Progetti di ricerca

Il Dipartimento di Economia gestisce regolarmente numerosi progetti di ricerca, sia nazionali che internazionali, caratterizzati da un'ottica multidisciplinare e da un approccio innovativo a quelle istanze di piccola, media e grande scala.

I progetti sono riportati di seguito seguendo le Research for Global Challenges [ENG] promosse dall'Ateneo, volte ad incentivare le partnership e a valorizzare i ricercatori più promettenti.

Tecnologia ambientale e green economy

Conoscere l'impatto delle decisioni sui fenomeni climatici e la ricerca di fonti di energia alternative sono due delle sfide chiave della nostra società. Solo un approccio interdisciplinare, che integri le scienze ambientali con studi geopolitici ed economici, può sviluppare strategie efficaci di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici e alle altre sfide ambientali.

Paesaggi della Venezia Orientale nel viaggio lungo l'antica rotta della mercanzia tra Venezia e Portogruaro

Misura: Misura 16 “Cooperazione”

Tipo d’intervento: 16.5.1 ““Progetti collettivi a carattere ambientale funzionali alle priorità dello sviluppo rurale, Fase 1 – Animazione e studio”

Descrizione: Il progetto, tramite attività organizzate di coordinamento, studi propedeutici e animazione territoriale realizzate in sinergia tra diversi soggetti privati del mondo agricolo e soggetti pubblici, ha inteso creare le condizioni per la costituzione di un gruppo di cooperazione attivo sul territorio e in grado di sviluppare future progettualità. Obiettivo del progetto era quello di favorire e accrescere, grazie a delle indagini agro-geografiche-ambientali (GCA) , le iniziative tese alla valorizzazione dei paesaggi rurali nel loro contesto agricolo, turistico ambientale, storico culturale e paesaggistico, enogastronomico, dei prodotti del Parco Alimentare e delle nuove produzioni agricole del territorio e nella preservazione delle biodiversità agraria e naturalistica dell’area geografica interessata all’intervento.

Finalità: Il progetto aveva lo scopo di favorire la ricettività turistica dell’area geografica ove si sviluppa consentendo al settore primario di valorizzare le produzioni aziendali anche a seguito della loro prima trasformazione realizzata nell’ambito delle Piccole Produzioni Locali di cui alla normativa regionale. Si è dunque lavorato da una parte sulla cartografia storica e sui numerosi materiali bibliografici e dall’altra attraverso un coinvolgimento attivo sul territorio grazie a incontri locali, interviste, presentazioni pubbliche e tour organizzati si è cercato di accrescere la consapevolezza nei confronti del territorio degli operatori che vi vivono e vi lavoro in particolare con quelli del settore primario.

Risultati ottenuti: Gli output principali del progetto sono rappresentati da un progetto per una mostra cartografica itinerante e dalla predisposizione di alcuni itinerari modello che consentano una innovativa modalità di fruizione del territorio e che andranno successivamente sviluppati e resi operativi in base alle nuove opportunità e necessità degli operatori locali. Per quanto riguarda il progetto di mostra è stato svolto uno studio della cartografica storica del territorio compresa in un arco temporale che a partire dal periodo della Serenissima Repubblica di Venezia arriva fino ai giorni nostri, con la quale creare una rappresentazione nel tempo degli aspetti naturali, dei cambiamenti morfologici naturali ed artificiali, degli avvenimenti storici e delle produzioni agricole locali. È stato quindi predisposto un progetto espositivo dal titolo “Biografie territoriali: la trasformazione del paesaggio tra Livenza e Tagliamento”, per la cui effettiva attuazione sono state inviate le richieste agli enti interessati (Archivio di Stato, Istituto Geografico Militare, Fondazione Benetton). Parallelamente sono state realizzate numerose interviste per documentare e registrare le storie del territorio della Venezia Orientale. Questa raccolta di storia aveva un duplice obiettivo: da un lato accompagnare la mostra cartografica e dall’altro arricchire gli itinerari digitali che sono stati realizzati come modello per successivi sviluppi.  Per quanto riguarda gli itinerari sono stati individuati numerosi punti di interesse (tangibili e intangibili) in grado di raccontare gli aspetti della vita materiale e del patrimonio, materiale ed effimero, collegato al paesaggio culturale dell’area. A questo lavoro si è affiancata l’attività di consolidamento di un innovativo sistema di mobilità per i visitatori, che si avvalga di ditte locali e integri l’uso di imbarcazioni e biciclette in grado di condurli all’interno delle aree naturali non accessibili altrimenti. Il risultato è stato la predisposizione di due itinerari dal titolo “La Via della mercanzia: da Venezia a Caorle e “Vie d’acqua e commerci: lungo il Lemene da Caorle a Portogruaro”, che intendono, se adeguatamente sviluppati e raffinati, fornire ulteriori possibilità di sviluppo al turismo, in particolare quello fluviale e rurale.

Responsabile: Francesco Vallerani; Finanziamento: Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020; Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste; Organismo responsabile dell’informazione: Università Ca' Foscari - Dipartimento di Economia; Durata: 01/09/2018 - 31/08/2019; Budget: € 19.721,94


ENERGYA - Energy Use for Adaptation

Il progetto intende far comprendere e stimare il legame tra consumo energetico e rischi derivanti dal cambiamento climatico. Nello specifico, il progetto svilupperà una ricerca interdisciplinare e scalabile, che integra dati e metodologie provenienti dalle varie discipline economiche. La novità chiave del progetto consiste nel correlare le statistiche energetiche con dati provenienti dalle scienze climatiche e dal telerilevamento, compresi i dati meteorologici, demografici, commerciali e infrastrutturali. Energya ha tre obiettivi: 1) produrre nuove analisi statistiche ed econometriche per l'area OCSE e i principali mercati emergenti; 2) creare serie storiche empiriche che consentano di stimare i potenziali impatti a medio-lungo periodo; 3) analizzare e stimare l'impatto del consumo energetico tramite un modello economico-energetico.

Responsabile: Enrica De Cian; Finanziamento: ERC Starting Grant; Durata: 01/02/2018 - 29/02/2023; Budget: € 1.495.000,00


EeDaPP - Energy efficiency Data Protocol and Portal

Nonostante qualche progresso (la c.d. "finanza verde"), solo una parte delle operazioni bancarie possono essere esplicitamente etichettate come "operazioni verdi". L'assenza di standardizzazione ostacola la trasparenza, tracciabilità e la valutazione corretta del rischio, costituendo dunque una barriera allo sviluppo del mercato. EeDaPP intende fornire dati tecnici e finanziari, relativamente ai mutui efficienti, tramite un protocollo standard accessibile da un sistema comune e centralizzato. Ne usciranno dunque tre risultati: 1) la definizione di criteri specifici di segnalazione per la raccolta di dati sui mutui efficienti sotto il profilo energetico; 2) la progettazione e la consegna del protocollo standardizzato per la raccolta, l'elaborazione e la divulgazione di tali dati e la progettazione di un portale centralizzato; 3) l'analisi dei dati raccolti per integrare ulteriormente il "valore verde" nella valutazione immobiliare e convalidare la correlazione tra efficienza energetica e rischio.

Responsabile: Monica Billio; Finanziamento: H2020 - Energy Efficiency; Durata: 01/03/2018 - 29/02/2020; Budget: € 1.500.000,00, di cui Ca' Foscari: € 220.000,00; Sito webwww.eedapp.energyefficientmortgages.eu


BLUTOURSYSTEM - Knowledge platform, skills and creative synergies for blue tourism ecosystem project

Il turismo legato al mare è una risorsa che va monitorata e sviluppata affinché sia un mezzo di sviluppo di un territorio. L'obiettivo principale è migliorare la conoscenza del fenomeno, a tutti i livelli. Sarà sviluppato un osservatorio delle dinamiche turistiche: pubbliche amministrazioni, cittadini e turisti potranno consultare online una mappa interattiva per analizzare la situazione dei flussi turistici e prendere decisioni in modo più informato. Inoltre, il team del progetto aprirà un confronto tra tutti gli attori in gioco sulle due sponde adriatiche. Tra i risultati attesi un aumento degli investimenti nel turismo delle aree costiere in termini di eco-innovazione e competitività, promuovendo e incentivando al contempo una offerta differenziata e creativa di turismo transfrontaliero.

Responsabile: Jan Van der Borg; Finanziamento: Interreg Italia-Croazia; Durata: 01/01/2018 - 30/06/2019; Budget: € 1.037.050,00, di cui Ca' Foscari: € 324.450,00


ALTER ECO - Alternative tourist strategies to enhance the local sustainable development of tourism by promoting the Mediterranean Identity

Il Mediterraneo è minacciato dalle pratiche e sviluppi inappropriati legati al turismo di massa. Come conseguenza, le aree ad alta attrazione turistica nelle città costiere stanno raggiungendo il loro limite di capacità di carico, con un impatto diretto non solo sull'ambiente urbano ma su elementi chiave che definiscono la "MED Culture". In questo contesto, ALTER ECO migliora lo sviluppo locale sostenibile del turismo promuovendo l'Identità Mediterranea, attraverso l'attuazione di strategie turistiche alternative in sei progetti pilota progettati e attuati da soggetti pubblici e privati.

Responsabile: Jan Van der Borg; Finanziamento: Interreg MED; Durata: 01/11/2016 - 30/04/2019; Budget: € 2.293.630,00, di cui Ca' Foscari: € 354.381,25


EeMAP - Energy efficiency Mortgages Action Plan

Nell'UE, gli edifici sono responsabili del 40% del consumo totale di energia e del 36% delle emissioni di CO2. Migliorando l'efficienza energetica (EE) degli edifici, il consumo totale di energia dell'UE potrebbe essere ridotto del 5-6% e le emissioni di CO2 del 5%. Considerando che il parco immobiliare costituisce il più grande consumatore unico di energia nell'UE e che il valore del mercato ipotecario europeo è pari al 53% del PIL dell'UE, esiste un enorme potenziale per collegare l'innovazione finanziaria e il mondo EE e per sbloccare i benefici di finanziamento ipotecario per sostenere EE a beneficio di tutti. Il progetto EeMAP intende dunque fornire un quadro standardizzato basato su un punto di riferimento del mercato per stimolare gli investimenti in EE da parte delle famiglie nello stock di abitazioni dell'UE attraverso un meccanismo di finanziamento bancario privato.

Responsabile: Monica Billio; Finanziamento: Commissione Europea - H2020 - Energy Efficiency; Durata: 01/05/2017 - 31/03/2019; Budget: € 1.553.062,50, di cui Ca' Foscari: € 240.000,00; Sito Web: www.eemap.energyefficientmortgages.eu


SHAPETOURISM - New Shape and drives for the tourism sector: supporting decision, integrating plans and ensuring sustainability

Shapetourism migliora la conoscenza del turismo, fornendo analisi e strumenti operativi per modellare e guidare la crescita sostenibile del turismo, in particolare per le destinazioni culturali. Il progetto supporta i responsabili politici e gli operatori privati a raggiungere l'attrattiva, la crescita, la sostenibilità, tenendo conto delle principali sfide della concorrenza globale. Partendo dalla capitalizzazione degli studi scientifici e dai modelli stabiliti dal turismo, il progetto mira a promuovere l'equilibrio tra interessi pubblici e privati divergenti orientando lo sviluppo del turismo verso un approccio olistico, altamente operativo e sostenibile.

Responsabile: Jan Van der Borg; Finanziamento: Interreg MED; Durata: 01/11/2016 - 30/04/2018; Budget: € 598.536,50, di cui Ca' Foscari: € 161.220,50; Sito Web: www.shapetourism.eu; Med Platformshapetourism.interreg-med.eu 


EU.WAT.HER - European Waterscape Heritage

Il progetto mira a promuovere la conoscenza e la riabilitazione dei corsi d'acqua storici europei e del patrimonio culturale dei fiumi. Altro obiettivo rilevante è sviluppare nuove opportunità per l'ecoturismo e le attività ricreative all'aperto lungo le vie navigabili europee, come motore dello sviluppo sostenibile. Impatti previsti: 1) censimento, inventario e archiviazione del patrimonio materiale e non materiale degli acquedotti; 2) quattro incontri tra diversi contesti accademici, valorizzando l'approccio interdisciplinare; 3) circa dodici itinerari culturali finalizzati a rivalutare il patrimonio locale e non materiale; 4) una applicazione dedicata, innovativa sul patrimonio percorribile lungo piccoli fiumi e canali; 5) due pubblicazioni e diversi articoli scientifici; 6) seminari di divulgazione che coinvolgono gruppi di ricerca e stakeholder locali.

Responsabile: Francesco Vallerani; Finanziamento: JPI - Cultural Heritage; Durata: 01/09/2015 - 31/08/2017; Budget: € 786.353,00, di cui Ca' Foscari: € 238.400,00


CLIMADAPT - Building CLIMate change ADAPTation capacity in Marocco, Algeria and Tunisia

CLIMADAPT è un progetto finanziato dall'UE incentrato sul sostegno ai paesi ENPI-Sud nell'affrontare il cambiamento climatico attraverso l'attuazione di nuovi programmi educativi e la fondazione di strutture sostenibili. Durante il progetto CLIMADAPT verranno intraprese tre attività principali: 1) un'analisi dei bisogni e un miglioramento delle competenze eseguiti per ciascuna delle università partner; 2) la creazione di un programma di master euro-mediterraneo nel cambiamento climatico e nella gestione del rischio in linea con i requisiti di Bologna in ciascuna delle università partner; 3) la creazione di tre centri nazionali per l'adattamento ai cambiamenti climatici a Jendouba (Tunisia), Mostaghanem (Algeria) e Kenitra (Marocco).

Responsabile: Carlo Giupponi; Finanziamento: Programma Tempus; Durata: 15/10/2012 - 14/10/2016; Budget: € 57.820,00; Sito web: www.climadapt-tempus.com

Scienze dell'economia complessa, dei sistemi umani e naturali

Lo studio interdisciplinare dei sistemi complessi offre soluzioni innovative a questioni scientifiche e sfide sociali globali. I modelli individuabili e lo studio delle interazioni dinamiche consentono lo sviluppo di strumenti innovativi e applicabili in diversi ambiti: dalle previsioni climatiche alla gestione del rischio, dalla comprensione dei comportamenti alle strategie dei sistemi socio-economici e naturali.

ExSIDE - Expectations and Social Influence Dynamics in Economics

ExSIDE è incentrato sulla formazione delle aspettative e dell'influenza sociale, per le dinamiche economiche e per la progettazione ottimale della politica economica, combinando un'agenda di ricerca interdisciplinare (economia comportamentale, psicoanalisi, opinion formation, teoria della rete, simulazione agent-based e modellazione economica) con un innovativo programma di formazione congiunta di dottorato, che offre agli Early Stage Researchers una vasta gamma di conoscenze e competenze. Il consorzio ExSIDE è composto da otto importanti università europee e nove partner non accademici. Ogni Early Stage Researcher sarà ospitato da due università diverse e da un partner non accademico, conseguendo infine un diploma congiunto o un doppio diploma, assicurando così occupabilità a livello globale e lo sviluppo di politiche e strategie efficaci.

Responsabile: Paolo Pellizzari; Finanziamento: MSCA - Innovative Training Networks; Durata: 01/03/2016 - 28/02/2021; Budget: € 3.900.000, di cui Ca' Foscari: € 516.122,64: Sito webwww.exside-itn.eu


EUTERPE - EUropean TERm Premium Estimation of the term premium in Euro Area government bonds

Lo scopo è implementare un sistema innovativo che produca stime tempestive e affidabili del termine premium e delle sue componenti per i titoli di stato dell'area dell'euro (EA). Il progetto mira a colmare una lacuna importante nella letteratura esistente, proponendo una procedura integrata che si basa su un modello di struttura a termine multi-paese innovativo, con interrelazione tra curve di rendimento, variabili macro, volatilità e fattori globali. EUTERPE intende dotare i responsabili politici europei di un nuovo strumento analitico per le loro decisioni di politica monetaria e ha applicabilità anche nel settore finanziario, rappresentando così un modo per utilizzare efficacemente i dati e le informazioni a fini commerciali e politici.

Responsabile: Andrea Berardi; Finanziamento: MSCA - Individual Fellowship; Durata: 01/04/2018 - 31/03/2020; Budget: € 180.277,20


SYRTO - SYstemic Risk TOmography: Signals, Measurements, Transmission Channels and Policy Interventions

Durante la seconda metà del 2011, i rischi sovrani e bancari sono aumentati nell'area euro in un contesto di indebolimento delle prospettive di crescita macroeconomica. Gli effetti del contagio sono diventati importanti, ulteriormente accelerati dall'interazione tra vulnerabilità delle finanze pubbliche e settore finanziario. Inoltre, le pressioni sui prestiti bancari sono aumentate considerevolmente, alimentando così la paura dell'instabilità dell'euro. Il progetto SYRTO mira a esplorare le relazioni tra enti e intermediari finanziari, per identificare le tipologie di rischi, assemblare un Early Warnings System e stilare un "Codice SYRTO" per identificare una serie di raccomandazioni tese a ridurre al minimo i rischi sistemici.

Responsabile: Monica Billio; Finanziamento: 7th Framework Programme; Durata: 01/03/2013 - 29/02/2016; Budget: € 695.048,00

Governance pubblica, welfare e innovazione sociale

L'esclusione, la discriminazione e le disuguaglianze sono fenomeni cruciali per il futuro dell'Europa e dei suoi cittadini. L'innovazione sociale guida questa ricerca, con l'obiettivo ultimo di rimuovere gli ostacoli alla partecipazione nella società, ridurre le disuguaglianze e promuovere l'integrazione, l'inclusione, la giustizia e l'assistenza sanitaria attraverso politiche pubbliche ben progettate.

SERISS - Synergies for Europe's Research Infrastructures in the Social Sciences

L'Europa sta affrontando enormi sfide sociali: invecchiamento, disoccupazione giovanile, immigrazione, conseguenze della crisi economica. Il progetto intende fornire all'Unione Europea e agli Stati Membri strumenti scientifici per fronteggiare queste sfide sociali, sfruttando al massimo le sinergie fra tre grandi infrastrutture di ricerca (ESS European Social Survey, CESSDA Consortium of European Social Science Data Archives, SHARE Survey for Health Ageing and Retirement in Europe), superando la frammentazione esistente.

Responsabile: Agar Brugiavini; Finanziamento: Commissione Europea - H2020; Durata: 01/07/2015 - 30/06/2019; Budget: € 8.494.397,00, di cui Ca' Foscari: € 139.125,00


HEPNESS - Healthy Environment Promotion and Ecosystem Services Support for Active Cities Development

HEPNESS instaura una cooperazione transnazionale in cui città, organizzazioni di ricerca e sportive promuovono nuove sinergie per lo sviluppo delle città stesse, valorizzando i beni culturali e naturali e i servizi degli ecosistemi per la promozione di uno stile di vita attivo. L'integrazione dell'attività fisica nella vita quotidiana è un processo creativo, dove le città possono migliorare le risorse, prima di costruire nuove infrastrutture, è un processo che richiede il contributo di numerosi dipartimenti di città e di partnership pubblico-private in mezzo a città, associazioni sportive, organizzazioni turistiche, ambienti sani e educativi.
Fornendo strumenti metodologici e pratici, e rafforzando la capacità dei responsabili delle decisioni di definire politiche incentrate sulle persone e sviluppare interventi per la promozione delle attività fisiche che si basano sul contributo di numerosi settori, HEPNESS genera una nuova leadership per la promozione delle città sportive per la salute. La prospettiva di HEPNESS e il quadro di pratiche sono sviluppati con lo scopo di ispirare numerose città per attuare programmi di salute sportiva e migliorare servizi di ecosistema ricreativo per uno stile di vita attivo.

Responsabile: Jan Van der Borg; Finanziamento: Erasmus+ Sport; Durata: 01/01/2017 - 31/12/2018; Budget: € 70.786,00; Sito web: www.hepness.eu


SHARE DEV3 - Achieving world-class standards in all SHARE countries

SHARE è un'infrastruttura di ricerca per comprendere e affrontare meglio l'invecchiamento della popolazione, frutto di una comunicazione congiunta del Consiglio Europeo e del Parlamento Europeo alla Commissione Europea. È stato un enorme successo misurato dal numero di utenti, dal numero di pubblicazioni scientifiche e dal suo sostegno alle politiche pubbliche. I dati hanno un valore di livello mondiale, come dimostrato da molti utenti anche al di fuori dell'UE, specialmente negli Stati Uniti. Il valore chiave di SHARE sta nella sua rigorosa comparabilità transnazionale che consente confronti imparziali e imparziali della situazione economica, sanitaria e sociale dei cittadini europei di età pari o superiore a 50 anni.

Responsabile: Agar Brugiavini; Finanziamento: Commissione Europea - H2020; Durata: 01/07/2015 - 30/06/2018; Budget: € 5.493.328,75, di cui Ca' Foscari: € 521.113,75; Sito webwww.share-project.org


ADAPT - Accessible Data for Accessible Proto-Types in Social Sector

Il progetto prevede l’ampliamento delle infrastrutture per la realizzazione del Fascicolo Sanitario Elettronico, affinché siano integrate, gestite, analizzate e sfruttate nei contesti opportuni le informazioni rilevanti che riguardano l’assistenza sociale di tutti i cittadini ed in particolare delle categorie più deboli.

Responsabili: Stefano Campostrini, Anna Cardinaletti, Michele Bugliesi; Finanziamento: Programma Smart Cities; Durata: 01/10/2013 - 31/12/2017; Budget: € 1.133.481,20

Economia e management dell'innovazione e dell'imprenditorialità

Dopo la crisi finanziaria globale post-2007, si deve passare a una economia più competitiva e una società resiliente, anche tramite una rivoluzione aziendale su scala globale che si basi sull'innovazione digitale e sull'adozione di tecnologie dirompenti, nuovi modelli di business e strategie basate sul pensiero creativo, oltre ad una più profonda comprensione dei crescenti volumi di dati e informazioni disponibili.

Tracciabilità, Certificazione ed Anticontraffazione dei prodotti Moda Made in Italy

Il progetto si colloca all’interno del POR FESR 2014-2020 della Regione del Veneto, azione 1.1.4 “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi”. Promosso dalla Rete Innovativa Regionale (RIR) Face-Design, a cui aderiscono le quattro Università del Veneto, aziende private ed il Distretto Industriale “Calzatura della Riviera del Brenta”, il progetto mira ad approfondire e sviluppare questioni legate alla riconoscibilità, tracciabilità ed autenticità del Made in Italy, nonchè al marketing e alla definizione di modelli innovativi.

Responsabile: Mario Volpe; Finanziamento: POR FESR 2014-2020; Durata: 07/11/2017 - 07/05/2020; Budget: € 790.083,20, di cui Ca' Foscari: € 94.093,92


MAKERS - Smart Manufacturing for EU Growth and Prosperity

MAKERS riunirà leader di imprese, università e politica per studiare le questioni relative ai driver e alle dinamiche di sostegno della competitività dei settori manifatturieri dell'UE. Sarà creata una piattaforma multi-stakeholder per discutere l'attuale comprensione delle problematiche relative al rinascimento manifatturiero: 1) il ruolo delle piccole e medie imprese manifatturiere e dei sistemi produttivi locali inseriti nelle catene del valore globali locali; 2) quali sono i driver e i processi per l'innovazione, le capacità tecnologiche e il trasferimento di tecnologia dalle intuizioni della ricerca alle imprese; 3) tendenze nel reshoring e nearshoring e le potenzialità di reindustrializzazione e catene di valore più corte; 4) l'impatto dell'agenda di sostenibilità socio-economica-ambientale sulla competitività dell'UE; 5) come la politica può garantire la competitività dei settori manifatturieri dell'UE per una crescita e una prosperità socio-economica più distribuite e sostenibili.

Responsabile: Mario Volpe; Finanziamento: MSCA RISE - H2020; Durata: 01/01/2016 - 31/12/2019; Budget: € 1.057.500,00, di cui Ca' Foscari: € 126.000,00


Ricerca d'impatto

{% "controller":"Ricerca", "struttura": "520010" %} {% $content %}