Conferenze e seminari

Tramite la partecipazione a queste iniziative gli studenti potranno avere un contatto più ravvicinato con il mondo scientifico. I seminari e le conferenze daranno modo di approfondire alcune tematiche specifiche e di conoscere i 'cantieri' di ricerca aperti. La frequenza ai seminari e alle conferenze si accompagnerà alla stesura di una relazione finale. Per conoscere il numero di CFU corrispondente ad ogni iniziativa si rimanda alla sezione dedicata alla singola attività.

La partecipazione alle conferenze e ai seminari indicati in questa pagina sarà riconosciuta come attività sostitutiva di tirocinio. Per la convalida dei CFU maturati, gli studenti dovranno scaricare il modulo per il riconoscimento di attività sostitutive di tirocinio, sottoporlo alla firma del responsabile dell’iniziativa, e consegnarlo al Campus Umanistico al raggiungimento del numero di CFU previsto dal piano di studi insieme al resto della documentazione.

Descrizione: l’attività prevede la partecipazione degli studenti a una serie di iniziative nel periodo del Giorno della Memoria 2022 dedicate al romanzo di Giorgio Bassani, Il Giardino dei Finzi-Contini ed a temi e questioni ad esso collegati

Calendario: gennaio- febbraio 2022

Articolazione:

  • Lettura del romanzo Il giardino dei Finzi-Contini e recensione di almeno due dei volumi di cui si discuterà (libri di Levis Sullam, Cinquegrani, a cura di Bassi, libro di Peatini su Olga Blumenthal)
  • Elaborazione di testi per il giornale che realizzeremo sul Giorno della memoria
  • Partecipazione agli eventi e aiuto nell’organizzazione

Impegno complessivo e crediti:

  • Ore di frequenza: 35
  • Ore di lavoro individuale: 40
  • Totale ore di lavoro: 75

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 3 CFU.

Tipo di verifica: rilevazione della frequenza alle attività, recensione testi, partecipazione al giornale dedicato al Giorno della memoria

file pdfLocandina1.02 M

Referente: prof. Levis Sullam

Descrizione: incontri in presenza e online con docenti ospiti e del Dipartimento di presentazioni di
nuove monografie scientifiche o ricerche (bozza di programma allegata)

Calendario: marzo-maggio 2022

Articolazione: 6 incontri di 2h

Impegno complessivo e crediti:

  • Ore di frequenza: minimo 10
  • Ore di lavoro individuale: 15
  • Totale ore di lavoro: 25

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 1 CFU.

Tipo di verifica: risposta a questionario base sugli incontri e presentazione di relazione scritta (3
pagine) su uno dei volumi presentati da consegnarsi entro il 30 giugno 2022

file pdfProgramma1.51 M

Responsabile

prof.ssa F. Rohr e prof.ssa A. Valentini

Descrizione

A chi può parlare oggi la Storia romana? Perché l’antichità riveste un interesse per la collettività? Quali sono le modalità di trasmissione di questa memoria presso un pubblico diverso da quello accademico, nei contenuti e nelle forme comunicative? Quale è il rapporto tra ricerca e divulgazione scientifica? Su tali questioni si interrogano i relatori del ciclo di incontri "È sempre la stessa storia! Roma antica tra ricerca scientifica e Public History", organizzato da F. Rohr Vio e A. Valentini in collaborazione con il Centro in Digital and Public Humanities del Dipartimento di Studi Umanistici e il Groupe International d’Etudes sur les Femmes et la Famille dans la Rome Antique (GIEFFRA). Angelo Callipo, sceneggiatore, regista e attore teatrale, Alessandro Roncaglia, consulente scientifico per la serie TV di Sky “Domina”, Valeria Palumbo, caporedattrice Rcs Media Group, Massimo Blasi e Laura Zadra, autori di romanzi gialli di ambientazione storica, Elisabetta Todisco, docente di Storia romana all’Università di Bari e autrice di manuali di storia antica per la scuola e per l’università, tratteranno questi temi a partire dalla loro esperienza, in cui gli esiti della ricerca scientifica diventano patrimonio per la collettività

Calendario

  • 21 marzo 2022 A. Callipo “La voce che racconta. Tecniche di affabulazione per la storia antica. Il caso Spartaco”
  • 28 marzo 2022 A. Roncaglia “Vita da star: Livia Drusilla tra storia e cinema”
  • 8 aprile 2022 V. Palumbo “Le donne che fecero l'Impero: portare a teatro un racconto diverso della storia”
  • 6 maggio 2022 (da remoto) M. Blasi, L. Zadra “Il giallo storico a quattro mani: strategie di lavoro, sfide… e problemi”
  • 13 maggio 2022 E. Todisco “Il manuale di Storia: una partita da vincere”

Impegno complessivo e crediti

  • Ore di frequenza: 10
  • Ore di lavoro individuale: 15
  • Totale ore di lavoro: 25

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 1 CFU.

Tipo di verifica

Si richiede agli studenti che intendano acquisire 1 CFU di seguire i 5 appuntamenti del seminario "È sempre la stessa storia! Roma antica tra ricerca scientifica e Public History" e di elaborare una tesina sulla base dei contenuti di una delle conferenze seguite e di una bibliografia concordata con il docente referente dell’attività.

ResponsabileProf.ssa Sabina CRIPPA - M/STO- 06 Storia delle religioni

DSU- Palazzo Marcorà e-mail:  scrippa@unive.it    poikilia@unive.it 

Prerequisiti per la partecipazione:  nessuno

Area di intervento (PNR – Horizon Europe): n. 2 Cultura umanistica, creatività, trasformazioni sociali, società dell’inclusione.

Titolo: Norma e Costruzione dell’umano

Il seminario Poikilia si fonda su uno stabile Gruppo di Ricerca coadiuvato a partire dal corrente anno accademico da un Comitato scientifico internazionale.

Proseguendo e ampliando quanto proposto gli anni scorsi, l’obiettivo del seminario, luogo di formazione per vocazione aperto e interdisciplinare, è far dialogare discipline diverse e complementari, non solo dell’ambito umanistico - quali storia, storia delle religioni, antropologia, archeologia, linguistica, letteratura e filosofia -  ma anche scientifico (economia, matematica, scienze naturali, informatica).

Negli incontri seminariali previsti verranno dunque sostenute e discusse ricerche di docenti e studenti volte ad analizzare e a discutere diversi aspetti della tematica proposta, "Norma e Costruzione dell'umano", in prospettiva interdisciplinare ed interculturale.

Per il corrente anno accademico ambito privilegiato di ricerca saranno dunque le differenti concezioni e costruzioni sociali dell'umano (teorie della persona e delle sue articolazioni, teorie del corpo, dei suoi elementi costitutivi, dei suoi limiti, delle pratiche culturali che ne derivano) in relazione alle molteplici declinazioni della norma (giuridica, etica, religiosa, scientifica, estetica, etc.), dei suoi diversi campi di applicazione (corpi, comportamenti, linguaggi, produzioni intellettuali e discorsive) e delle sue modalità di legittimazione.

Le riflessioni presentate saranno chiamate dunque a riflettere e discutere in modo critico, da differenti angolazioni, il ruolo normativo delle modalità di produzione e negoziazione dell'identità individuale e collettiva, compresa la costruzione culturale del genere, della razza o dell'etnia.

La partecipazione attiva degli studenti durante gli incontri è promossa in diverse forme, dalla discussione alla presentazione volontaria di ricerche originali, e costituisce un tratto distintivo del seminario.

Negli ultimi mesi, il gruppo di ricerca Poikilia, inoltre, ha avuto modo di ampliare la propria modalità di lavoro attraverso la creazione e lo sviluppo di una piattaforma telematica, un sito in collaborazione con Digital Humanities diretto dal Prof. Fischer, attraverso cui non solo avrà modo di promulgare la propria attività di ricerca e di didattica, ma anche di avvalersi pienamente del supporto interattivo di collaborazioni internazionali, già, comunque, precedentemente presenti. In particolare il sito ospiterà anche informazioni e documentazioni  provenienti dai gruppi di ricerca stranieri riguardanti attività internazionali in corso o in via di sviluppo.

Calendario: 6 incontri: 5 incontri seminariali che si svolgeranno nel corso del secondo semestre, il mercoledì, dalle 14 alle 16.30. Nel primo quadrimestre si svolgerà 1 ulteriore incontro introduttivo della durata di 2,5 ore.

Articolazione: Il seminario prevede 1 incontro introduttivo e 5 incontri seminariali, svolti da remoto (meet/Zoom) o in presenza in ottemperanza alle norme che saranno vigenti; negli incontri interverranno gli invitati (docenti italiani e stranieri, ricercatori, dottorandi di università italiane ed estere) e gli studenti che decidano di presentare oralmente un contributo; concluderà ogni incontro una discussione aperta tra i partecipanti – relatori ed uditori - di ordine tematico e metodologico.

Impegno complessivo e crediti

Ore di frequenza: 15 (6 incontri di 2,5 h)      

Ore di lavoro individuale: varia a seconda dell'impegno previsto

  1. 1 CFU (25 ore): partecipazione ai seminari, lettura di testi assegnati in preparazione a ciascun incontro.
  2. 2 CFU (50 ore): partecipazione ai seminari, lettura di testi assegnati in preparazione a ciascun incontro, presentazione di una relazione scritta frutto di letture aggiuntive e di ricerca personale ed originale sulle tematiche del seminario concordata con la responsabile o il GDR (la relazione può essere presentata anche oralmente prima della consegna su decisione del GDR)

Tipo di verifica: Relazione scritta (per i 2 crediti). Su proposta degli studenti e a discrezione del GDR i contributi degli studenti potranno essere presentati anche oralmente.

Last update: 20/01/2022