Rafforzare il ruolo del RUP attraverso il Project Management

Il Codice degli Appalti, D.Lgs. 50/2016 e le conseguenti linee guida dell’ANAC (Autorità Nazionale Anti Corruzione) enfatizzano la necessità di un’adeguata formazione in materia per chi si occupa di project management all’interno della Pubblica Amministrazione.
Il percorso didattico si focalizza sul ruolo del Responsabile Unico del Procedimento, alla luce dei recenti dispositivi normativi. In particolare, verranno presentati concetti, strumenti e tecniche connessi ai processi di programmazione, progettazione, esecuzione, monitoraggio e controllo, integrando prospettive giuridiche, manageriali e tecnologiche.
Il metodo didattico abbina lezioni frontali, sessioni laboratoriali di gruppo e individuali in presenza e didattica discorsiva volta alla socializzazione di casi studio e all’esamina situazionale di esempi pratici.
Il corso è propedeutico all’ottenimento dei requisiti specifici per certificazione delle competenze presso Organismi di Certificazione accreditati in Italia da Accredia. I moduli didattici seguono l’impostazione disciplinare della Norma ISO 21500:2012, in linea con le indicazioni di ASSIREP - Associazione Italiana dei Responsabili ed Esperti di Gestione Progetto, unico soggetto competente in materia iscritto nell’Elenco delle “Associazioni professionali che rilasciano l'attestato di qualità dei servizi” del Ministero dello Sviluppo Economico ex L. 4/2013.

Obiettivi

Il corso prevede tre moduli formativi: il primo affronta le recenti trasformazioni normative intervenute nella disciplina del ruolo del RUP, il secondo sviluppa l’area di expertise collegata al Project Management e il terzo approfondisce tecnologie e strumenti informatici per le funzioni di monitoraggio e controllo.
Incorporando gli apprendimenti generati lungo il percorso, le Stazioni Appaltanti potranno:

  • sfruttare al meglio le prescrizioni del D. Lgs. n. 50/2016 per la programmazione, progettazione degli appalti e nell’esecuzione dei contratti
  • sfruttare i principi, le tecniche e gli strumenti di project management per accrescere e vigilare l’efficienza e l’efficacia dei progetti gestiti
  • digitalizzare i processi di monitoraggio e controllo, accrescendo la base informativa per evitare errori, dirimere controversie e generare apprendimenti.

Programma

Giornata 1: Inquadramento e processi di avvio

  • Il Progetto e la sua gestione; strategia e processi organizzativi
  • Ambiente, Governance e ciclo di vita del progetto
  • Sviluppare il project charter e identificare gli stakeholder e stabilire il gruppo di progetto.

Giornata 2: Pianificazione ed esecuzione del progetto:

  • Sviluppare i piani di progetto e definire l’ambito e le attività
  • Stimare le risorse e definire l’organizzazione di progetto
  • Sviluppare il programma temporale e i costi, sviluppare il budget
  • Identificare e valutare i rischi, pianificare la qualità.
  • Dirigere il lavoro del progetto e gestire gli stakeholder.

Giornata 3: Testimonianze

  • Testimonianze da parte di esperti del settore.

Giornata 4: Funzioni, requisiti e criticità della figura del RUP, Parte I

  • Ruolo e funzioni generali del RUP nel d.lgs. n. 50/2016.
  • Le linee-guida ANAC n. 3 a seguito delle modifiche apportate nel 2017
  • I requisiti del RUP
  • Il RUP nelle fasi di programmazione e di progettazione degli appalti di lavori e servizi.


Giornata 5: Funzioni, requisiti e criticità della figura del RUP, Parte II

  • sviluppare i piani di progetto e definire l’ambito e le attività
  • stimare le risorse e definire l’organizzazione di progetto
  • sviluppare il programma temporale e i costi, sviluppare il budget
  • identificare e valutare i rischi, pianificare la qualità
  • dirigere il lavoro del progetto e gestire gli stakeholder

Giornata 6: I processi di controllo e chiusura del progetto

  • controllare le modifiche e presidiare l’ambito, gestendo le richieste di cambiamento
  • controllare le risorse e gestire il gruppo di progetto
  • controllare il programma temporale, i costi e i rischi
  • effettuare il controllo di qualità di progetto
  • amministrare gli approvvigionamenti
  • gestire le comunicazioni, assicurando appropriate relazioni sull’avanzamento delle attività
  • chiudere una fase o il progetto e raccogliere le lezioni apprese

Giornata 7: Tecniche e tecnologie per il monitoraggio dell'esecuzione dei contratti

  • analisi dei capitolati e dei disciplinari tecnici previsti nei vari contratti di gestione, manutenzione oppure di erogazione di un servizio
  • monitoraggio efficace e continuativo
  • rilievi ed evidenze delle possibili criticità e valutazione dei dati rilevati
  • modalità di comunicazione di eventuali recuperi di non conformità evidenziate in fase di controllo al Fornitore
  • predisposizione, attuazione, verifica e valutazione di azioni migliorative apportate.

Destinatari

Il percorso è rivolto ai Responsabili Unici del Procedimento individuati presso le Pubbliche Amministrazioni, il personale che si occupa di appalti e contratti all'interno delle P.A.

Docenti

Lorenzo Liguoro, Docente Ca' Foscari Challenge School, è specializzato nel project design di interventi di sistema a livello europea, ha sviluppato una approfondita esperienza nella ideazione di modelli di business che combinano innovazione sociale e tecnologica. Esercita attività di consulenza e formazione utilizzando modelli maieutici user-centric di design dell’innnovazione, privilegiando strumenti partecipativi e aperti alla collaborazione.

Paolo Brambilla e Pier Marco Rosa Salva, Docenti Ca' Foscari Challenge School, Avvocati e formatori esperti in Diritto Amministrativo e nella tematica degli Appalti, con consolidata esperienza professionale nel mondo della Pubblica Amministrazione.

Francesco Vitola, Docente Ca' Foscari Challenge School, Project manager e Responsabile Unico del procedimento di appalti pubblici, esperto in contratti di lavori e servizi, pubblici e privati. Segue, anche in qualità di capo progetto, progetti complessi di sviluppo edilizio e gestione del patrimonio immobiliare ed è Docente a contratto sulla materia dei contratti pubblici e privati.

Durata e calendario del corso

Il corso avrà durata complessiva di 42 ore con il seguente calendario:

  • 2, 16, 23 ottobre 2019
  • 6, 20 novembre 2019
  • 4, 18 dicembre 2019

Le lezioni si svolgeranno dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 16.30.

Quota di partecipazione

€ 790 + IVA (eventuale esenzione IVA ai sensi art. 10 del Dpr 633/72)
Per iscriversi al corso è necessario compilare il form di iscrizione online

Agevolazioni

Sono previste le seguenti agevolazioni per l’iscrizione:

  • Alumni Università Ca' Foscari, riduzione del 10%;
  • Alumni e studenti Ca' Foscari Challenge School, riduzione del 30%;
  • insegnanti di ruolo e personale amministrativo della scuola pubblica italiana, riduzione del 20%
  • personale docente e amministrativo Università Ca' Foscari, riduzione del 20%;

Per le Aziende o Enti che iscrivano più di un dipendente:

  • riduzione del 10% sulla seconda iscrizione;
  • riduzione del 20% sulla seconda e terza iscrizione;
  • riduzione del 30% sulla seconda, terza e quarta iscrizione.

Le riduzioni si applicano alla quota ordinaria e non sono cumulabili con altre agevolazioni. Le Aziende o Enti che desiderano iscrivere più di quattro dipendenti possono richiedere un preventivo personalizzato o ricevere un programma formativo ad hoc in risposta alle loro necessità.

Sede

Ca' Foscari Challenge School
Via della Libertà, 12 - 30175 Venezia (Parco Vega)

Informazioni

Per maggiori informazioni relative a questa iniziativa (contenuti, docenti, sede, agevolazioni) è possibile contattare la segreteria organizzativa di Ca' Foscari Challenge School.
tel. 041 234 6835/6868/6817
 corsi.challengeschool@unive.it

Last update: 08/10/2019