Ruskino Home Edition, decima edizione del Festival di cinema russo

Una “Home Edition”, in live streaming quella che ci aspetta per la decima edizione di “Ruskino a Ca’ Foscari” (14-18 dicembre 2020). Un appuntamento atteso, non solo in ateneo, ma anche per la città di Venezia: Ruskino a Ca’ Foscari è il Festival di cinema russo contemporaneo organizzato dal Centro Studi sulle Arti della Russia (CSAR) dell’Università Ca’ Foscari e dal Centro dei Festival Cinematografici e dei Programmi Internazionali della Federazione Russa.

Quest’anno i film, selezionati tra quelli proiettati durante le edizioni passate, preceduti da presentazioni preparate dallo staff CSAR, saranno dunque resi disponibili in streaming gratuito sul canale YouTube CSAR, esclusivamente nel giorno e nell’ora indicati, mentre la cerimonia di inaugurazione, che si terrà il 14 dicembre alle ore 17.00 e i saluti finali del 18 dicembre, saranno in live streaming su piattaforma Zoom

Come avviene ogni anno (la prima rassegna risale al 2011) i film in lingua russa saranno proiettati con sottotitoli in italiano: il Festiva si rivela un’importante occasione per avvicinarsi al cinema russo attraverso opere realizzate da registi famosi (come Karen Šachnazarov), ma anche da giovani autori ai loro esordi cinematografici. Quest’anno in particolare verranno inoltre presentati alcuni cortometraggi di artisti russi contemporanei.

Da sei anni, contestualmente al festival, viene regolarmente bandito anche il concorso per la migliore sottotitolazione in italiano di film russi di recente produzione per gli studenti cafoscarini. Le migliori sottotitolazioni sono premiate e vengono proiettate in anteprima durante Ruskino, quindi inserite nel circuito dei festival promosso in Italia dal Centro dei Festival Cinematografici e Programmi Internazionali.

Dal 2016 il concorso è stato aperto anche agli studenti delle scuole superiori, all’interno dei progetti Alternanza Scuola-Lavoro (ora PCTO, Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento). Il concorso è un’occasione per avvicinare gli studenti alla cultura e alla cinematografia russa, ma anche alla scoperta di una possibile professione futura. Quest’anno molti licei da tutta l’Italia hanno fatto richiesta di poter partecipare a distanza, per l’emergenza COVID, e più di 100 studenti vi sono attualmente impegnati. L’attività si propone di far avvicinare gli studenti al mondo della sottotitolazione di film russi di recente produzione, attraverso lo svolgimento di un workshop online dedicato all’utilizzo di software freeware per la creazione di sottotitoli. 

QUI il programma del Festival.

Per la visione dei film: in live streaming sull'account YouTube dello CSAR dal 14 al 18 dicembre 2020

Per iscrizioni e informazioni:  csar@unive.it

ALTRI PROGETTI CSAR PER ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Al progetto di sottotitolazione di film russi nell'ambito dei PCTO, Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento, si è aggiunto un altro progetto collegato all’organizzazione di eventi culturali all’interno dello CSAR. che si chiama “Educare con l’arte” portato avanti dai dottorandi. Si tratta di workshops sulla didattica museale, uno degli aspetti più interessanti e creativi che ruotano attorno all’ambito artistico/museale: Richiede figure professionali specifiche e appositamente formate ed è quindi in grado di garantire reali e possibili sbocchi professionali. Il workshop ha lo scopo di introdurre a tale ambito attraverso incontri teorici e mediante attività pratiche. Il progetto è diviso in due parti: il primo è un percorso virtuale di visita e approfondimento per condurre gli studenti alla scoperta delle sedi dell’Ateneo veneziano e in particolare delle opere d’arte in esse conservate; il secondo è concentrato su nuovi strumenti al servizio dell’edutainment partendo dalle mostre del centro CSAR e da alcune opere presentate dal 2011 ad oggi negli spazi espositivi dell'università. 

Federica Ferrarin