Il polo didattico di San Basilio si amplia con la nuova Tesa 4

Un nuovo spazio per l’università e per la città sarà presto disponibile nell’area portuale di San Basilio, nel centro storico di Venezia. L’insediamento universitario affacciato sul Canale della Giudecca si completerà e aprirà le porte a studenti, cittadini e visitatori grazie alla ristrutturazione della Tesa 4 “Visconti” da parte dell’Università Ca’ Foscari Venezia, che oggi ha presentato il progetto esecutivo curato dallo studio Cecchetto & Associati s.r.l. di Mestre. L’investimento complessivo dell’ateneo sarà di 9,5 milioni di euro.

Il magazzino realizzato in legno e mattoni per il porto franco a fine Ottocento, rinforzato con il calcestruzzo negli anni ‘20 dopo un incendio, oggi in stato di abbandono e degrado, a fine lavori ospiterà un auditorium e 11 aule di varie dimensioni (con 1.098 posti su una superficie di quasi 1.400 metri quadrati), una caffetteria, spazi per l’incontro, lo studio e co-working, per la ricerca e la didattica innovativa, e uffici.

Inoltre, ospiterà Science Gallery Venice, sede italiana del network internazionale di gallerie universitarie di arte e scienza di cui fanno parte la galleria di Dublino, Londra, Melbourne, Bangalore, Detroit, Rotterdam e Atlanta.

“Uno spazio pensato per i giovani e gli studenti in cui la didattica e lo studio potranno dialogare con l’arte e la scienza - afferma Michele Bugliesi, Rettore di Ca’ Foscari  - la Tesa 4 di Ca’ Foscari a San Basilio si appresta a diventare un nuovo centro di studio, creatività e cultura in una delle aree più dinamiche di Venezia, un luogo aperto e moderno che darà nuova vita al magazzino ottocentesco Visconti affacciato sul Canale della Giudecca e nuova energia all’intera area di San Basilio. Con le nuove aule e l’auditorium amplieremo i servizi e le dotazioni per la didattica per i corsi di laurea di area linguistica e umanistica. Con Science Gallery Venice e le sue attività, gli studenti e le studentesse avranno un’ulteriore opportunità di vivere l’università e la città, con i
suoi stimoli culturali e artistici, in un luogo splendido. Il progetto di Alberto Cecchetto ha saputo interpretare magistralmente lo spirito che caratterizza questi luoghi in una sintesi perfetta di tradizione e innovazione. Un intervento reso possibile dalla collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale che ringrazio per avere creduto in questa iniziativa”.

Il progetto

La nuova Tesa 4 si svilupperà su 4 livelli. Tra i due colmi del tetto, infatti, i progettisti hanno ideato un piano sottotetto con uffici e spazi per i workshop che completeranno l’esperienza delle attività culturali tra le capriate in legno e con la possibilità di una vista spettacolare da un’altana sul Canale della Giudecca.

Al piano terra troveranno spazio quattro aule, una hall, un bookshop e un bar-ristorante di 300 metri quadrati complessivi, con ampie vetrate sul Canale della Giudecca. Il primo piano conta ben 9 aule, oltre al proseguimento dello spazio espositivo. Al secondo piano ancora spazi espositivi modulari, un’aula da 100 posti, l’auditorium da 180 posti, gli uffici di Science Gallery Venice e del Distretto Veneziano della Ricerca e dell’Innovazione.

La scala centrale sarà aperta e scenografica, parte integrante del percorso espositivo. Caratteristici i ballatoi esterni, un tempo piattaforme di scarico servite da un carroponte.

La ristrutturazione

La ristrutturazione conserva il carattere industriale dell’edificio a salvaguardarne la tipologia, in relazione ai magazzini adiacenti del polo universitario di Ca’ Foscari e IUAV, con interventi di grande innovazione, dal punto di vista architettonico, estetico e funzionale che donano all’edificio grande versatilità e adattabilità.

La ristrutturazione include interventi di consolidamento della struttura, conservazione e restauro, inserimento e collegamento dei sistemi tecnologici.
Saranno sfruttate tutte le soluzioni possibili per garantire il massimo risparmio energetico, come illuminazione led, impianti in pompa di calore ad alto rendimento con sistema avanzato di regolazione, controllo e gestione anche da remoto; serramenti dotati di vetrocamera e telai a taglio termico.

Science Gallery Venice

I piani della Tesa affacciati sul Canale della Giudecca ospiteranno Science Gallery Venice sarà aperta anche di sera, tutta la settimana, luogo di dialogo e d'incontro per i residenti, i visitatori e gli studenti del polo didattico e della residenza di Santa Marta.

Numerose le attività in programma tutto l’anno, ad accesso gratuito, che arricchiranno l’esperienza universitaria degli studenti e delle studentesse: mostre con opere d’arte e scientifiche immersive e interattive, dibattiti, workshop, performance artistiche, proiezioni cinematografiche e laboratori creativi in uno spazio dal design modulare e funzionale. Il network internazionale Science Gallery ha saputo conquistare in particolare il pubblico più giovane, fra studenti, visitatori e ricercatori.

Nel mondo Science Gallery ha coinvolto più di tre milioni e mezzo di studenti fra i 15 e i 25 anni per un totale di 6 milioni di visitatori. Nel 2018, il 12% degli studenti del Trinity College Dublin, una delle università più prestigiose al mondo, ha dichiarato di essersi iscritto per la presenza di Science Gallery e delle modalità innovative di didattica e ricerca che offre.

Neal Hartman, Direttore di Science Gallery Venice: “Science Gallery Venice, una volta restaurata la sede definitiva, sarà un luogo di incontro e contaminazione innovativo, dove si riuniranno studenti e professori, ricercatori e artisti, turisti e locali, incoraggiando le persone a condividere, allargare i propri orizzonti,
sperimentare e vedere il mondo da una prospettiva diversa. Concentrandosi sull'ambiente, sul patrimonio culturale e sull'innovazione all'avanguardia, il progetto di arte e scienza di Ca'Foscari inviterà tutti, a Venezia e non solo, a contribuire attivamente ai suoi valori chiave: sostenibilità, accessibilità e
inclusione”.