Incontri in attesa di

incroci di civiltà

Verso Incroci

Verso Incroci è il tradizionale percorso di avvicinamento a temi e autori del Festival internazionale di letteratura Incroci di civiltà organizzato in collaborazione con Università Ca' Foscari Venezia, Writers in Conversation, Dedica Festival Pordenone e il Salone Internazionale del Libro di Torino.
Tutti gli incontri di Verso Incroci - Incontri in attesa di Incroci di civiltà sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti, previa prenotazione obbligatoria. Si prega di notare che, a causa del numero limitato dei posti per ogni evento, la prenotazione sono soggette a disponibilità.
Si ricorda inoltre che l'accesso alla sede è subordinato alle vigenti misure di sicurezza: Info

<strong>Vanessa Nakate</strong><br/>
Vanessa Nakate

Sabato 21 maggio - ore 18.00

Scuola Grande di San Rocco, San Polo, 3054, 30125 Venezia

incontro con
Vanessa Nakate

conversa con Giuseppe Ballotta (Dipartimento di Studi sull’Asia e l’Africa Mediterranea) e gli Studenti di Environmental Humanities.
Discorsi d'apertura di Francesca Tarocco (THE NEW INSTITUTE Centre for Environmental Humanities - NICHE) e Flavio Gregori (Incroci di civiltà).

Incontro in lingua inglese.

In collaborazione con:
Salone Internazionale del Libro di Torino
Giangiacomo Feltrinelli Editore

Vanessa Nakate è la fondatrice del movimento Rise Up climate e del Vash Green Schools Project, che mira a installare pannelli solari in tutte le 24.000 scuole dell’Uganda.

Ha guidato la campagna Save Congo Rainforest.

Le Nazioni Unite l’hanno nominata Giovane Leader per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nel 2020, e la rivista Time l’ha inserita nella sua lista Time100 Next nel 2021.

Nakate e il suo lavoro sono stati presentati sul New York Times, il Guardian, Yes!, Vox, Vogue, l’Huffington Post, l’International Women’s Forum e il Global Landscapes Forum, e su globalcitizen.org, greenpeace.org, CNN, BBC, PBS e media delle Nazioni Unite.

Vive a Kampala, in Uganda.

Carlo Pizzati
Carlo Pizzati
(Credits Tishani Doshi)

Martedì 10 maggio – ore 17.30

Sala della Musica, Campo Santa Sofia, 4198/99 Venezia

incontro con
Carlo Pizzati - Italia

conversa con Alessandro Cinquegrani, a partire dal suo ultimo libro,
Una luce lampeggiante all'orizzonte

Incontro in lingua italiana.

Carlo Pizzati, scrittore e giornalista, vive in Asia da più di dieci anni. Scrive per «la Repubblica» e «La Stampa». È stato a lungo inviato da New York, Città del Messico, Buenos Aires, Madrid e Chennai.

Già autore di Report con Milena Gabanelli su Rai 3, ha condotto Omnibus su La7.

Ha scritto romanzi, saggi e reportage, tra i quali:

  • Criminàl (2011),
  • Tecnosciamani (2012) e
  • Nimodo (2014).

 

Ha vinto i premi giornalistici Leonardo e Igor Man e il premio letterario Gambrinus Mazzotti.

<strong>Hanif Kureishi</strong><br/>
Hanif Kureishi

Mercoledì 13 aprile - ore 17.30

Ca' Sagredo Sala della Musica Campo Santa Sofia, 4198/99, 30121 Venezia VE

incontro con
Hanif Kureishi - Gran Bretagna

conversa con Lucio De Capitani, a partire dal suo ultimo libro, Cosa è successo?

Incontro in lingua inglese con traduzione consecutiva

Hanif Kureishi è romanziere, drammaturgo, sceneggiatore. Ha scritto le sceneggiature per i film di Stephen Frears "My Beautiful Laundrette" (1985) e "Sammy e Rosie vanno a letto" (1987) e per "The Mother" (2003), "Venus" (2006) e "Le week-end" (2013) di Roger Michell.

Dal romanzo "Nell’intimità" (Bompiani, 2000) Patrice Chéreau ha tratto il film vincitore al Festival di Berlino 2001, "Intimacy".


Bompiani ha pubblicato, tra gli altri:

  • Il Budda delle periferie (2001),
  • Il dono di Gabriel (2002),
  • Otto braccia per abbracciarti (2002),
  • Il corpo (2003),
  • Il mio orecchio sul suo cuore(2004),
  • La parola e la bomba (2006),
  • Ho qualcosa da dirti (2008),
  • L’ultima parola (2013),
  • Le week-end (2014),
  • Uno zero (2017) e
  • Love+Hate (2018).
Mathias Énard
Mathias Énard
(Credits Basso Cannarsa)

Venerdì 11 marzo – ore 11.30

Ca' Foscari Zattere Dorsoduro 1392, Venezia

incontro con
Mathias Énard - Francia

conversa con Alessandro Raveggi e Flavio Gregori
Incontro in lingua italiana,
in collaborazione con Dedica Festival Pordenone

È nato a Niort, in Francia, l’11 gennaio del 1972. Dopo essersi formato in Storia dell’arte all’École du Louvre, ha studiato arabo e persiano. Dopo lunghi soggiorni in Medio Oriente, nel 2000 si stabilisce a Barcellona, dove collabora a diverse riviste culturali. All’attività di professore di arabo all’Università autonoma di Barcellona affianca quella di traduttore.

Fra le sue opere pubblicate in Italia ricordiamo:

  • Breviario per aspiranti terroristi (Nutrimenti, 2009),
  • Via dei ladri (Rizzoli, 2014),
  • Bussola (edizioni e/o, 2016),
  • L’alcol e la nostalgia (edizioni e/o, 2017),
  • La perfezione del tiro (edizioni e/o, 2018),
  • Ultimo discorso alla società proustiana di Barcellona (edizioni e/o, 2020),
  • Parlami di battaglie, di re e di elefanti (edizioni e/o, 2021),
  • Il banchetto annuale della confraternita dei becchini (edizioni e/o, 2021),
  • Zona (edizioni e/o, 2022).

Per i suoi lavori Énard ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui il Premio Goncourt (2015), il Premio von Rezzori (2017), il Premio Konrad-Adenauer-Stiftung (2018). È stato finalista al Man Booker International Prize e al Premio Strega Europeo.