Interconnections: Studiare ai tempi del COVID - Ali Imran

Ali Imran è uno studente pakistano al terzo anno della laurea triennale in Philosophical and International Studies and Economics. Si trova a Ca’ Foscari sia per una passione per le grandi città, sia per la reputazione dell’ateneo.

Sei rimasto a Venezia durante il lockdown?

Sì, ho deciso di restare a Venezia. La maggior parte dei miei amici, italiani e non, è tornata a casa, ma io non l’ho fatto. Ho pensato che sarebbe stato utile a tutti se fossi rimasto. A parte ciò, ho dei coinquilini fantastici, abbiamo cucinato insieme e ci siamo divertiti. Sto seguendo le lezioni da Venezia, dato che amo la città e che penso che con le lezioni parzialmente online io possa affinare le mie abilità e anche impararne di nuove.

Quale parte della tua vita universitaria ti è mancata di più?

Mi manca il contatto umano tra studenti e professori. Mi mancano i ritrovi in campo Santa Margherita. Mi manca la sensazione di una normale giornata a Venezia, in generale.

Come descriveresti la tua esperienza universitaria nel nuovo anno accademico?

Mi piace. Penso che il sistema adottato da Ca’ Foscari sia forte, mi ha aiutato in talmente tanti modi che non saprei da cosa partire. Dato che ora posso anche frequentare le lezioni la sera, posso acquisire nuove competenze. E durante la quarantena ho studiato animazione :)

Puoi leggere l'intervista completa qui [ENG].

Rachele Svetlana Bassan