Ehi DAD! Come affrontare le lezioni a distanza

Non è sempre facile seguire una lezione o dare un esame con davanti solo lo schermo del computer. Non lo è né per chi studia né per chi insegna, come ci spiega in modo chiaro ed efficace Alessandra Cecilia Jacomuzzi, ricercatrice e docente di psicologia a Ca' Foscari.

Eppure la didattica a distanza e la didattica in modalità duale sono ormai realtà consolidate nelle scuole e nelle università. Il discorso pubblico sulla questione è spesso polarizzante, ma si tratta di modalità che hanno i loro pregi e i loro difetti: questi ultimi dovuti principalmente a cali di motivazione e di concentrazione.

Possiamo tenere qualche accorgimento che ci permetta di limitarli?

DAD, non ti temo: consigli e considerazioni

Con la dottoressa Jacomuzzi abbiamo parlato di questo, allargandoci inevitabilmente a qualche considerazione sui metodi e sugli approcci. Seguire una lezione da remoto può essere difficile, è vero, ma anche vantaggioso, se si sa come affrontarla (da qualunque parte dello schermo si sia).

Abbiamo poi provato a immaginare il futuro, quando la didattica a distanza non sarà più una necessità ma una scelta. E allora cosa succederà?