/ Homepage

Ca’ Foscari fucina di talenti ed eccellenze

Premiazione del Contamination Lab Fashion, Tourism and Culture

Si è conclusa con successo la prima edizione del Ca’ Foscari Contamination Lab Fashion, Tourism and Culture, progetto volto a promuovere l’imprenditorialità, la sostenibilità e l’innovazione grazie alle nuove metodologie di apprendimento. 

L’edizione è stata dedicata alla valorizzazione del Distretto calzaturiero della Riviera del Brenta, la cui storia affonda le proprie radici nell’arte veneziana dei calegheri (calzolai) nata alla fine del Duecento, oggi noto sia per l’eccellenza delle calzature che produce, sia per l’ottima formazione professionale che fornisce a favore del settore calzaturiero.

Per proporre un progetto di lavoro studiato ad hoc sulla base delle esigenze e dei bisogni del Distretto Calzaturiero della Riviera del Brenta e capace di coniugare storia, cultura a moda e turismo, sono stati selezionati, tra più di duecento candidati, settanta studenti meritevolidivisi in dieci squadre di lavoro, che si sono impegnati in un percorso di sei settimane all’insegna della didattica, dello studio e dell’apprendimento attivo.

I giovani selezionati hanno potuto acquisire metodologie di sviluppo delle idee come il Design Thinking, il Business modelling e il Public speaking, e assistere ad incontri con esperti dell’innovazione, che sono stati fondamentali per lo sviluppo dei loro progetti.

Tra le proposte presentate dagli studenti, che hanno trascorso l’ultima giornata del laboratorio presso la splendida Villa Foscarini Rossi di Stra, è stato premiato il progetto migliore per innovazione e sostenibilità. I vincitori, Isabella Vincenti, Chiara Darlante, Sara Franchini, Irene Sartorato, Irene Micheletti e Sebastiano Mattia Rossitto, hanno progettato la creazione di un portale volto a consolidare il network della Riviera del Brenta e rivolto ai turisti 2.0, che possa rendere il Distretto calzaturiero della Riviera un polo attrattivo dal punto di vista economico, creativo e formativo.