Addio al prof. Carlo Odo Pavese

Ca' Foscari piange la morte di Carlo Odo Pavese, illustre grecista e studioso di fama internazionale; a Venezia dal 1975 al 2007 (con una parentesi nell'università di Udine, sua città natale), ha inaugurato una tradizione di insegnamento e ricerca. 

Formatosi alla scuola di Pasquali presso la Normale di Pisa e perfezionatosi alla scuola di Fraenkel e di Lloyd-Jones a Oxford e poi a Harvard, a una preparazione linguistica e filologica di formidabile solidità, Pavese ha unito la capacità di cogliere alcune novità  e di anticipare i tempi.

È stato tra i primi, ad esempio, non solo in Italia, a recepire in modo innovativo gli studi di Parry sull'oralità e sulla dizione formulare dei poemi omerici e quelli di Bundy sui motivi topici della lirica corale, con studi pioneristici anche nell'utilizzo degli strumenti informatici per la ricerca letteraria.

In suo onore il Dipartimento di Studi Umanistici ha intitolato, grazie alla generosità della famiglia, un premio annuale per giovani ricercatori che coltivino i suoi studi soprattutto nel campo digitale di cui Pavese era stato un pioniere e pochi mesi fa era stato assegnato il premio della prima edizione.

L'Ateneo tutto è vicino alla famiglia alla quale va il nostro cordoglio.