata di due giorni, intende promuovere l’importanza della traduzione e mediazione linguistica nella storia, dando risalto agli sviluppi che sono intervenuti nei secoli di letteratura e nei diversi Paesi.
Due keynote speakers apriranno le due giornate di lavoro: Yifeng Sun della English Faculty of Arts and Humanities (Università di Macao – Cina) esporrà le sue più recenti ricerche sulle teorie della traduzione, sugli studi interculturali e sulle letterature comparate; Lieven d’Hulst della Faculty of Arts (KU di Lovanio - Belgio) presenterà la storiografia della traduzione,
Quattro sessioni tematiche e una tavola rotonda intratterranno i partecipanti stimolando la curiosità e la conoscenza su un ambito complesso e in continua evoluzione quale quello della traduzione.
In queste giornate saranno inoltre esposti gli avanzamenti e sviluppi dei progetti più articolati e ambiziosi di quest’ambito di studi nel Campus di Treviso: la certificazione European Master in Translation, la predisposizione di un laboratorio linguistico specializzato, la progettazione di laboratori innovativi per gli studenti, l’attivazione del nuovo curriculum magistrale in spagnolo nella magistrale ITES, che si affianca a quello esistente in cinese e inglese.

FEDERICA FERRARIN

×

Nome obbligatorio

Enter valid name

E-mail valida obbligatorio

Enter valid email address

Captcha Code Non riesci a leggere l'immagine? Clicca per aggiornarla

Code does not match!

* Campi obbligatori

Commenta per primo