Come sopravvivere a un'apocalisse zombie

Storie di quarantena creativa è un format creato per superare assieme questi giorni di isolamento. Siamo tutti chiusi in casa, come se l'apocalisse zombie fosse arrivata davvero. E allora che si fa? Beh, ci si prepara: nel  caso l'apocalisse zombie arrivasse davvero!

Tutti gli studenti radiocafoscarini contribuiscono al programma, che diventa così uno show corale. Forse il primo programma della nostra radio a coinvolgere tutti i suoi collaboratori (e pure qualche ex!).
E in cosa consiste, precisamente?

Beh, ci siamo detti innanzitutto che si doveva stare ognuno a casa propria. Perché è vero, stiamo sdrammatizzando, ma la situazione è seria - e comunque, chiunque abbia visto un film di zombie sa che bisogna chiudersi dentro!
Subito dopo, abbiamo notato che ognuno di noi, per passare questo tempo di reclusione aveva aguzzato l'ingegno e fatto di necessità virtù: è incredibile quante cose si possono fare anche quando non si ha niente da fare. E se non ci sono, possiamo inventarle!

Il passo successivo è stato immediato: raccontiamocele. Suggeriamoci a vicenda come passare la nostra quarantena. Non con messagginini WhatsApp, non con storie su Instagram: bensì facendo un programma radio, e farci compagnia tra noi - da lontano - ma anche con gli ascoltatori da ogni parte di Venezia e dell'Italia.

Ci siamo concentrati soprattutto su tre cose: un consiglio di film/libri/dischi/giochi/altro; un'attività di quarantena creativa (ce ne sono delle più varie); un aneddoto legato alle lezioni online (perché siamo pur sempre universitari).

E così è nato Store di quarantena creativa, ovvero come sopravvivere a un'apocalisse zombie

Ascolta qui tutti i podcast!

Il programma va in onda ogni giorno alle 17:30, ma se per caso vi perdete una puntata e volete riascoltarla, qui le trovate tutte in podcast.
La playlist si aggiorna automaticamente ogni volta che viene caricata una puntata nuova.

Vuoi partecipare? Ti ascoltiamo!

Questo programma però non è esclusivo di noi membri della radio. In questo momento ci sembra giusto coinvolgere tutta la comunità cafoscarina.

Se anche tu vuoi raccontarci la tua storia di quarantena creativa, invia un file audio di tre minuti a  radiocafoscari@unive.it. I più simpatici verranno scelti e mandati in onda nei prossimi episodi.