Docenti

Alcuni dei nomi che compongono il collegio didattico del Master e degli esperti che interverranno nel corso delle lezioni:

Giovanni Andreotta

Laureato in scenografia all'Accademia di Belle Arti di Venezia e Membro di AIC (Associazione Italiana Cinematografi) e IMAGO (Federazione Europea delle Cinematografie), ha avviato i primi passi nel cinema lavorando come assistente operatore per documentari girati per i principali canali europei (BBC, ZDF, ARTE).  prima di diventare un direttore della fotografia. Tra i suoi lavori più recenti, RED LAND (Maximiliano H. Bruno), Zoroastro (Gianni Di Capua), Presto farà giorno (Giuseppe Ferlito) e Il segreto di Italia (Antonello Belluco).


Enrico Ballarin

Produttore esecutivo e responsabile delle produzioni di Mestiere Cinema. Ha collaborato a produzioni nazionali e internazionali in ambito sia televisivo sia cinematografico, tra cui “Star Wars – Episodio I: La minaccia fantasma” (1999), “Star Wars – Episodio II: L’attacco dei cloni” (2002), “The Italian Job” (2003), “Casanova” (2005), “Fakir of Venice” (2015). 


Marco Bassano

Pluripremiato direttore della fotografia, collaboratore per numerosi progetti televisivi, videoclip musicali, reportage giornalistici e pellicole cinematografiche. Di particolare rilievo il suo contributo a Ligabue - Campovolo 2.0” in 3D (2011) e, tra i numerosi film,  “Balla con noi” (2011) di Cinzia Bomoll, oltre che per il lungometraggio “Shadow” (2009) di Federico Zampaglione e il video “Tensione Evolutiva” (2012) diretto da Gabriele Muccino.


Giovanni Maria Bedeschi

Giovanni Bedeschi inizia la sua carriera in pubblicità, finché diventa direttore creativo associato in Saatchi&Saatchi, quindi regista prima in NPA, poi in New Partner e infine in BBE Politecne. Dal 1996 è free lance nella regia di importanti spot (tra i tanti:  Bayer, Barilla, Ferrarelle), oltre che di video clip per artisti quali Jovanotti, Baccini e Raf. All’estero ha girato spot in diversi paesi tra cui Messico, USA, Medio Oriente, Russia. Nel 2002 apre la sua casa di produzione, Bedeschifilm. Molti i premi ottenuti in Italia (tra cui la Targa d’Oro per lo spot  per le Olimpiadi invernali di Torino 2006) e all’estero: negli USA ha vinto il prestigioso Addy Award per Corona Beer, oltre a diversi Leoni all’edizione 2015 di Cannes. Già docente di regia presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e di creatività pubblicitaria all’Accademia di Comunicazione di Milano, è attualmente impegnato nella realizzazione del suo primo lungometraggio.


Giannalberto Bendazzi

È oggi il più noto e autorevole esperto di storia dell’animazione a livello mondiale. Autore di numerosissimi testi e articoli dedicati al cinema d’animazione, con una particolare menzione per il monumentale “Cartoons”, unanimemente considerata la più completa opera sulla storia dei film animati, a cui è seguito “Animation – A World History” per Routledge. È stato docente presso l’Università degli Studi di Milano, Visiting Professor presso la School of Art, Design & Media e la Nanyang Technological University di Singapore e la Griffith University di Brisbane, Australia.


Dario Bianchini

Avvocato veneziano, iscritto all'ordine degli Avvocati dal 1992. Nel corso degli anni si è  specializzato in assistenza alle imprese italiane in Italia ed all'estero,  e ad imprese estere per consulenza stragiudiziale e giudiziale. Ha assistito numerose società estere per  la costituzione di filiali italiane. Collabora con primari studi legali italiani ed esteri. Ha svolto attività giudiziale  in svariate questioni attinenti la proprietà intellettuale e la violazione delle regole della concorrenza. Ha approfondito le tematiche connesse al diritto d'autore relativo ad opere cinematografiche e alla legislazione sullo spettacolo.


Maria Ida Biggi

Curriculum


John Anthony Bleasdale

Curriculum


Tommaso Calevi

Produttore. La sua filmografia si lega soprattutto alle pellicole di Dario Argento, con cui colabora dal 1996 al 2008 (da “La maschera di cera” a “Giallo”), e di François Girard, il regista a cui si sente più vicino professionalmente. Molte sono anche le produzioni internazionali, tra cui quella argentina con la Film Finances. Il suo più recente lavoro, attualmente in fase di post-produzione, è “Beyond the Mist” di Giuseppe Varlotta.


Francesco Casarin

Curriculum


Lisa Castagna

Regista, esperta in script continuity. Dal 2004 lavora su set in Italia e all’estero per film, documentari, videoarte con Benigni e Nocita e in televisione su RAI5 e Mediaset. Dal 2009 insegna nelle Università e nelle Accademie di Cinema. “Le figlie sono come le madri (donne lungo la via della Seta)” (2013) è la sua prima regia.


Guido Cerasuolo

Tra i titolari di Mestiere Cinema, ha diretto e prodotto diversi documentari e pubblicità. Come line producer, prosegue con successo da anni la sua collaborazione veneziana per importanti produzioni internazionali, tra cui “Casanova” (2005) di Lasse Hallström e “The Italian Job” (2003) di F. Gary Gray.


Roberto Citran

Attore. Inizia la sua carriera artistica nel 1979 come attore comico. Insieme a Vasco Mirandola forma il duo Punto & Virgola partecipando a numerosissime trasmissioni televisive. La sua carriera cinematografica è senz’altro legata a Carlo Mazzacurati, con il quale gira ben sei film tra cui “Il Prete bello” (1989, candidatura ai Nastri d’Argento) e “Il Toro” (1994, Coppa Volpi al Festival di Venezia). Lavora con registi come Ricky Tognazzi, Francesco Rosi, Francesca Archibugi, Giacomo Campiotti, Davide Marengo, Marco Pontecorvo, Andrea Segre e moltissimi altri. Molti i ruoli per produzioni internazionali: “Il mandolino del Capitano Corelli” (2001, di John Madden), “Le valige di Tulse Luper - La storia di Moab” (2003) di Peter Greenaway, “Hotel Rwanda” (2004, di Terry George). In teatro lavora con Brachetti e Paolo Virzì. Diversi i suoi monologhi, tra cui “Sentieri sotto la neve” di Mario Rigoni Stern e “Ciao Nudo”.


Susanna Codognato

Architetto laureatasi  presso lo I.U.A.V di Venezia,si è dedicata prevalentemente al lavoro di scenografa cinematografica e televisiva con escursioni nel mondo pubblicitario. Ha  partecipando alla realizzazione di produzioni italiane ed estere tra le quali:”The Italian Job” (2003), “Casanova” (2005), " Ritorno a Brideshead" (2008), "The Twilight saga: New Moon" ( 2009), “Fakir of Venice” (2015), " Effie Gray" ( 2014), "Marco Polo" (2014), "Pitza e datteri" (2015)  "Mozart in the jungle" (2016) ,per il quale ha ricevuto la nomination agli Emmy Award nel 2017,  " "The Harley and the Davidson" ( 2017), "Gore" (2018).


Domenico De Gaetano

Direttore artistico di Volumina, ha prodotto e curato mostre multimediali e progetti editoriali di David Cronenberg, Michael Nyman, Peter Greenaway, Atom Egoyan e Emir Kusturica collaborando con musei e festival internazionali, tra cui il Toronto International Film Festival. Coordina la visual identity della Reggia di Venaria, per la quale ha realizzato, tra l’altro, il film-installazione Ripopolare la Reggia di Peter Greenaway e l’installazione sonora Music for the Great Gallery di Brian Eno.


Giovanni De Zorzi

Curriculum


Catherine Buyse Dian

Costume designer.  Moltissime le sue partecipazioni a produzioni internazionali, tra le quali si segnalano per il cinema “Effie Grey” (2014), “The Tourist” (2010), “Il mercante di Venezia” (2004) e per la televisione le serie “Marco Polo” (2014), “Sartre, l'âge des passions” (2006) e “Egypt” (2005), oltre a “The Young Pope” (2016) di Paolo Sorrentino, di imminente uscita. Attualmente è impegnata nella lavorazione di “Mozart in the Jungle”. 


Elisabetta Di Sopra

Videoartista veneziana. Ha partecipato a numerose collettive, personali sia in Italia che all'estero. È curatrice del concorso di videoarte Maurizio Cosua all’interno del Videoconcorso Francesco Pasinetti. Collabora con l’università Ca’ Foscari per lo Short Film Festival nella promozione della videoarte italiana con la rassegna “Lo sguardo sospeso”, oltre che con l’associazione culturale Archivio Carlo Montanaro presso la Fabbrica del Vedere. 


Marco Fedalto

Compositore di musica applicata a lungometraggi, serie tivù, documentari e cortometraggi (muti e sonori), è anche l'autore di un'opera lirica e di musica sinfonica. Vincitore di numerosi concorsi tra cui il Premio delle Arti (assegnatogli da Armando Trovajoli), riceve nel 2018 una nomination agli IFMCA. Si perfeziona al Mozarteum di Salisburgo e all'Hollywood Music Workshop di Vienna. A gennaio 2020 sarà uno dei compositori selezionati per una masterclass alla Warner Brothers Studios di Los Angeles. Membro di ACMF di Roma e Premio Vincenzoni di Treviso. Di lui Roberto Pugliese scrive «(…) se è stato acutamente osservato come la musica di Fedalto lo apparenti quasi a un Bruce Broughton, ci permettiamo di aggiungere che forse è un paragone che potrebbe anche andargli stretto».


Brunella Filì

Autrice e regista di corti e documentari, ha approfondito il tema dell'emigrazione dei giovani Italiani nel suo primo lungo, "Emergency Exit". Il film vince vari premi, fra cui 'Miglior Documentario straniero' al Madrid International FF e il 'Golden Spike Award' al Social World Film Festival, con più di cento proiezioni in tutto il mondo, fra cui una al Parlamento Europeo, per poi essere distribuito da Netflix in Italia. Nel 2015, dirige e produce "Emergency Exit - La serie", cinque short-docs basati sul film omonimo, e fonda la casa di produzione 'Officinema Doc'. Il suo secondo lungo, "Alla Salute", presentato in concorso al Biografilm International Film Festival 2018,  vince il 'Lifetales Award' della Giuria e l''Audience Award'. Attualmente lavora al suo terzo film, "Sea Sisters", già selezionato in LisbonDocs, MIA Market Roma, IDS 2018 e Apulia film forum.


Luca Finotti

Un regista e tra i maggiori creativi a livello internazionale. Ha diretto film di moda per Nike, Versace, Giorgio Armani, Dolce & Gabbana,  per non citarne che alcuni. Ha collaborato anche con riviste internazionali tra cui Vogue Italia, Vogue China, Vogue Russia, Dazed & Confused, i-D Magazine e Hercules Magazine. Le sue strategie di comunicazioni sono tra le più innovative, in grado di sondare le più recenti tendenze e raggiungere target di ampio raggio attraverso linguaggi sempre diversi ed efficaci.


Davide Giurlando

Studioso ed esperto di cinema d’animazione, autore di vari saggi su tale ambito. Ha curato convegni e rassegne cinematografiche, tra cui il programma speciale Anymation del Ca’ Foscari Short Film Festival, evento annuale di cui è anche uno degli organizzatori. È inoltre curatore del volume “Fantasmagoria – Un secolo (e oltre) di cinema d’animazione”, di prossima pubblicazione per i tipi di Marsilio.


Igor Imhoff

Opera nel campo delle arti visive e della sperimentazione video. Attualmente collabora con la Scuola Internazionale di Comics a Padova, dove si occupa dei corsi di animazione e modellazione 3D. È stato anche docente di Progettazione Multimediale presso l’Accademia di Belle Arti di Foggia. Contemporaneamente si occupa di grafica e cinema di animazione in ambito pubblicitario e videoludico. L’attività artistica è dedicata alla ricerca video, sia nel cinema di animazione sia negli ambiti più legati alla videoarte o alla sperimentazione cinematografica. Numerose le mostre e le partecipazioni a festival in Italia e all’estero, come i numerosi premi nazionali e internazionali.


Corinne Mazzoli

Artista visiva nata a La Spezia. Nel 2008 si diploma all'Accademia di Belle Arti di Firenze. Nel 2012 consegue la Laurea Specialistica in Arti Visive all'Università Iuav di Venezia.  La sua è una costante ricerca su invisibilità e ipervisibilità, su strategie audiovisive di inganno, su mode e follie diffuse attraverso internet. Lavora molto con performance e video arte, per le quali realizza costumi e scenografie.  Al centro dei suoi progetti è sempre il corpo e la sua rappresentazione nei media.


Carlo Montanaro

Scrittore, giornalista e critico cinematografico italiano, è esperto di precinema e cinema delle origini. Ha prodotto numerosi saggi critici, tra cui “Dall’argento al pixel. Storia della tecnica del cinema” (Le Mani, 2005). Contribuisce all’organizzazione di importanti eventi culturali, festival e rassegne, tra cui Le Giornate del Cinema Muto di Pordenone, di cui è uno dei principali organizzatori. Ha insegnato all’Accademia di Belle Arti di Venezia per divenire successivamente Direttore della stessa Accademia; fondatore dell’Associazione Culturale Archivio Carlo Montanaro e de La Fabbrica Del Vedere sede di incontri, workshop ed eventi espositivi. Pubblica il trimestrale “All’Archimede”, dedicato alla visione.


Enzo Monteleone

Nato a Padova, comincia a occuparsi di cinema durante gli anni universitari come direttore del Centro Universitario Cinematografico e del cineclub CinemaUno di Padova. Si trasferisce a Roma e nel 1986 viene realizzata la sua prima sceneggiatura: Hotel Colonial, una co-produzione Italia-Usa con Robert Duvall, John Savage, Rachel Ward e Massimo Troisi. Comincia quindi una collaborazione con Gabriele Salvatores per il quale scrive quattro film:  Kamikazen, Marrakech Express, Mediterraneo (Oscar 1992 come miglior film straniero) e Puerto Escondido, campione di incassi della stagione '92-'93. Come sceneggiatore ha lavorato con i più interessanti registi della nuova generazione: Mazzacurati, Piccioni, D'Alatri, Sciarra e Cristina Comencini. Prima di passare alla regia ha scritto la sceneggiatura del film Dispara! del regista spagnolo Carlos Saura, con Antonio Banderas e Francesca Neri. Nel 1994 esordisce nella regia con La vera vita di Antonio H. “Nastro d’Argento” ad Alessandro Haber come attore protagonista, cui seguono Ormai è fatta! (1999) “Grolla d’oro” a Stefano Accorsi e quattro Nominations ai “David di Donatello”, El Alamein – la linea del fuoco (2002) vincitore di tre  “David di Donatello”, due “Globi d’Oro”, un  “Nastro d’Argento”, Due partite (2009), Io non mi arrendo (2016), Duisburg - linea di sangue  (2018),  Per il piccolo schermo dirige Il tunnel della libertà (2004), Il capo dei Capi (2007), Walter Chiari – fino all’ultima risata e il tv-movie L’angelo di Sarajevo (2016).


Vincenzo Mosca

Vincenzo Mosca ha cominciato la sua carriera nel gruppo RAI Sacis, come responsabile delle vendite, poi direttore commerciale della LUX VIDE. Attualmente, dirige la TVCO, che ha fondato sei anni fa,  per sviluppare, produrre e distribuire all'estero film e documentari italiani e stranieri.


Giuliana Muscio

È stata ordinario di Semiologia e Storia del cinema (Scienze della Formazione, Università di Padova). PhD all’UCLA, dove ha anche insegnato. Ha pubblicato sia in Italia che negli Stati Uniti: “Lista Nera a Hollywood, Scrivere il film” (4 edizioni), “Hollywood's New Deal”, “Piccole Italie, grandi schermi”, oltre a “Napoli/New York/Hollywood”, in corso di pubblicazione negli Stati Uniti. È stata consulente scientifico dell’Enciclopedia del Cinema Treccani e ha partecipato al programma europeo “Changing Media, Changing Europe”. Ha insegnato all'università di Padova, e Storia e teoria della sceneggiatura al Centro Sperimentale e all'Università Cattolica di Milano.


Anna Negri 

Diciottenne si trasferisce a Parigi dove inizia a lavorare come assistente alla regia, tra gli altri con Nagisa Oshima. In seguito studia alla Minerva Kunst Akademie (Accademia delle Belle Arti) di Groningen (Olanda) e a Londra dove ottiene una Laurea in Cinema al London College of Printing e un Master in Regia al Royal College of Art.  In Inghilterra realizza alcuni cortometraggi che vincono numerosi premi nel circuito internazionale dei Festival e inizia a lavorare in televisione.  Nel 1998 torna in Italia per realizzare il suo primo lungometraggio ‘In principio erano le mutande’ che ha esordito al festival di Berlino del ‘99. Anna lavora a Roma, sia per il cinema che per la televisione, anche come sceneggiatrice. Realizza per la televisione i Tv Movie: L’altra donna, (2001), L’amore proibito (2007), La doppia vita di Natalia Blum (2009), A fari spenti nella notte (2011). Il suo secondo lungometraggio per il cinema ‘Riprendimi’ è stato al Concorso Internazionale del Festival di Sundance 2008. Nel 2009 pubblica il suo primo romanzo “Con un piede impigliato nella Storia”, Ed. Feltrinelli. Il libro è stato opzionato da Fandango,  Anna ne ha scritto la sceneggiatura ed è in attesa di realizzarne il film.


Maria Roberta Novielli

Curriculum


Adriano Piccardi

Studioso e critico cinematografico, tra i principali referenti dell’associazione culturale LABORATORIO 80 e della cooperativa di distribuzione LAB 80 FILM, tra gli enti più importanti per la divulgazione della cultura filmica; è inoltre il direttore di Cineforum, una delle più autorevoli riviste di critica cinematografica d’Italia. Tra i suoi lavori di punta, la monografia “Clint Eastwood – Un cinema che ci riguarda”, edito per Le Mani nel 2012. 


Barry Purves

È uno dei più grandi animatori inglesi viventi. Maestro dell’animazione ‘a passo uno’, scenografo e regista di opere teatrali, è tra i massimi esploratori delle intersezioni tra il linguaggio dell’animazione, del cinema e delle arti performative. Autore di rinomati testi divulgativi sul cinema d’animazione pubblicati anche in Italia (in particolare “Animazione stop motion”, edito da Logos), è stato vincitore di numerosissimi premi e riconoscimenti internazionali, incluse diverse nomination agli Oscar e ai premi BAFTA. Ha inoltre collaborato alla realizzazione di “Mars Attacks!” (1996) di Tim Burton, “King Kong” (2005) di Peter Jackson e “Il Signore degli Anelli: Il ritorno del re” (2003), sempre di Jackson. 


Gabriele Roberto

Gabriele Roberto è l’unico compositore italiano ad essersi aggiudicato il Japan Academy Award, il maggior riconoscimento giapponese in ambito cinematografico. Diplomato al Royal College of Music di Londra, attualmente risiede a Tokyo scrivendo da oltre dieci anni musiche per film, animazioni e pubblicità televisive per committenze Giapponesi, Italiane e Cinesi. E’ attivo anche come orchestratore e arrangiatore per gruppi musicali pubblicati da Sony, Universal, EMI e Columbia.


Guido Salsilli 

Art director e production manager. Tra i nomi di punta della Movie Magic International, ha al suo attivo la partecipazione a diverse produzioni internazionali, tra le quali “Night Train to Venice” (1992) e “Indiana Jones e l’ultima crociata” (1989) con art director, oltre a “Casanova” (2005) come production manager. 


Cristina Parisotto

Cristina Parisotto è nata a Londra nel 1967. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Venezia e lavora nel cinema d'animazione. Ha frequentato i corsi di specializzazione tenuti da Davide Benvenuti, animatore alla Disney Australia. Ha lavorato in produzioni quali La gabbianella e il gatto, The Jester Till, Cocco Bill, The 3 wise men, Totò sapore, The little polar bear, Uffa! che pazienza, Mià e il Migou (Oscar europeo all'animazione), Mullewapp, Geronimo Stilton, occupandosi di animazione e supervisione all'animazione, storyboard, layout, fogli macchina, check finale. È stata docente di animazione per la società Enarmonia e lo IED di Torino. Attualmente collabora con la Scuola Internazionale di Comics di Padova.


Charlie Tango

Sebastian Cristofaro, in arte Charlie Tango, autore, regista, produttore e imprenditore, costituisce nel 2003 la società The Munchies Movies Production a partire dal famoso programma televisivo “I Munchies”, realizzato interamente con pupazzi originali. Produce e realizza come regista noti programmi televisivi che si distinguono per la qualità e la cura dei dettagli; tra i titoli più significativi, "Scherzi a parte" per Canale 5 e "Lucignolo" per Italia 1. Ha avviato partnership e collaborazioni in diversi ambiti della comunicazione prestandosi come content provider e consulente strategico. Negli ultimi anni ha esteso le competenze produttive sviluppate in ambito televisivo nella comunicazione aziendale attraverso i nuovi canali di distribuzione quali il web e i social network.


Roberto Tiraboschi

Sceneggiatore e scrittore, lavora per il cinema e la televisione. Ha lavorato con Silvio Soldini (“L’aria serena dell’ovest”, 1990, Grolla d’Oro per la miglior sceneggiatura, e “Un’anima divisa in due”, 1993), con Marco Pontecorvo (“Tempo instabile con probabili schiarite”, 2015 e “Pa-ra-da”, 2008), con Liliana Cavani (soggetti e sceneggiature della serie TV di Rai1 “Corpi in vendita”). Diplomato alla Scuola d’arte drammatica “Piccolo Teatro di Milano”, insegna Sceneggiatura al Centro Sperimentale di Cinematografia di Milano. È autore dei romanzi “Sguardo 11”, “Sonno” (vincitore della XXV Edizione del Premio nazionale di narrativa Bergamo), “La pietra per gli occhi” e “La bottega dello speziale.” 


Davide Tiso

Ingegnere del suono, musicista elettronico e pianista, collabora alla realizzazione di opere musicali, colonne sonore per il cinema, performance interattive e installazioni multimediali in teatri e spazi espositivi in Italia e all’estero, al fianco dei più grandi compositori italiani contemporanei. Collabora con le più importanti istituzioni internazionali quali; Opera National du Rhin di Strasburgo, De Vlaamse Opera di Anversa, Almeida di Londra, Fenice di Venezia, Biennale di Venezia, Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, Ravenna Festival, Maggio Musicale Fiorentino, ORT Orchestra regionale della Toscana, Brisbane Festival. È docente di Sound design presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia e il conservatorio di Ferrara, dove insegna anche Elettroacustica. È docente di "Campionamento e sintesi al Conservatorio di Vicenza.


Roberta Torre

Regista di cinema e teatro, drammaturga e artista visuale. Eclettica, sperimentatrice, artista tesa costantemente alla lettura della contemporaneità. Il suo lavoro  mescola e attraversa   linguaggi diversi: pittura, musica  cinema e  teatro, attraverso declinazioni mai convenzionali. Ha realizzato nel corso della sua carriera vari lungometraggi per il cinema premiati nei maggiori festival nazionali e internazionali tra cui Venezia, Cannes, Sundance Film Festival e vincitori di numerosi David di Donatello e Nastri d’Argento.


Pier Mario Vescovo

Curriculum


Francesco Vitucci

Docente presso la Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna ed è membro della European Association for Screen Translation (ESIST). I suoi interessi di ricerca sono rivolti alla traduzione audiovisiva con particolare interesse verso la sottotitolazione e alla didattica multimediale. Ha pubblicato Nihon JP-1 (2007), Nihon Jp-2 (2010), La didattica del giapponese attraverso la rete (2013), Ciak! Si sottotitola – Traduzione audiovisiva e didattica del giapponese (2016).


Emanuele Zarlenga

Direttore della Fotografia e socio fondatore della Wildcat SRL. La sua ricerca attuale è mirata a rappresentare, in una sorta di formula alchemica, quel “Reale” individuato e tratto dalla filosofia, dalla pittura e dal teatro degli anni 70, e alla messa in scena di una fotografia cinematografica che lavori sulle sfere sensoriali dello spettatore, dando vita ad atmosfere sospese, dove l’agire retorico dell’attore viene destrutturato da una luce al di là della forma. Tra i vari titoli della sua filmografia, Si sospetta il movente passionale con l’aggravante dei futili motivi (2018, regia di Cosimo Alemà), Albe – A life beyond Earth (2019, regia di Elisa Fuksas), e Divorzio a Las Vegas (2019, regia di Umberto Carteni.

Last update: 07/04/2021