Tirocinio e attività sostitutive

Il termine tirocinio (utilizzato nella normativa italiana vigente) e il termine francese stage, così come le traduzioni inglesi internship o traineeship, sono sinonimi e vengono utilizzati in modo interscambiabile nelle pagine web, nei regolamenti, nei moduli e nei documenti di Ateneo.

Nell’ambito delle cosiddette “Altre attività formative”, il piano di studio prevede 6 CFU di Tirocini formativi e di orientamento.

I CFU relativi ai tirocini formativi e di orientamento possono essere acquisiti sommando tra loro i crediti in diverse tipologie di attività, fino a raggiungere la quota necessaria di 6 CFU. La gamma delle attività tra cui è possibile scegliere è elencata qui di seguito.

Il riconoscimento in crediti delle attività di stage/tirocinio e delle attività sostitutive si fonda sull’impegno richiesto allo studente, secondo il principio per cui a 25 ore (comprensive di una quota di lavoro individuale) corrisponde 1 CFU. L’attribuzione del numero di crediti per le attività sostitutive di tirocinio è stabilita dal Collegio Didattico (ed è dunque indicata e preventivamente resa nota agli studenti in riferimento a ciascuna attività elencata).

Tirocinio curriculare

I CFU relativi al tirocinio possono essere acquisiti con lo svolgimento di un periodo di formazione professionale presso enti pubblici o privati convenzionati con l'Ateneo. L’attività di tirocinio viene riconosciuta in CFU per un massimo di 6 CFU.

La gestione amministrativa e l’avvio dei tirocini curriculari è curata dal Campus Umanistico, in collaborazione con Career service.
Per attivare un tirocinio, è necessario produrre i due documenti fondamentali, la convenzione e il progetto formativo.
Dalla propria Area Riservata è inoltre possibile verificare le offerte attive e l'elenco delle aziende già convenzionate con l'Ateneo.
Gli studenti che intendono proporre l’attivazione di una nuova convenzione con un ente presso il quale svolgere il tirocinio possono consultare la procedura per l’attivazione dello stage, dove è reperibile anche la modulistica da inviare all’ente.

La procedura di attivazione dello stage va espletata prima dell'inizio dell'attività da parte dello studente. Il Collegio Didattico non prenderà in considerazione attività già svolte senza previo accordo con il docente referente.

Docente referente per i tirocini curriculari è il Coordinatore del Collegio didattico, prof. Alberto Zava. Lo studente contatterà il docente che darà l'assenso e firmerà i documenti, previo colloquio se ritenuto necessario. A fine stage lo studente porterà la documentazione al docente per la valutazione finale e il riconoscimento dei CFU. I documenti approvati saranno consegnati alla segreteria del Campus Umanistico, via e-mail e previa scansione.

Attività sostitutive

Solo le attività incluse in questo elenco (oltre alle altre citate nelle altre sezioni di questa pagina) verranno considerate valide dal Collegio didattico per l'accreditamento dei CFU previsti per i "tirocini formativi e di orientamento". In particolare non potranno essere accreditate attività riconosciute solo dai Collegi didattici di altri corsi di laurea. In caso di dubbi rivolgersi ai membri del Collegio didattico referenti per i tirocini (elencati nella pagina Docenti del menu Presentazione)

Il numero di CFU accreditabili per ciascuna attività sostitutiva di tirocinio viene stabilito dal Collegio didattico ed è preventivamente reso noto agli studenti nella documentazione relativa a ciascuna attività oppure può essere chiesto al docente referente dell'attività stessa.

Al termine dell'attività lo studente dovrà far firmare il modulo per il riconoscimento di attività sostitutive di tirocinio al docente referente della singola attività sostitutiva e poi consegnare al Campus umanistico al raggiungimento del numero di CFU previsto dal piano di studi insieme al resto della documentazione.

Incontri con l’Oriente: la rappresentazione medievale dell’Asia nei testi dei chierici e dei viaggiatori fra tardo Antico e XIV secolo (con particolare attenzione a Francia e Italia)

Responsabile: prof. Eugenio Burgio ( burgio@unive.it)

Il seminario continua una tradizione ormai decennale: articolato su due semestri con questi contenuti:

  1. La tradizione antica e la «migrazione dei simboli» da Est a Ovest;
  2. la documentazione diplomatica;
  3. i viaggiatori e la descrizione dell’Altrove asiatico (Marco Polo, i viaggiatori francescani, i mercanti nel XIV secolo).

e prevede da parte dei partecipanti:

  1. partecipazione alla prima unità – traduzione settimanale di testi dall’antico francese o dal latino;
  2. partecipazione alla seconda unità – traduzione settimanale di testi dall’antico francese o dal latino; elaborazione di un intervento al seminario pubblico finale;
  3. partecipazione a entrambe le unità  – traduzione settimanale di testi dall’antico francese o dal latino; elaborazione di un intervento al seminario pubblico finale.

Calendario:

  • 11 incontri nel I semestre, il giovedì dalle 12.15 alle 13.45, dal 23 settembre al 9 dicembre (sede Sala caminetto di Ca’ Bottacin)
  • 11 incontri nel II semestre, date da definire

Prerequisiti:

  • conoscenza elementare dell’antico francese
  • conoscenza ragionevole del latino

Crediti riconosciuti: fino a un massimo di 6 CFU

La partecipazione allo Short Film Festival - 22-25 Marzo 2023, prevede il riconoscimento di uno o due CFU, in base all’impegno assunto dallo studente (un CFU corrisponde a 25 ore di attività).
Lo studente durante lo svolgimento delle  attività dovrà tenere un registro presenze, che dovrà essere firmato dal tutor formativo designato.
Lo studente, alla fine dell’attività, dovrà compilare il modulo qui allegato, unire il registro delle presenze e chiedere il riconoscimento dei CFU, via email, al docente referente del proprio corso di Laurea.

Le attività e i gruppi a cui lo studente può prendere parte sono le seguenti:

  1. gruppo sottotitoli;
  2. gruppo video;
  3. gruppo ufficio stampa;
  4. gruppo social;
  5. gruppo sito web.

Lo studente può partecipare anche a più di un gruppo, ma non può scegliere allo stesso tempo il gruppo ufficio stampa, social e logistica, in quanto le attività di questi gruppi si svolgono contemporaneamente.
Il gruppo video è compatibile con questi gruppi solo fino a poco prima dell’inizio del Festival, ovvero per la realizzazione della sigla. Ogni gruppo è coordinato da un tutor specializzato in quel settore di attività, che terrà delle lezioni formative iniziali e supervisionerà il lavoro svolto dallo studente.

Lo Short Film festival si terrà dal 22 al 25 marzo 2023. L’inizio delle prime attività (gruppo stampa, catalogo e sottotitoli) è previsto già per fine di gennaio 2023.

Contatti:  cafoscarishort@unive.it.
Docente responsabile: prof.ssa M. R. Novielli ( novielli@unive.it)

Responsabili: prof.ssa F. Rohr Vio ( rohr@unive.it)e prof. L. Calvelli ( lorenzoc@unive.it)

Prerequisiti per la partecipazione: frequenza del corso di storia romana

Descrizione:Gli studenti approfondiranno tematiche diverse della disciplina sia della metodologia della ricerca storica in ambito antichistico.Lo scopo è far comprendere agli studenti come la ricerca scientifica debba prodursi in una dimensione internazionale e far conoscere le modalità di comunicazione della ricerca praticate in realtà universitarie diverse.Il seminario si rivolge agli studenti di laurea triennale, magistrale, di dottorato del nostro Ateneo, laureandi, ma anche studenti e docenti delle scuole superiori.Il ciclo di incontri è organizzato grazie al supporto della Commissione internazionalizzazione del Dipartimento di Studi Umanistici.

Calendario:II semestre a.a. 2022/2023. Il seminario si svolgerà in modalità mista

Articolazione:

  • Frédéric Hurlet (Université Paris Nanterre), 16 febbraio ore 15 Aula Milone, "sulla classe dirigente di età augustea"
  • Jesper Majbom Madsen (Syddansk Universitet, Danmark), 23 febbraio ore 14 Aula Milone, "sulla memoria della storia tardo repubblicana in Cassio Dione"
  • Jesper Majbom Madsen (Syddansk Universitet, Danmark), 16 marzo ore 15 Aula Milone, "sull’idea di monarchia in Cassio Dione"
  • Yann Berthelet (Université de Liège) e Françoise Van Haeperen (Université catholique de Louvain), 23 marzo ore 15 Aula Milone, "sul progetto di ricerca Roman Gods' Networks", 
  • Federico Santangelo (Newcastle University), , 4 aprile ore 14, "sul volume La religione dei Romani, Laterza, 2022"
  • Carolina Cortes Barcena (Universidad de Cantabria), 2 maggio ore 15 Aula Milone, "la documentazione epigrafica liminare"

Impegno complessivo e crediti:
Ore di frequenza: 12
Ore di lavoro individuale: 13
Totale ore di lavoro: 25

Agli studenti partecipanti verrà riconosciuto 1 CFU.

Tipo di verifica: gli studenti che parteciperanno al ciclo di seminari seguiranno gli appuntamenti in aula o da remoto e approfondiranno le tematiche discusse attraverso letture aggiuntive concordate con i docenti organizzatori e stenderanno un breve elaborato.

Laboratori

Responsabile scientifico Contamination Lab: prof.ssa Alessandra Bucossi

Respondabile scientifico ALL: prof. Giancarlo Corò

Descrizione: I Laboratori di didattica innovativa, distinti in Contamination Lab (CLab) e Active Learning Lab (ALL), sono laboratori organizzati per tematiche, scelte dall'Ateneo in collaborazione con i partner. I partecipanti (studenti delle scuole superiori, studenti universitari e laureati) sono divisi in gruppi, seguendo il criterio dell’interdisciplinarietà, del genere, delle competenze trasversali e delle preferenze tematiche espresse. Durante lo svolgimento del percorso formativo si prevede l’affiancamento di docenti e mentor. 

Durata: Ciascun laboratorio è organizzato, di norma, su 6-8 settimane, per un totale di 150 ore di attività, che comprendono sessioni didattiche interattive, lavori di gruppo, attività di revisione ed esposizione dei risultati. Parte delle ore previste nel laboratorio (30 ore) sono dedicate al lavoro di gruppo in autonomia per il raggiungimento degli obiettivi settimanali. È richiesta la frequenza ad almeno l'80% delle attività in aula. A conclusione è prevista una prova di verifica.

Riconoscimento CFU: Agli studenti iscritti ai corsi di Laurea e di Laurea magistrale che parteciperanno ai CLab saranno riconosciuti 6 CFU, che potranno valere nell'ambito di tirocini formativi.

Maggiori informazioniLaboratori di didattica innovativa

Responsabile: Alessandra Rizzi (coordinatrice dell’attività insieme alla dott.ssa Anna Stocco della ditta Heads Collective)

Impegno complessivo e crediti:

  • ore di frequenza in aula: minimo 21 (escluse pause pranzo ed eventuali ritardi, assenze);
  • per le riprese 18 (seguiti da docenti Heads Collective);
  • per le riprese autogestite e individuali e/o di gruppo: minimo 9;
  • per il lavoro, a casa, di restituzione: 20;
  • Per la presentazione pubblica: 2+2;
  • per la relazione finale: 3;

Totale ore di lavoro: 75.
Crediti riconosciuti: 3 CFU

Tipo di verifica:

  • i video realizzati;
  • i lavori di restituzione a casa presentati all’incontro successivo in aula;
  • relazione finale;
  • presentazione pubblica.

Per i docenti

I docenti interessati a promuovere nuove attività sostitutive di tirocinio possono farne proposta al Collegio didattico. Le attività non approvate preventivamente dal Collegio didattico non potranno essere riconosciute come CFU agli studenti.

Si tenga presente che almeno un terzo delle ore dell’attività sostitutiva deve essere svolta in presenza di almeno un docente e che l'attività deve prevedere la produzione, da parte degli studenti, di un elaborato che dovrà essere verificato da un docente. Nel caso in cui l'attività preveda dei costi per i partecipanti il docente promotore dovrà nella sua proposta indicarne l'entità e la giustificazione.

Il docente promotore di una nuova attività sostitutiva di tirocinio deve indicare esplicitamente al Collegio uno o più docenti referenti a cui gli studenti potranno rivolgersi per ricevere informazioni e per la consegna e la verifica dei materiali richiesti per l’attività (tesine, relazioni...). Il docente individuato come referente della attività sostitutiva di tirocinio provvederà infine a firmare il modulo per l'accreditamento dei CFU che lo studente dovrà poi consegnare al Campus umanistico.

Moduli

Last update: 26/01/2023