Avviato il progetto NEXOGENESIS

NEXOGENESIS “Facilitating the next generation of effective and intelligent water-related policies utilising artificial intelligence and reinforcement learning to assess the water-energy-food-ecosystem (WEFE) nexus” è un progetto finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020.

Con un budget di circa 5 milioni di euro, ha come obiettivo principale lo sviluppo di uno schema coerente, diretto a sviluppare e validare meccanismi di valutazione, basati su auto-apprendimento, intelligenza artificiale e coinvolgimento di “stakeholders” per la più corretta gestione di terra, cibo, energia ed ecosistemi. Questi elementi infatti sono tra loro interconnessi e dipendenti da fattori climatici e socio-economici variabili ma spesso vengono gestiti da politiche e direttive differenti e non organiche.

Il “motore di valutazione” del nexus stimerà sistematicamente gli impatti di politiche recentemente introdotte o di potenziale introduzione, confrontandole con uno scenario base di riferimento. Sarà poi testato in cinque casi studio, di cui uno in Africa meridionale. Verranno presi in considerazione aspetti socio-economici, legati al clima e di prossimità geografica.

Sebbene il CF Applied Economics della Fondazione Università Ca’ Foscari sia coinvolta a tutti i livelli, il suo ruolo principale sarà quello di guidare e coordinare le attività relative al “Biophysical-human modelling” assieme al Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC).

Le attività coordinate dal prof. Roberto Roson, direttore del CF Applied Economics, genereranno scenari comuni di riferimento, attraverso combinazioni di dati RCP e SSP, per poter essere usati come punti di partenza nella valutazione delle politiche nei casi studio.

La quota di finanziamento riservata a Fondazione Università Ca’ Foscari ammonta complessivamente ad Euro 219.298,45 ed è distribuita in 48 mesi di attività.

Per maggiori informazioni: https://nexogenesis.eu