News

In omaggio a Motoo Abiko e Fujiko Fujio

Il mondo dei manga e dell’animazione dà il suo ultimo saluto al maestro Motoo Abiko, in arte Fujiko Fujio (A), ideatore insieme al collega Hiroshi Fujimoto (Fujiko F. Fujio) del celebre manga che ha accompagnato dagli anni 1960 svariate generazioni – Doraemon

La pioggia di grano – Gu Yu

Secondo il calendario cinese, l’anno può essere diviso in 24 termini solari – periodi quindicinali in cui l’anno lunare viene definito – di matrice prettamente contadina. Questa divisione non solo identifica la tradizione della coltivazione nell’impero millenario tramandata fino ai giorni nostri, ma è esplicativa delle tradizioni culturali del popolo. Questi termini, infatti, non rappresentano solo la semina e raccolta della produzione agricola ma riflettono feste, cerimonie, tradizioni familiari e culinarie, in simbiosi con la natura. 

Storia delle relazioni diplomatiche tra Giappone e Corea dal 1904 al 1910

Nel panorama storico tra l'arcipelago Nipponico e la Penisola Coreana sono sempre stati intessuti rapporti reciproci intensi seppur caratterizzati da un intreccio ambiguo: tra i due Paesi, infatti, si sono succeduti tanto vette di grande fraternità, quanto parossismi di grave conflitto.

Aaron Avshalomov, compositore russo nella Shanghai del primo ‘900

Aaron Avshalomov è stato un compositore russo. Nacque nel 1894 a Nikolajevsk-na-Amure, piccola città basata sul...

Il rapporto tra la Russia e l’“Oriente” nelle arti: l’orientalismo in Russia

L’Orientalismo è un fenomeno che trova grande presenza nelle arti dell’Europa e, come vedremo, in parte anche dell’Asia stessa, laddove può essere definito “Auto-orientalismo”.

Il fenomeno di Genshin Impact

Si sono conclusi da poco i festeggiamenti per il primo anniversario di Genshin Impact, videogioco sviluppato dallo...

Recensione "Prenditi cura di lei"
L’autrice

Kyung-Sook Shin è un’autrice sudcoreana nata in una regione montuosa nella Corea del Sud. Ha il suo esordio...

“Mahalla” alla Biennale di Venezia di Architettura 2021

Si pone all’attenzione dei lettori la partecipazione dell’Uzbekistan alla diciassettesima edizione della Biennale di Architettura, attualmente in corso. Si tratta della prima partecipazione nazionale dello Stato uzbeko, nonché del primo padiglione presentato da una nazione centro-asiatica alla Biennale di Venezia.