Corso di Laurea Magistrale in
Storia e gestione del patrimonio archivistico e bibliografico (interateneo)

Conferenze e seminari

La frequenza ai seminari e alle conferenze viene riconosciuta come attività sostitutiva di tirocinio e deve
essere accompagnerà alla stesura di una relazione finale. Per la convalida dei CFU maturati, gli studenti
dovranno scaricare il modulo per il riconoscimento di attività sostitutive di tirocinio, sottoporlo alla firma
del responsabile dell’iniziativa, e consegnarlo al Campus Umanistico al raggiungimento del numero di CFU
previsto dal piano di studi insieme al resto della documentazione.

Tirocinio di epigrafia medievale, aprile - giugno 2019

Responsabile: prof.ssa Flavia De Rubeis ( flavia.derubeis@unive.it)

Prerequisiti per la partecipazione:

  1. esame di Epigrafia medievale
  2. in alternativa: esame di Epigrafia medievale sp.
  3. in alternativa: esame di Epigrafia latina

Descrizione: il tirocinio intende offrire agli studenti una attività di ricognizione delle fonti scritte, epigrafiche, indipendentemente dal tipo di supporto scrittorio, mirata all’apprendimento dei criteri di edizione e trascrizione dei materiali epigrafici e alla catalogazione prevista dalle norme delle Inscriptiones Medii Aevi Italiae, saec. VI-XII (IMAI), nonché l’apprendimento di tecniche di rilevo manuale e digitale. Il tirocinio prevede l’uso delle norme delle Inscriptiones Medii Aevi Italiae, saec. VI-XII (IMAI).

Calendario: gli incontri avranno cadenza settimanale:

  • 24 aprile ore 9.00 - 13.00, Sala Geymonat (I piano Malcanton Marcorà)
  • 8 maggio, 9.00 - 13.00, Sala Milone (3° piano Malcanton Marcorà)
  • 15 maggio
  • 16 maggio

Orari degli incontri e date seguenti saranno pubblicate prossimamente concordandoli a lezione col docente.

Articolazione:

  • selezione di materiali epigrafici sulla base di indicazioni del docente, con un minimo di 15 iscrizioni distribuiti sulla cronologia sec. VI-XVI;
  • esercitazione su repertori fotografici per l’applicazione dei segni diacritici previsti per il corpus delle IMAI;
  • realizzazione delle schede epigrafiche di ricognizione diretta (Torcello; Murano, Santi Maria e Donato, Museo del Vetro;
  • Venezia, iscrizioni Museo archeologico, Santi Giovanni e Paolo; Museo del Seminario Maggiore, chiostro);
  • applicazione delle norme relative alla trascrizione ed edizione dei materiali epigrafici;
  • rilievo digitale delle iscrizioni. 

Impegno complessivo e crediti:

  • ore di frequenza: 35, distribuite come segue:

    • 20 in presenza del responsabile di tirocinio (4 incontri da 5 ore) e affiancamento con cultore della materia;
    • 15 di attività seguite da cultore della materia (3 incontri da 5 ore)

  • ore di lavoro individuale: 40 ore con assistenza del cultore della materia.
  • totale ore di lavoro: 75

Si richiede il riconoscimento per gli studenti partecipanti di 3 CFU.

Tipo di verifica: i tirocinanti devono presentare, al termine del tirocinio, il catalogo delle iscrizioni selezionate durante le attività comprendente: schedatura, rilievo, edizione dei materiali epigrafici. Il lavoro deve essere eseguito utilizzando la scheda delle IMAI (censimento, catalogazione, edizione). Il riconoscimento dei CFU avviene solo ed esclusivamente a seguito della approvazione del catalogo da parte del docente responsabile del tirocinio.

Last update: 10/07/2019