Prova finale

Normativa di Ateneo

Normativa del Corso di Laurea

La prova finale deve essere redatta in una delle due lingue straniere studiate (inglese e spagnolo).

Per la prova finale, il laureando può scegliere tra tre tipologie di base, che consistono rispettivamente nella:

  • predisposizione di un glossario tecnico seguito da un commento;
  • traduzione di un testo accompagnata da un commento linguistico e traduttologico;
  • stesura in lingua straniera di un elaborato scritto su un fenomeno o un problema inerente agli studi effettuati.

Le linee guida per la redazione degli elaborati sono indicate nella modulistica allegata.L’argomento della prova finale dovrà essere concordato con un docente (docente relatore) che verrà scelto dallo studente. Al docente relatore potrà affiancarsi un docente correlatore nel caso in cui il docente relatore non conosca la lingua straniera scelta per la redazione della tesi. La scelta del docente correlatore verrà indicata dallo stesso docente relatore.

La prova finale verificherà il possesso delle competenze linguistiche e metalinguistiche imprescindibili per lo svolgimento delle professioni nell'ambito della mediazione linguistica e culturale e applicate all'argomento prescelto dallo studente.

Modulistica

Last update: 12/10/2021