GSI - Governance & Social Innovation

In questi anni stiamo assistendo, con una rapidità mai riscontrata in passato, a cambiamenti epocali fortemente impattanti sulla società, le organizzazioni e la vita di ciascuno. A fronte di positivi effetti per molti, si evidenziano aspetti preoccupanti quali l'aumento delle disuguaglianze, di reddito e di salute, o l'aumento della fragilità di diversi gruppi di popolazione. 

Le politiche e i sistemi di welfare sembrano non riuscire a far fronte a queste nuove sfide. Le soluzioni allora si possono trovare solo in una logica di innovazione, e nello specifico di Innovazione sociale.

A fronte di questo, enti ed organizzazioni pubbliche sono costrette a cambiare ruolo. Se in passato si sono viste trasformarsi da erogatori (anche monopolistici) di servizi a regolatori degli stessi, oggi devono assumersi ruoli di Governance aggiuntivi e diversi, come attivatori, facilitatori, promotori di innovazione.

In questo complesso contesto l'Ateneo di Ca' Foscari, già fortemente attivo in questi campi sia sul fronte della formazione che in quello della ricerca, si dota di un ulteriore strumento. Da Aprile 2018 è attivo presso Fondazione Ca' Foscari il Centro “Governance & Social Innovation” (GSI) che, oltre a sviluppare progetti di assistenza tecnica in proprio, svolge un'importante funzione di supporto operativo e di project management sia alle strutture formative che a quelle di ricerca.

Contatti

Fondazione Università Ca' Foscari
Ca' Dolfin - Dorsoduro 3859/A

 gsi@unive.it
tel. 041 2346981
fax 041 2346941

L’organizzazione

Il direttore scientifico del GSI è il prof. Stefano Campostrini che, per lo svolgimento delle attività, si avvale della collaborazione di un Comitato di Gestione composto da diversi professionisti individuati sulla base della comprovata esperienza sui temi inerenti alle attività che rientrano nei programmi del GSI nonché sulle competenze di management di progetti complessi. Per tutti i progetti ritenuti ad alta rilevanza strategica le attività del GSI saranno supportate da un Comitato Tecnico Scientifico.

Le aree di intervento

Il centro “Governance & Social Innovation” è un progetto di Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia che consolida e valorizza le competenze acquisite in questi anni di collaborazione con rilevanti istituzioni a livello locale, nazionale e internazionale. Le aree principali di intervento del centro “Governance & Social Innovation” sono la promozione e la progettazione di azioni innovative di ricerca applicata, assistenza tecnica e/o di consulenza rivolta alla Pubblica Amministrazione, alle Organizzazioni intermedie di rappresentanza e alle imprese per sostenere la governancee i processi di innovazione sociale.


Eventi

La programmazione socio-sanitaria dopo l'emergenza Covid-19. Il piano di zona può essere uno strumento per ripartire?  
17-23 aprile 2020

Diseguaglianze, rischi, vulnerabilità: ripensare ai focus della programmazione locale

Venerdì 17 aprile dalle 10.00 alle 11.30

L’emergenza Covid-19 ha messo in evidenza come il sistema di welfare debba occuparsi non solo dei bisogni ma anche delle diseguaglianze, dei rischi e delle vulnerabilità. Si è visto come un evento traumatico, in questo caso globale ma potrebbe anche essere locale, possa far scivolare intere fasce di popolazione in situazioni di criticità incidendo pesantemente sulla tenuta complessiva, individuale e sociale. Abbiamo appreso che tanto più comunità, nuclei famigliari o persone sono vulnerabili, tanto più una difficoltà anche temporanea può produrre effetti dirompenti in diversi aspetti della vita che vanno dal reddito all’abitare, dalle relazioni sociali alla capacità genitoriale ed educativa, dalla tenuta lavorativa a quella psicologica. E’ per questo che la lettura dei territori, oggi più che mai, deve necessariamente alzare e ampliare lo sguardo per essere in grado di fornire informazioni utili per una programmazione dei Piani di Zona in grado di evidenziare le vulnerabilità, i rischi e le disuguaglianze presenti del territorio.

Registrazione disponibile al seguente link: https://youtu.be/Tn4N0eMBwGI

Progettare interventi e servizi in grado di aumentare la resilienza

Mercoledì 29 aprile dalle 10.00 alle 11.30 

La programmazione territoriale di servizi e interventi sociali e socio-sanitari dovrà fare i conti con una realtà economica, sociale, relazionale profondamente influenzata dall’esperienza dell’emergenza coronavirus e dalle conseguenze di questo sulle abitudini e sugli stili di vita dei cittadini. Sarà necessario da un lato considerare il cambiamento delle condizioni sociali per far fronte alle criticità emerse, dall’altro considerare gli effetti sugli stili di vita, dall’impatto della digitalizzazione ai comportamenti nelle relazioni quotidiane. Stimolare la resilienza, favorire interventi che stimolino la capacità di adattamento, attivazione e coesione delle persone e delle comunità, che sappiano intercettare e sostenere le persone più vulnerabili in tale processo, diventa quanto mai essenziale alla luce dell’esperienza che stiamo vivendo.

Registrazione disponibile al seguente link: https://youtu.be/bigTTqroHiw

Eventi passati

file pdfLe sfide della Pubblica amministrazione italiana
4 maggio 2018 ore 15.00 Aula Magna G. Cazzavillan, Campus economico San Giobbe
2.42 M

I progetti

Alcune delle esperienze più significative realizzate/in corso di realizzazione:

2018

  • Ministero dell’Interno – Direzione Generale Finanze Locali (collaborazione avviata nel 2016)

    • Analisi delle criticità finanziarie dei comuni italiani con particolare riferimento alle procedure di dissesto e di ri-equilibrio finanziario pluriennale

  • Consiglio Nazionale Forense (collaborazione avviata nel 2016)

    • La riforma della geografia giudiziaria tra passato, presente e futuro

  • Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti ed il contrasto delle malattie della Povertà (progetto avviato nel 2017)

    • Percorso integrato di cura per la prevenzione e la gestione di sovrappeso e obesità in famiglie che appartengono a popolazioni migranti o in svantaggio socio-economico

  • Regione del Veneto

    • POR FSE 2014-2020 - “Servizio di rafforzamento della capacità istituzionale e il miglioramento delle competenze degli operatori, per favorire trasparenza, collaborazione e partecipazione in un’ottica di open government”
    • Supporto all’avvio di Azienda Zero (collaborazione avviata nel 2017)

    • Consiglio Regionale del Veneto

      • Svolgimento di attività d’interesse comune di ricerca, analisi ed elaborazione di dati inerenti la situazione economica, sociale e finanziaria del Veneto

2017

  • Ministero della Salute

    • Costruzione di una Strategia Globale di azione per la riduzione degli effetti del Clima e dei Fattori Ambientali sulla salute globale del pianeta. Il contributo degli esperti attraverso l’indagine Delphi

  • Istituto Superiore di Sanità

    • Valutazione del Piano Nazionale di Prevenzione

Last update: 18/05/2020