visita di Papa Giovanni Paolo II a Ca’ Foscari, 17 giugno 1985 (foto Felici)

Papa Giovanni Paolo II a cent'anni dalla nascita

Il 18 maggio 1920 nasceva in Polonia Karol Wojtyla, Papa Giovanni Paolo II, papa di grandissima rilevanza storica che ha segnato un’epoca con il terzo pontificato più lungo della storia (1978-2005) e figura che ha marcato in maniera straordinaria la storia dell’ultimo quarto di secolo.

Chi non ricorda il momento della sua elezione al soglio pontificio nel 1978, quando in un italiano incespicante salutò la folla in Piazza San Pietro e tutti si meravigliarono per quel cognome non italiano, Wojtyla, che rivelava il primo papa straniero dopo oltre 4 secoli di storia?

Enorme fu la sua presenza mediatica e capacità comunicativa: chi non ricorda la sua immagine sorridente mentre cammina in montagna d’estate o scia in inverno, o mentre stringe le mani ai grandi della terra, o canta con i giovani accorsi in assemblee oceaniche durante le Giornate mondiali della gioventù o carezza il viso di Madre Teresa di Calcutta?

Chi non vede ancora davanti agli occhi le foto e i servizi televisivi degli innumerevoli viaggi (127 paesi visitati) in tutti gli angoli del mondo (ha viaggiato più di tutti gli altri papi precedenti messi insieme) o delle numerosissime beatificazioni e santificazioni in Piazza San Pietro (lui stesso viene fatto santo a ”furor di popolo” con lo slogan “Santo subito” gridato ai funerali che prelude alla canonizzazione più veloce della storia). Tra le sue innumerevoli visite ne ricordiamo una anche a Ca’ Foscari durante un viaggio a Venezia nel 1985.

O ancora chi non ricorda i momenti tragici dell’attentato in piazza San Pietro del 13 maggio 1981, la sua figura bianca che si accascia nella jeep papale tra la folla e la corsa in ospedale o le immagini dolorose della malattia, vissuta fino all'ultimo e mostrata, mentre nella sua ultima apparizione sul balcone di San Pietro benedice la folla, tenta di parlare ma non ci riesce.

In occasione del centenario della nascita di Papa Giovanni Paolo II abbiamo chiesto a Giovanni Vian, docente di Storia del cristianesimo e delle chiese a Ca’ Foscari  di tracciare i tratti salienti del suo pontificato.

FEDERICA FERRARIN