Challenge School

Cross-Border solution: Azerbaigian e Georgia

I rapporti bilaterali tra Azerbaigian e Italia sono da tempo intensi e in crescita. Siamo da otto anni il primo cliente del Paese e il suo quarto fornitore. L’Azerbaijan è il nostro primo fornitore di petrolio dal 2013. Dopo la fase di crescita del Pil azero a due cifre, a cui è seguita una recessione (-4% nel 2016), a causa del calo dei prezzi degli idrocarburi, oggi la priorità del governo di Baku in campo economico è legata alla diversificazione e alla diminuzione della dipendenza da petrolio e gas, il che può dischiudere valide opportunità per le imprese italiane. L'attrattività e il prestigio del Made in Italy riferito soprattutto al segmento del lusso costituisce un asset per gli obiettivi di espansione e di inserimento commerciale in tale mercato. I campi di possibile potenziamento delle nostre esportazioni sono molteplici: dal settore delle costruzioni, arredamento, ingegneria, design, al comparto della sanità, dai macchinari per l’agricoltura a quelli del food processing.
Dopo l’accordo di libero scambio che la Georgia ha concluso con Cina, Turchia e Paesi CSI, è entrato in vigore nel 2016 l’Accordo di Associazione con l’UE che prevede l'istituzione di un'area di libero scambio con l’Ue, DCFTA (Deep and Comprehensive Free Trade Area) e crea le condizioni per l'accesso ad un mercato potenziale di 900 milioni di consumatori. Il Made in Italy gode in Georgia di ottima fama e vi è spazio per un aumento delle nostre esportazioni, sia per quanto riguarda i prodotti beni di consumo (abbigliamento, calzature, cosmetica, prodotti alimentari, arredo) che per i beni strumentali e a contenuto tecnologico (macchinari, cucine industriali ecc.). Il settore del real estate ha avuto negli ultimi 4 anni un notevole sviluppo, in particolare nel segmento alberghiero e complessi residenziali di alta gamma, nella capitale così come nelle più importanti località turistiche balneari e montane: opportunità interessanti pertanto per le nostre imprese della filiera costruzioni, arredo d’interno ed esterni, contract alberghiero. Un altro settore focus è quello dell’energia, con riferimento ai programmi di costruzione e riabilitazione delle centrali elettriche idriche, a vento e per le energie rinnovabili.

Obiettivi

Dal punto di vista didattico, lo scopo è fornire alle imprese partecipanti un metodo di conoscenza di un mercato emergente, del suo contesto politico, sociale e culturale, ricco di opportunità, in cui la concorrenza internazionale (asiatica ed europea) è forte ma lascia spazio ad un made in Italy tipicamente apprezzato per la qualità e flessibilità del servizio.
Tale conoscenza comprende:

  • contesto socio-politico ed economico
  • aspetti normativi e tributari
  • ambito geo-economico, storico e culturale
  • criticità e rischio d’impresa nel Paese

Programma

Il corso si divide in tre fasi:
LEARN - How to do business in the Azerbaijani and Georgian markets
Il percorso prende avvio con attività di formazione specialistica, finalizzate all’apprendimento degli elementi chiave per avviare o sviluppare attività economiche in Azerbaijan e Georgia, spaziando dall’inquadramento politico ed economico, fino agli aspetti normativi e tributari e storico-culturali. 
Principali punti nel programma:

  • business climate, aspetti macro economici. Cosa vendere e dove investire in Azerbaijan e Georgia
  • il settore dell’arredo e del contract alberghiero
  • il settore idroelettrico e delle energie rinnovabili
  • cenni storici e approccio comunicativo interculturale

LIVE - Study & Business Visit in Azerbaigian and Georgia
La missione in Azerbaijan e Georgia ha lo scopo di assicurare una verifica diretta delle caratteristiche dei due Paesi, delle realtà sociali, culturali ed economiche, delle tendenze per il proprio settore di appartenenza, attraverso un programma di incontri con istituzioni, organismi economici chiave per il sistema locale, potenziali partner del private sector locale.
Sarà predisposta la Visita di studio e business in Azerbaijan e Georgia di 5-6 giorni con tappe a Baku e Tiblisi tra ottobre/novembre del 2019. Ciascuna azienda partecipante avrà a disposizione: 

  • organizzazione del viaggio in tutti i suoi aspetti (organizzazione, agenda appuntamenti, logistica)
  • agenda appuntamenti personalizzata con potenziali controparti d’affari
  • programma istituzionale

DO - Coaching/mentoring 
La fase finale del percorso è costituita da attività di accompagnamento individuale e di gruppo durante le quali i partecipanti potranno relazionarsi con la supervisione specialistica dei docenti e dei professionisti coinvolti per dettagliare una roadmap personale di approccio al mercato e ai Paesi e implementare così un concreto progetto di internazionalizzazione.

Destinatari

Il corso è rivolto a dipendenti aziendali e titolari d’impresa che ricoprono o sono in procinto di ricoprire il ruolo di export manager e responsabile commerciale per l’area caucasica. Il percorso è idealmente concepito per imprese che, seppur di piccole e medie dimensioni, hanno già acquisito una certa esperienza nei mercati esteri, possiedono già un ufficio commerciale estero, ma intendono potenziarlo.

Coordinatore del corso

Viola Orsetta Paladini si occupa di progetti volti allo sviluppo delle competenze nelle materie del commercio estero e relazioni economiche. I mercati dell’Africa Subsahariana e quelli emergenti del Nord Africa, del Vicino-Medio Oriente rappresentano le aree geo-economiche di sua principale competenza. Con venti anni di attività nel mondo istituzionale e nel settore privato dell’area del Nordest d’Italia, ha fornito servizi per l’internazionalizzazione alle PMI manifatturiere, implementando progetti di apertura mercati, con specifico focus sui settori delle costruzioni e delle infrastrutture, arredamento, food-processing e agro-industria. 

Durata e calendario del corso

  • 3, 17 ottobre 2019
  • dal 28 ottobre al 2 novembre 2019, Study Visit in Azerbaigian e Georgia
  • 12, 19, 26 novembre 2019

Quota di partecipazione

  •  Quota di € 1.000 + IVA 22% riservata a 7 aziende venete grazie al voucher di € 2500 destinato a persone occupate e operanti all’interno della Regione Veneto - progetto “Veneto in Azione – Capitale Umano e Innovazione” (Servizio di rafforzamento della capacità istituzionale e di miglioramento delle competenze degli operatori, per favorire trasparenza, collaborazione e partecipazione in un’ottica di open government – POR FSE 2014-20, Asse 4 “Capacità istituzionale”)
    Criterio determinante per l’assegnazione della borsa sarà il Curriculum Vitae del delegato aziendale partecipante.
  • Quota di € 1.700 + IVA 22% riservata a 5 aziende grazie ad una borsa di studio di Ca’ Foscari Challenge School del valore di € 1.800.
    Criterio determinante per l’assegnazione della borsa sarà l’ordine cronologico di arrivo delle adesioni a Cross-Border solution - Azerzerbaigian e Georgia
  • Quota intera € 3.500 + IVA 22%

Le aziende richiedenti saranno supportate nell'organizzazione di incontri B2B in loco tramite i servizi dell'Ufficio ICE di Baku e Tbilisi. Per il servizio è prevista una quota agevolata di € 550/giorno ad azienda.

Modalità di partecipazione

Per iscriversi all’iniziativa è necessario compilare il Form di iscrizione online e versare l’anticipo sulla quota di partecipazione di € 1000 + IVA 22% entro il 26 luglio p.v.
La quota di partecipazione per azienda per un delegato partecipante, comprende 32 ore di formazione specialistica ‘LEARN - How to do business’, Study&Business visit con i seguenti servizi:

  • verifica preventiva di fattibilità della Study&Business visit
  • organizzazione generale della Study e di tutti gli aspetti logistici connessi
  • sistemazione alberghiera a Baku e Tbilisi per n. 1 delegato aziendale
  • presenza di un mediatore culturale e linguistico per tutta la permanenza
  • due cene di rappresentanza
  • servizio auto con transfer collettivi
  • assistenza di Ca’ Foscari Challenge School
  • preparazione e realizzazione degli incontri d’affari e istituzionali individuali, ove previsto

Restano esclusi:

  • volo aereo e vitto
  • eventuali costi aggiuntivi di interpretariato per gli incontri B2B
  • quanto sopra non elencato

Valutazione di fattibilità
Al fine di valutare la corrispondenza tra il profilo aziendale e l’iniziativa sarà effettuata un’indagine di fattibilità della Study&Business visit. Tale verifica sarà effettuata solo al momento in cui perverrà la  documentazione richiesta.

Una volta effettuata l’indagine di fattibilità sarà comunicato l’esito relativo a ciascuna ditta:- in caso di esito positivo dell’indagine, inoltreremo conferma della Vostra partecipazione con richiesta del saldo della quota di partecipazione.- in caso di esito negativo dell’indagine sarà restituito l’anticipo versatoL’adesione a Cross-Border solution Azerbaigian e Georgia è vincolante nella misura in cui la verifica preventiva di fattibilità dia esito positivo. L’iniziativa potrà essere realizzata a fronte di un numero minimo di 11 partecipanti.

Agevolazioni

Sono previste agevolazioni per l’iscrizione:

  • Alumni Università Ca' Foscari, riduzione del 10%;
  • Alumni e studenti Ca' Foscari Challenge School, riduzione del 30%;
  • Insegnanti di ruolo e personale amministrativo della scuola pubblica italiana, riduzione del 20%
  • Personale docente e amministrativo Università Ca' Foscari, riduzione del 20%;
  • Per le Aziende o Enti che iscrivano più di un dipendente:

    • riduzione del 10% sulla seconda iscrizione;
    • riduzione del 20% sulla seconda e terza iscrizione;
    • riduzione del 30% sulla seconda, terza e quarta iscrizione.

Le riduzioni si applicano alla quota ordinaria e non sono cumulabili con altre agevolazioni. Le Aziende o Enti che desiderano iscrivere più di quattro dipendenti possono richiedere un preventivo personalizzato o ricevere un programma formativo ad hoc in risposta alle loro necessità

Sede

Ca' Foscari Challenge School
Via della Libertà, 12 - 30175 Venezia (Parco Vega)

Informazioni

Per maggiori informazioni relative a questa iniziativa (contenuti, docenti, sede, agevolazioni) è possibile contattare la segreteria organizzativa di Ca' Foscari Challenge School.
tel. 041 234 6868/6817
 corsi.challengeschool@unive.it

Last update: 16/07/2019