Cross-Border solution: Giordania e Libano

La Investment Fund Law, approvata dal Parlamento giordano nel maggio 2016, è stata applicata nel 2017-18 con il fondo di investimento aperto a istituzioni e a fondi sovrani locali e stranieri a condizioni agevolate: obiettivo investire in progetti strategici come il collegamento della rete elettrica con quella saudita, la rete ferroviaria nazionale, il potenziamento della Jordan Petroleum Refinery Company, il real estate. Tale forte richiamo agli investimenti insieme alla capacità della Giordania di proporsi come "punto d'accesso" privilegiato verso l’area del Medio Oriente e del Nord Africa, rappresentano i punti di forza di questo mercato. L’Accordo di Associazione del 2002 rappresenta la cornice per i rapporti con l'UE, garantendo l’assenza di barriere tariffarie all’ingresso reciproco delle merci, mentre con gli USA è in vigore dal 2000 l’Accordo di libero scambio.
La liberalizzazione dell'economia, l'integrazione regionale e globale, l'incoraggiamento di programmi di privatizzazione e degli investimenti restano gli assi fondamentali dell'azione del Governo, dando attuazione alle leggi sulla partnership pubblico-privato e sugli investimenti.
Non è il volume il punto di forza del mercato libanese, ma la sua strutturazione in quella che è per antonomasia la piattaforma di distribuzione e rappresentanza più importante nell’area medio orientale e nord-africana. La posizione strategica e la totale apertura al commercio, garantisce un elevato grado di scambi e triangolazioni varie nei segmenti qualitativamente alti.
Dotato di risorse umane qualificate, maturate in un ambiente multiculturale e multilingue, il Libano è considerato un hub finanziario per le attività bancarie nel Medio Oriente con uno dei più sofisticati e solidi settori bancari della regione.
Entrambi i Paesi si caratterizzano per una posizione geografica strategica nel Medio Oriente e per condizioni attuali di stabilità in un'area prioritaria per il nostro Paese. La Giordania si propone come mediatore, mirando alla stabilizzazione in Iraq e alla fine del conflitto in Siria. Le società libanesi sono infatti ben radicate nei Paesi del Golfo e nel Kurdistan irakeno, lavorando soprattutto nei settori delle costruzioni e di ingegneria, oltre che nei servizi.

Obiettivi

Dal punto di vista didattico, lo scopo è fornire alle imprese partecipanti un metodo di conoscenza di un mercato emergente, del suo contesto politico, sociale e culturale, ricco di opportunità, in cui la concorrenza internazionale (asiatica ed europea) è forte ma lascia spazio ad un Made in Italy tipicamente apprezzato per la qualità e flessibilità del servizio.
Tale conoscenza comprende:

  • contesto socio-politico ed economico
  • aspetti normativi e tributari
  • ambito geo-economico, storico e culturale
  • criticità e rischio d’impresa nel Paese

Programma

LEARN - How to do business in the Lebanian and Jordanian markets
Il percorso prende avvio con attività di formazione specialistica, finalizzate all’apprendimento degli elementi chiave per avviare o sviluppare attività economiche in Libano e Giordania, spaziando dall’inquadramento politico ed economico, fino agli aspetti normativi e tributari e storico-culturali. Principali punti nel programma:

  • business climate, aspetti macro economici
  • cosa vendere e dove investire in Libano e Giordania
  • il settore dell’arredo e del contract alberghiero
  • il settore idroelettrico e delle energie rinnovabili
  • cenni storici e approccio comunicativo interculturale

LIVE - Study & Business Visit in Lebanon and Jordan
La missione in Libano e Giordania ha lo scopo di assicurare una verifica diretta delle caratteristiche dei due Paesi, delle realtà sociali, culturali ed economiche, delle tendenze per il proprio settore di appartenenza, attraverso un programma di incontri con istituzioni, organismi economici chiave per il sistema locale, potenziali partner del private sector locale. Sarà predisposta la Visita di studio e business settimanale a Beirut e Amman a marzo 2020. Ciascuna azienda partecipante avrà a disposizione:

  • organizzazione del viaggio in tutti i suoi aspetti (organizzazione, agenda appuntamenti, logistica)
  • agenda appuntamenti personalizzata con potenziali controparti d’affari
  • programma istituzionale

DO - Coaching/mentoring 
La fase finale del percorso è costituita da attività di accompagnamento individuale e di gruppo durante le quali i partecipanti potranno relazionarsi con la supervisione specialistica dei docenti e dei professionisti coinvolti per dettagliare una roadmap personale di approccio al mercato e ai Paesi e implementare così un concreto progetto di internazionalizzazione.

Destinatari

Il corso è rivolto a dipendenti aziendali e titolari d’impresa che ricoprono o sono in procinto di ricoprire il ruolo di export manager e responsabile commerciale per l’area caucasica. Il percorso è idealmente concepito per imprese che, seppur di piccole e medie dimensioni, hanno già acquisito una certa esperienza nei mercati esteri, possiedono già un ufficio commerciale estero, ma intendono potenziarlo.

Coordinatore del corso

Viola Orsetta Paladini si occupa di progetti volti allo sviluppo delle competenze nelle materie del commercio estero e relazioni economiche. I mercati dell’Africa Subsahariana e quelli emergenti del Nord Africa, del Vicino-Medio Oriente rappresentano le aree geo-economiche di sua principale competenza. Con venti anni di attività nel mondo istituzionale e nel settore privato dell’area del Nordest d’Italia, ha fornito servizi per l’internazionalizzazione alle PMI manifatturiere, implementando progetti di apertura mercati, con specifico focus sui settori delle costruzioni e delle infrastrutture, arredamento, food-processing e agro-industria. 

Durata e calendario del corso

  • 21, 28 gennaio 2020
  • 11, 25 febbraio 2020
  • dal 23 al 28 marzo 2020, Study Visit in Giordania e Libano
  • 28 aprile 2020

Quota di partecipazione

  • Quota di € 1.500 + IVA 22% riservata a 6 aziende venete grazie ad una borsa di studio di Ca’ Foscari Challenge School del valore di € 2.500
    Criterio determinante per l’assegnazione della borsa sarà il Curriculum Vitae del delegato aziendale partecipante
  • Quota di € 2.200 + IVA 22% riservata a 5 aziende grazie ad una borsa di studio di Ca’ Foscari Challenge School del valore di € 1.800
    Criterio determinante per l’assegnazione della borsa sarà l’ordine cronologico di arrivo delle adesioni a Cross-Border solution - Marocco
  • Quota intera € 4.000 + IVA 22%

Le aziende richiedenti saranno supportate nell'organizzazione di incontri B2B in loco tramite i servizi dell'Ufficio ICE di Amman e Beirut. Per il servizio è prevista una quota agevolata di € 850/giorno ad azienda.

Modalità di partecipazione

Per iscriversi all’iniziativa è necessario compilare il Form di iscrizione online e versare l’anticipo sulla quota di partecipazione di € 1.500 + IVA 22% entro il 15 settembre p.v.
La quota di partecipazione per azienda per un delegato partecipante, comprende: 

  • 32 ore di formazione specialistica ‘LEARN - How to do business

La study & business visit in Marocco con i seguenti servizi:

  • verifica preventiva di fattibilità della Study&Business visit
  • organizzazione generale delle giornate e di tutti gli aspetti logistici connessi
  • presenza di un mediatore culturale e linguistico per tutta la permanenza
  • due cene di rappresentanza
  • sistemazione alberghiera a Amman e Beirut per n. 1 delegato aziendale
  • assistenza di Ca’ Foscari Challenge School
  • preparazione e realizzazione degli incontri d’affari e istituzionali individuali, ove richiesto

Restano esclusi:

  • eventuali costi aggiuntivi di interpretariato
  • volo aereo e vitto
  • quanto sopra non elencato

Valutazione di fattibilità

Al fine di valutare la corrispondenza tra il profilo aziendale e l’iniziativa sarà effettuata un’indagine di fattibilità della Study&Business visit. Tale verifica sarà effettuata solo al momento in cui perverrà la  documentazione richiesta.Una volta effettuata l’indagine di fattibilità sarà comunicato l’esito relativo a ciascuna ditta:

  • in caso di esito positivo dell’indagine, inoltreremo conferma della Vostra partecipazione con richiesta del saldo della quota di partecipazione.
  •  in caso di esito negativo dell’indagine sarà restituito l’anticipo versato

L’adesione a Cross-Border solution: Giordania e Libano è vincolante nella misura in cui la verifica preventiva di fattibilità dia esito positivo.
L’iniziativa potrà essere realizzata a fronte di un numero minimo di 7 partecipanti.

Agevolazioni

Sono previste agevolazioni per l’iscrizione:

  • Alumni Università Ca' Foscari, riduzione del 10%;
  • Alumni e studenti Ca' Foscari Challenge School, riduzione del 30%;
  • Insegnanti di ruolo e personale amministrativo della scuola pubblica italiana, riduzione del 20%
  • Personale docente e amministrativo Università Ca' Foscari, riduzione del 20%;
  • Per le Aziende o Enti che iscrivano più di un dipendente:

    • riduzione del 10% sulla seconda iscrizione;
    • riduzione del 20% sulla seconda e terza iscrizione;
    • riduzione del 30% sulla seconda, terza e quarta iscrizione.

Le riduzioni si applicano alla quota ordinaria e non sono cumulabili con altre agevolazioni. Le Aziende o Enti che desiderano iscrivere più di quattro dipendenti possono richiedere un preventivo personalizzato o ricevere un programma formativo ad hoc in risposta alle loro necessità

Sede

Ca' Foscari Challenge School
Via della Libertà, 12 - 30175 Venezia (Parco Vega)

Informazioni

Per maggiori informazioni relative a questa iniziativa (contenuti, docenti, sede, agevolazioni) è possibile contattare la segreteria organizzativa di Ca' Foscari Challenge School.
tel. 041 234 6868/6817
 corsi.challengeschool@unive.it

Last update: 11/06/2019