Scheda del corso

Anno Accademico di riferimento: 2018/2019

Livello del titolo di studio

Laurea Magistrale

Classe

LM-36 (Lingue e letterature dell'Africa e dell'Asia)

Regolamenti

Il regolamento didattico del corso di studio ne specifica gli aspetti organizzativi: obiettivi formativi, modalità di accesso, piano di studio, esami, prova finale, sbocchi occupazionali, ecc. Per tutta la carriera universitaria, gli studenti devono fare riferimento al regolamento didattico in vigore al momento della propria immatricolazione.

file pdfRegolamento didattico per immatricolati dall'a.a. 2017/2018711 K
file pdfRegolamento didattico per immatricolati nell'a.a. 2016/2017809 K

Double/Joint Degree

Doppio diploma con Master’s Degree in Teaching Chinese to Speakers of Other Languages Capital Normal University (Pechino, Repubblica Popolare Cinese).
Accesso: Bando di selezione

Sede

Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea, Palazzo Vendramin dei Carmini, Dorsoduro 3462, 30123 Venezia
Per informazioni contattare la Segreteria didattica del Dipartimento,  didattica.dsaam@unive.it

Referente

Prof. Attilio Andreini (coordinatore del collegio didattico  attilio@unive.it)

Lingua

Italiano

Modalità di accesso

Libero con valutazione dei requisiti minimi.
Contingente riservato a studenti stranieri non comunitari residenti all'estero: 20 posti, di cui 15 riservati a studenti di nazionalità cinese, residenti in Cina, nell'ambito del Progetto Marco Polo.

Requisiti di accesso

L'ammissione al corso richiede un'adeguata preparazione personale, verificata attraverso un voto minimo di laurea, specifici requisiti curriculari minimi, maturati con l'acquisizione di un numero minimo di crediti in determinati ambiti disciplinari e, in ingresso, la conoscenza della lingua inglese a livello almeno B2.
Per la verifica dei requisiti specifici d’accesso si rimanda all'apposita pagina web.

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Lingue e civiltà dell'Asia e dell'Africa Mediterranea mira a formare laureati che posseggano una solida competenza di una lingua dell'Asia o dell'Africa Mediterranea (comprese le microlingue). La competenza linguistica si integra con conoscenze avanzate della relativa letteratura, della storia e delle realtà culturali, nelle loro differenti dimensioni, incluse quelle storiche, filosofiche e religiose, sociali e istituzionali, archeologiche e artistiche. Tali conoscenze verranno acquisite sia con insegnamenti miranti alla formazione di esperti che, accanto alla padronanza di una lingua moderna dell'Asia o dell'Africa Mediterranea, uniscano una solida preparazione nel campo delle tradizioni classiche delle civiltà studiate (letteratura, filologia ed esegesi testuale, arti figurative e performative, tradizioni filosofico-religiose); sia con insegnamenti miranti alla formazione in ambito moderno di operatori culturali che, accanto alla padronanza di una lingua moderna dell'Asia o dell'Africa Mediterranea, uniscano una conoscenza approfondita delle realtà socio-culturali contemporanee dei Paesi dell'area studiata, nei suoi diversi aspetti (letteratura, arte, cinema, processi di produzione culturale, problematiche di genere e di identità, elaborazione del pensiero contemporaneo). Negli insegnamenti della laurea magistrale, l'insegnamento si svolge con molteplicità linguistica, dalla lingua di specializzazione alla lingua veicolare (inglese).

Curricula / percorsi

  • Cina
    lingua di studio: cinese
  • Giappone
    lingua di studio: giapponese
  • Vicino e Medio Oriente e Subcontinente Indiano
    lingua di studio: a scelta tra arabo, ebraico, hindi, persiano, turco

Profili professionali

I laureati magistrali potranno essere impegnati negli organismi di salvaguardia del patrimonio artistico e culturale, nell’ambito dell’editoria, in enti museali, biblioteche e collezioni d'arte pubbliche e private, oppure potranno svolgere professioni legate alla comunicazione (giornalismo), all'organizzazione e alla promozione di eventi culturali ed artistici, oltre ad attività di consulenza nei servizi sociali ed educativi di accoglienza e integrazione dei cittadini extracomunitari, e ad attività legate allo sviluppo e all'organizzazione di forme di turismo sostenibile nei Paesi dell'Asia Orientale, del Vicino e Medio Oriente, del Subcontinente indiano e dei Paesi dell'Africa mediterranea.

Modalità di frequenza

Libera

Esami di profitto e prova finale di laurea

L'attività formativa prevede lezioni frontali, seminari e stages al fine di acquisire competenze ampie spendibili nel mondo del lavoro.
Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.
La prova finale consiste nella stesura di una tesi che dovrà possedere caratteri di originalità, documentazione e approfondimento scientifico esauriente e verrà discussa davanti a una commissione composta da professori universitari ed esperti.

Accesso a studi successivi

Master di I e II livello e Dottorato di Ricerca.

Last update: 29/03/2018