Piani di studio

Il piano di studio è l'elenco di tutte le attività formative che ogni studente deve sostenere nel corso della sua carriera universitaria (esami, laboratori, tirocinio/stage, ecc.). Il piano delle frequenze mostra invece le attività formative a disposizione in base all'anno di corso a cui lo studente risulta iscritto.

Curricula / percorsi / indirizzi

Immatricolati a.a. 2017/2018

Immatricolati a.a. 2016/2017

Immatricolati a.a. 2015/2016

Immatricolati anni precedenti

a.a. 2014/2015

Piano di studio

Piano delle frequenze

icoEconomia e Commercio33 K
icoEconomia del turismo81 K

a.a. 2013/2014

Piano di studio

Piano delle frequenze

icoEconomia e Commercio
icoEconomia del turismo

a.a. 2012/2013

All'interno dei piani di studio e dei piani delle frequenze, le righe eventualmente contrassegnate in rosso indicano insegnamenti o attività formative obbligatorie.

Piano di studio

icoEconomia e Commercio348 K
icoEconomia del turismo346 K

Piano delle frequenze

icoEconomia e Commercio
icoEconomia del turismo

a.a. 2011/2012

Piano delle attività formative (Valido per gli studenti immatricolati 2011-12)
Totale crediti: 180, di cui 150 comuni e 30 nel curriculum scelto

icoEconomia e Commercio28 K
icoEconomia del turismo28 K
icoIstituzioni e mercati - Piano delle frequenze (disattivato)29 K

a.a. 2010/2011

icoEconomia e commercio50 K

a.a. 2009/2010

icoEconomia e Commercio28 K
icoEconomia Istituzioni e Mercati29 K

a.a. 2008/2009

icoEconomia e commercio47 K

Compilazione

La compilazione del piano di studio è obbligatoria per ciascun anno accademico di iscrizione, anche se non intendi apportare modifiche

Compila il piano 

Assistenza e segnalazioni

In caso di problemi in fase di compilazione del piano di studio, puoi richiedere assistenza o effettuare segnalazioni online.

Compila il modulo 


Normativa piano di studio

Normativa del corso di laurea

Inserimento nei piani di studio di insegnamenti a libera scelta o sovrannumero

Il Collegio didattico verificherà la coerenza delle attività didattiche inserite tra i crediti a libera scelta con il progetto formativo (la coerenza si riferisce al singolo piano di studio presentato e andrà perciò valutata con riferimento all’adeguatezza delle motivazioni eventualmente fornite). Qualora si evidenzino gravi incoerenze il piano non verrà approvato.

Procedura riguardante l'inserimento di esami non di area economica 

Per regolamentare l’inserimento nel piano di studi di  insegnamenti non di area economica tra i crediti a libera scelta, il Collegio Didattico ha previsto la sottostante procedura:

  • Lo studente può inserire, fra gli insegnamenti a libera scelta, insegnamenti non di area economica previa autorizzazione.
  • La richiesta di autorizzazione deve essere inviata via e-mail alla segreteria dei Servizi di Campus ( campus.economico@unive.it) che la trasmetterà al coordinatore didattico del corso di laurea (prof. Alberto Urbani).
  • La richiesta deve essere adeguatamente motivata allegando un breve documento (massimo due pagine).
  • Il collegio didattico esamina la richiesta e valuta la sua coerenza con il percorso di studio dello studente.
  • L’esito della valutazione viene inviato alla Segreteria del Campus Economico che la inoltrerà via e-mail allo studente  e, in caso di autorizzazione, procederà all’inserimento manuale dell’insegnamento nel piano di studio.
  • Analoga richiesta deve essere inviata per inserire gli esami non di area economica fra i crediti in sovrannumero.

Ad integrazione delle norme riportate alla pagina http://www.unive.it/nqcontent.cfm?a_id=46895 e di quanto indicato sopra si precisa inoltre che:

  • gli studenti iscritti al curriculum in Economics, Markets and Finance non possono inserire esami di lingua inglese B1/B2 perché requisito di ammissione, nonché esami di lingua inglese  o di lingue straniere che siano la propria madrelingua. L’eventuale inserimento di esami relativi ad altre lingue straniere dovrà essere approvato dal Collegio Didattico;
  • gli studenti del curriculum in Economics, Markets and Finance non possono inserire tra gli esami a libera scelta insegnamenti dei curriculum in Economia e commercio o Economia del turismo, ovvero dei corsi di laurea in Economia aziendale o Commercio Estero che siano interamente o in parte equivalenti a quelli presenti nel proprio piano di studi. Le medesime regole si applicano agli studenti dei curriculum in Economia e commercio o Economia del turismo per l’inserimento di esami a libera scelta.