Cafoscarinews

Ca' Foscari con la week for future firma la petizione sull'emergenza clima

Emergenza climatica, l’Università Ca’ Foscari Venezia con la Week for future: l’Ateneo veneziano aderisce, quale membro della RUS (Rete delle università per lo sviluppo sostenibile), alla dichiarazione dell'emergenza climatica www.sdgaccord.org/climateletter, coordinata dalla Youth and Education Alliance dell'UN Environment, e si impegna a ridurre ulteriormente il proprio impatto ambientale con il Piano per la riduzione delle emissioni di carbonio.


Negli ultimi due anni, dal 2016 al 2018 l’ateneo ha ridotto del 25% le emissioni di carbonio dirette e indirette, grazie alle politiche intraprese.


Ecco alcune delle iniziative intraprese da Ca’ Foscari:



mobilità: sono confermate le azioni tese a favorire l'utilizzo dei mezzi pubblici da parte dei dipendenti e degli studenti, con il rinnovo delle convenzioni ai mezzi pubblici e le campagne di comunicazione e promozione della mobilità sostenibile.  Proseguiranno anche le politiche volte alla promozione del telelavoro che nel corso del 2019 hanno contribuito a una riduzione delle emissioni stimate per un totale di  26 tCO2eq.


raccolta differenziata: alla riduzione della carbon footprint dell'Ateneo concorrono anche le politiche per la gestione della raccolta differenziata, con l'estensione a tutte le sedi del sistema conta-sacchi che consente di stimare il peso dei rifiuti raccolti suddivisi in secco, vetro/plastica/lattine e carta e di dare seguito alle politiche di potenziamento della raccolta differenziata.


formazione peer-to-peer sui cambiamenti climatici: il progetto prevede che alcuni studenti di area scientifica, formati dai docenti di Ca’ Foscari, si rechino in classe nelle scuole superiori per sensibilizzare i giovani allievi sull’emergenza climatica.


Il piano per la riduzione delle emissioni prevede di aumentare la quota di spesa per gli acquisti con criteri verdi attraverso il monitoraggio delle procedure di acquisto e la promozione di best practice.
Menu consapevoli: il progetto mira a aumentare la consapevolezza degli studenti sul fatto che anche le scelte compiute a tavola hanno influenza sui cambiamenti climatici. Per fare ciò, verrà proposta in una delle mense universitarie la possibilità di scegliere tra menù differenziati in base all’impronta di CO2. 

Paola Vescovi

×

Nome obbligatorio

Enter valid name

E-mail valida obbligatorio

Enter valid email address

Captcha Code Non riesci a leggere l'immagine? Clicca per aggiornarla

Code does not match!

* Campi obbligatori

Commenti :

  • user
    Camilla Cimarosti 09/27/2019 alle 10:46
    Forza Ca' Foscari! Possiamo migliorare ancora di più! Borracce ecosostenibili, distributori d'acqua come a San Basilio MF, differenziata in tutte le sedi... forza!!!
    • user
      Paola Vescovi 09/27/2019 alle 11:43
      Gentile Camilla, grazie per la sua segnalazione e la sensibilità nei confronti di questo tema. Le anticipiamo che le borracce verranno distribuite ai neo-iscritti nel mese di novembre una volta concluse le procedure di immatricolazione; stiamo inoltre aumentando il numero di colonnine d'acqua negli edifici di Ateneo e per quanto riguarda la raccolta differenziata è già presente in tutte le sedi. Continui a seguirci, presto arriveranno interessanti novità!
      La redazione