Biodiversità: il rapporto tra noi e la Terra

Nella nuova puntata di 2030: come ce l'abbiamo fatta abbiamo preso spunto dalla Giornata della Terra per mettere sotto la lente d'ingrandimento il modo in cui abitiamo - o dovremmo abitare - sul nostro pianeta in relazione con le altre specie: il rapporto, cioè, tra essere umano e natura.

Come al solito ci guardiamo all'indietro dal futuro: siamo nel 2030 e ripercorriamo studi e ricerca che hanno messo in luce l'importanza della biodiversità e delle connessioni tra animali e piante.

Lo facciamo assieme a chi fa ricerca su questi temi all'interno della nostra università e non solo. Nello specifico, in questa puntata ospitiamo:

  • Edy Fantinato, ricercatore di botanica sistematica;
  • Silvia Del Vecchio, docente di botanica ambientale e applicata;
  • Vladi Finotto, professore di economia e gestione delle imprese;
  • Elena Ghezzo, ricercatrice di paleontologia;
  • Stefano Malavasi, professore di zoologia;
  • Valentina Bonifacio, professoressa di discipline demo-etnoantropologiche;
  • Valeria Barbi, esperta di cambiamenti climatici, transizione ecologica e rapporto uomo-natura.

Terra in bilico: ascolta il podcast

Gli aspetti che affrontiamo impattano principalmente su 2 obiettivi dell’Agenda 2030:

  • l’obiettivo 15 - vita sulla terra, perché è fondamentale proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre;
  • l’obiettivo 13 - lotta contro il cambiamento climatico, perché la biodiversità e gli ecosistemi possono essere la base per le strategie di adattamento al cambiamento climatico e la riduzione del rischio di catastrofi.

Nella rubrica La parola del giorno affrontiamo inoltre il delicato tema dell'estinzione, soffermandoci poi su quel fenomeno particolare chiamato "sesta estinzione": che cos'è e da cosa è provocato?