Scheda del corso

Anno Accademico di riferimento: 2022/2023

Livello del titolo di studio

Laurea

Classe

L-1 (Beni culturali)

Regolamenti

Il regolamento didattico del corso di studio ne specifica gli aspetti organizzativi: obiettivi formativi, modalità di accesso, piano di studio, esami, prova finale, sbocchi occupazionali, ecc. Per tutta la carriera universitaria, gli studenti devono fare riferimento al regolamento didattico in vigore al momento della propria immatricolazione.

Sede

Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Malcanton-Marcorà, Dorsoduro 3484/D, 30123 Venezia.
Per informazioni contattare il Campus Umanistico,  campus.umanistico@unive.it

Referente

Prof. Carlo Beltrame (coordinatore del collegio didattico,  beltrame@unive.it)

Lingua

Italiano

Modalità di accesso

Libero. 
Contingente riservato a studenti stranieri non comunitari residenti all'estero: 23 posti.

Le modalità di accesso sono consultabili nella pagina dedicata all'ammissione al corso.

Requisiti di accesso

L'accesso ai corsi di laurea richiede il possesso di un'adeguata preparazione iniziale: per ogni percorso vengono definite le conoscenze che si ritiene lo studente debba necessariamente possedere per immatricolarsi, ovvero per seguire proficuamente il corso di studio. Tali conoscenze possono essere verificate anche prima dell'immatricolazione.

L'esito negativo della verifica non preclude la possibilità di immatricolarsi al corso prescelto ma assoggetta lo studente al cosiddetto Obbligo Formativo Aggiuntivo (OFA), ossia all'obbligo di colmare le lacune nella propria preparazione di base attraverso apposite attività organizzate dall'Ateneo.

Accesso con titolo estero

I candidati in possesso di qualifica internazionale devono aver conseguito un diploma di studi secondari dopo almeno 12 anni di scolarità. La prevalutazione del titolo è obbligatoria secondo modalità e scadenze disponibili sul portale dedicato.

Corso di studio in breve

Il Corso di Laurea fornisce, attraverso l'articolazione dei suoi piani di studio in quattro curricula, le conoscenze di base relative alla storia e cultura del mondo antico e medievale, alla storia dell'arte, all'archeologia, alle tecniche dell'organizzazione delle produzioni artistiche e delle arti performative e audiovisive. Fornisce anche conoscenze fondamentali sulle problematiche metodologiche e sui principali strumenti di ricerca e analisi in questi ambiti culturali, sulla legislazione dei beni culturali, sulla gestione e organizzazione di manifestazioni culturali. In relazione alla marcata diversificazione delle tematiche, il corso si articola nei curricula di: Archeologia, Storia dell'Arte, Economia e gestione delle Arti, Tecniche Artistiche dello Spettacolo, per i quali sono garantite sia una base trasversale sia possibilità di approfondimento dei singoli percorsi.

I laureati potranno trovare occupazione come operatori nelle amministrazioni statali e negli enti pubblici e privati preposti non solo allo studio, alla catalogazione, alla tutela, alla conservazione e gestione dei beni archeologici e storico-artistici ma anche alla gestione e promozione dell'industria culturale e degli eventi artistici e dello spettacolo.

Curricula / percorsi

  • Archeologico
  • Economia e gestione delle arti
  • Storia dell'arte
  • Tecniche artistiche dello spettacolo

Profili professionali

I laureati triennali potranno trovare occupazione come operatori nelle amministrazioni statali e negli enti pubblici e privati preposti non solo alla tutela, conservazione e gestione dei beni archeologici e storico-artistici ma anche alla promozione dell’industria culturale e degli eventi artistici e dello spettacolo.

Modalità di frequenza

Libera

Esami di profitto e prova finale di laurea

L'attività formativa prevede lezioni frontali, laboratori (anche campagne di scavo) e stage al fine di acquisire competenze ampie spendibili nel mondo del lavoro.
Durante tutto il percorso universitario  le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.
La prova finale consiste nella predisposizione di un elaborato scritto valutato dal relatore che, qualora lo ritenesse opportuno, potrà richiederne la discussione orale.

Accesso a studi successivi

Master di I livello e Laurea Magistrale.

Last update: 17/05/2022