Vivere a Venezia


Venezia è di per sé un campus unico! Scopri come organizzare il tuo viaggio a Venezia e come far parte della vita culturale Veneziana.

Per maggiori informazioni, contatta direttamente la tua università.

Alloggio

Study in Venice collaborerà con la Città Metropolitana di Venezia per offrire soluzioni di alloggio e mobilità agli studenti.

Ogni università offre inoltre soluzioni specifiche: Ca’ Foscari housing office  IUAV housing office.

Trovare casa a Venezia

Puoi trovare casa a Venezia autonomamente, cercando una stanza in appartamenti condivisi da studenti, oppure usufruendo dei servizi dell’Housing Office o dell’ESU Venezia. 

ESU Venezia

L’ESU è un ente regionale che mette a disposizione vari servizi per gli studenti, come alloggio e servizi di ristorazione (mense universitarie). L'ESU mette a disposizione delle residenze studentesche oppure mette in contatto gli studenti con alloggi privati. Le residenze studentesche si trovano in 6 strutture situate a Venezia e comprendono un totale di 530 posti letto.

Per ottenere un posto presso le residenze ESU, dovrai innanzitutto avere tutti i requisiti presenti in un apposito bando, che potrai scaricare sia in italiano che in inglese sul sito dell'ESU di Venezia. Potrai in seguito presentare domanda online.

Per avere ulteriori informazioni e per entrare in contatto con l'ESU, puoi visitare il sito www.esuvenezia.it oppure recarti presso lo sportello Informazioni per gli studenti: San Tomà (ingresso lato edicola), San Polo 2843, Campo S. Tomà, 30125 Venezia tel. 041 275 0926, fax 041 721 401

Alloggi privati

Se desideri cercare una stanza in affitto in un appartamento condiviso con altri studenti, puoi chiedere aiuto all'Housing Office o all’ESU Venezia, rispondere ai numerosi annunci che troverai nelle sedi universitarie e nelle biblioteche oppure cercare annunci in internet.

In ogni caso ti consigliamo di entrare sempre in contatto personalmente con l’affittuario, di visitare la stanza prima di firmare qualsiasi contratto e di accertarti che le condizioni d’affitto siano regolari. 

Muoversi a Venezia

Raggiungere Venezia

Se arrivi dall’Aeroporto Marco Polo (Venezia), puoi raggiungere la città tramite autobus, sia con la linea 5 di ACTV  oppure con l’autobus ATVO (non fa fermate intermedie). Entrambe le linee arrivano a Piazzale Roma. È possibile raggiungere la città dall’aeroporto anche via mare, utilizzando il Servizio Alilaguna.

Se invece arrivi dall’Aeroporto Canova (Treviso), puoi prendere un autobus ATVO oppure prendere l’autobus numero 6 della linea ACTT che conduce alla stazione di Treviso e in seguito raggiungere la città via treno, arrivando fino alla stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia.

Spostarsi a Venezia

Venezia è una città sicura che si può girare tranquillamente a piedi a tutte le ore. I trasporti pubblici consistono in imbarcazioni, denominate “vaporetti”, che con circa 22 linee coprono l’intera laguna offrendo un servizio sia diurno che notturno. Il sistema di trasporto pubblico è gestito dalla società ACTV, che si occupa sia del trasporto in laguna che in quello di terra con autobus e tram.

Per poter viaggiare sui mezzi pubblici, sia in laguna che sulla terraferma, ti consigliamo di procurarti una tessera Imob: si tratta di una tessera magnetica personale, nella quale ti verranno caricati elettronicamente i biglietti che dovrai validare ad ogni viaggio avvicinando la tessera ad un particolare apparecchio. Nei mezzi di trasporto veneziani infatti non esistono più i biglietti cartacei: tutto avviene elettronicamente grazie ad Imob.

La tessera Imob si può richiedere presso qualsiasi ufficio ACTV/Hellovenezia, ad esempio quello che si trova a Piazzale Roma, alle porte della città ed è valida 3 anni. Avrai bisogno di:

  • modulo (che troverai allo sportello) compilato con i tuoi dati personali e firmato
  • una fototessera (3 x 3,5 cm)
  • fotocopia di un documento di identità
  • codice fiscale (da trascrivere sul modulo)
  • certificato di iscrizione a Ca’ Foscari

Una volta ottenuta una tessera Imob, potrai caricare al suo interno biglietti, carnet (blocchi da 10 biglietti) e abbonamenti, recandoti presso gli uffici ACTV oppure tabaccherie ed edicole abilitate alla vendita dei biglietti. Potrai acquistare:

  • biglietto singolo per navigazione /trasporto di terra urbano (bus/tram, fino a Mestre), valido 75 min;
  • carnet di 10 biglietti per navigazione /trasporto di terra urbano (bus/tram, fino a Mestre);
  • abbonamento mensile vaporetto per studenti;
  • abbonamento mensile vaporetto + autobus/tram (fino a Mestre).

Ricordati di validare sempre il tuo biglietto/abbonamento ad ogni viaggio.

Permesso di soggiorno

Cittadini UE

Se sei cittadino UE puoi soggiornare in Italia fino a 3 mesi con un semplice documento d'identità valido per l'espatrio rilasciato dal tuo Paese. Trascorsi 3 mesi dall'ingresso, ti dovrai iscrivere all'Anagrafe del comune di residenza, presentando i seguenti documenti: autocertificazione di iscrizione, copertura sanitaria e documentazione attestante la disponibilità economica.

Cittadini extra-UE

Se sei cittadino extra UE e intendi soggiornare in Italia per più di 3 mesi dovrai richiedere il permesso di soggiorno entro 8 giorni dal tuo ingresso in Italia.

Grazie alla collaborazione con Poste italiane e con la Questura di Venezia - Ufficio Immigrazione, l'Ufficio Relazioni Internazionali - Settore Welcome offre assistenza nella richiesta del permesso di soggiorno.

La procedura richiede i seguenti passaggi:

  1. Appuntamento con l'Ufficio Relazioni Internazionali - Settore Welcome per la consulenza necessaria alla preparazione dei documenti e alla compilazione dei moduli relativi (Kit). L'appuntamento si prende online prenotandosi a questo link.
  2. Consegna dei documenti originali e pagamento della tassa presso un ufficio postale. Al termine l'operatore di Poste ti consegnerà la ricevuta della raccomandata. Conservala e potrai utilizzarla per iscriverti all'anagrafe e al Servizio Sanitario.
  3. Sulla ricevuta sono stampati due codici identificativi personali (user id e password), tramite i quali potrai conoscere lo stato della tua pratica dal sito www.portaleimmigrazione.it, oppure verificare sul sito della Questura se il permesso di soggiorno è pronto per essere ritirato.
  4. Oltre alla ricevuta ti verrà comunicata la data in cui presentarti in Questura per il primo appuntamento.
  5. Appuntamento in Questura per la verifica dei documenti consegnati in Posta. In Questura dovrai consegnare: quattro fotografie in formato tessera con sfondo bianco, una copia dei documenti già inviati con il kit, il passaporto in originale e la ricevuta della raccomandata del kit.
  6. Durante l'appuntamento ti prenderanno le impronte digitali.

 

 

Assistenza sanitaria

Gli studenti extra-europei devono dimostrare di avere una copertura sanitaria valida al momento della richiesta del permesso di soggiorno. La copertura sanitaria può essere ottenuta:

  1. tramite contratto di assicurazione privata. Il contratto di assicurazione privata può essere stipulato sia in Italia che all’estero con una qualsiasi compagnia di assicurazione purchè abbia i seguenti requisiti:

    • essere valido in Italia;
    • coprire tutti i rischi di malattia;
    • avere una durata pari al periodo di soggiorno in Italia con indicazione della decorrenza e della scadenza;
    • contenere indicazioni sulle modalità da seguire per la richiesta di rimborso;
    • essere legalmente tradotto in italiano se si tratta di polizza stipulata nel Paese di origine.



  2.  tramite iscrizione volontaria al Servizio Sanitario Regionale. In tal caso lo studente dovrà recarsi al Distretto Socio Sanitario munito di:

    • copia del permesso di soggiorno o ricevuta della avvenuta presentazione della domanda di permesso di soggiorno spedita presso gli uffici postali abilitati (ricevuta postale);
    • codice fiscale;
    • ricevuta del versamento € 149,77 effettuato sul c/c n. 343301 intestato a “Poste italiane S.p.A. – C.S.S.N. Regione Veneto”.

L’iscrizione volontaria dà diritto all’assistenza sanitaria, a parità del cittadino italiano, ha validità per l’anno solare (1 gennaio - 31 dicembre), non è frazionabile e non ha decorrenza retroattiva.

Contatti:

Comune e Città Metropolitana

Comune e Città Metropolitana di Venezia continueranno a dare il proprio contributo per garantire politiche che mirino, oltre allo sostegno di questo importante polo formativo, allo sviluppo di un'offerta occupazionale di qualità per il futuro dei giovani sia del nostro territorio che provenienti dall'estero.
L'Amministrazione comunale può essere una cabina di regia per offrire attività ricreative, culturali e sportive oltre che  servizi logistici, di trasporto e di marketing territoriale, sul modello delle grandi città universitarie.
Può inoltre essere un collante fra mondo accademico e mondo aziendale, incentivando il dialogo con le imprese di alto livello del tessuto produttivo esistente e creando le condizioni necessarie per attrarne di nuove.
Questo consente di mantenere i caratteri identitari dell’intero ambiente urbano, rendendolo aperto ai contributi degli studenti e delle loro famiglie che provengono dall’Europa e dal mondo.
Il vero valore aggiunto di Venezia e dell'entroterra metropolitano, nel contesto globale, è avere un'elevata qualità della vita, dei servizi, anche in campo sociale e sanitario, della sicurezza con la potenzialità di nuovi posti di lavoro.