Scheda del corso

Anno Accademico di riferimento: 2020/2021

Livello del titolo di studio

Laurea Magistrale

Classe

LM-43 (Metodologie informatiche per le discipline umanistiche)

Bandi e regolamenti

Regolamenti

Il regolamento didattico del corso di studio ne specifica gli aspetti organizzativi: obiettivi formativi, modalità di accesso, piano di studio, esami, prova finale, sbocchi occupazionali, ecc. Per tutta la carriera universitaria, gli studenti devono fare riferimento al regolamento didattico in vigore al momento della propria immatricolazione.

Sede

Dipartimento di Studi Umanistici, Malcanton-Marcorà, Dorsoduro 3484/D, 30123 Venezia

Per informazioni contattare il Campus Umanistico,  campus.umanistico@unive.it

Referente

Prof. Paolo Eleuteri (coordinatore del collegio didattico,  ele@unive.it)

Lingua

Inglese

Modalità di accesso

Programmato, posti disponibili 50.
Contingente riservato a studenti stranieri non comunitari residenti all'estero: 3 posti, di cui 1 riservato a studenti di nazionalità cinese, residenti in Cina, nell'ambito del Progetto Marco Polo.

Le modalità di accesso sono consultabili nella pagina dedicata all'ammissione al corso.

Requisiti di accesso

L'ammissione al corso di laurea magistrale richiede il possesso di un titolo di laurea nelle classi L‐1 Beni culturali; L‐10 Lettere; L‐15 Scienze del turismo; L‐20 Scienze della comunicazione; L‐31 Scienze e tecnologie informatiche e L‐42 Storia, ovvero nelle classi di laurea corrispondenti degli ordinamenti precedenti o di altro titolo di studio acquisito all'estero e riconosciuto idoneo, nonché il possesso di un'adeguata personale preparazione.
I laureati in altre classi di laurea potranno accedere al corso solo se in possesso di almeno 42 CFU nei seguenti settori scientifico-disciplinari:
INF/01, 05;
MAT/01;
SEC-S/01;
IUS/04, 10;
L-ANT/02, 03, 05, 09, 10;
L-ART/01, 02, 03, 06;
L-FIL-LET/02, 04, 05, 08, 09, 10, 11, 12, 13, 14;
L-LIN/01;
M-FIL/02, 05;
M-GGR/01;
M-STO/01, 02, 04, 08, 09.

E' richiesta la conoscenza della lingua inglese a livello B2.

La verifica della personale preparazione è obbligatoria; essa avviene attraverso la verifica del raggiungimento di un voto minimo di laurea precisato nel Regolamento didattico e da un eventuale colloquio.

Accesso con titolo estero

I candidati in possesso di qualifica internazionale devono aver conseguito un diploma di laurea dopo almeno 3 anni universitari. La prevalutazione del titolo è obbligatoria secondo modalità e scadenze disponibili sul portale di ateneo.
Le qualifiche internazionali verranno valutate da apposite commissioni didattiche successivamente alla procedura di pre-valutazione del titolo attraverso il portale di ateneo.

I candidati con cittadinanza comunitaria o non comunitaria in possesso di permesso di soggiorno valido per l’immatricolazione dovranno superare il test di accesso in presenza. I candidati con cittadinanza non comunitaria che necessitano un visto di ingresso per l’immatricolazione sosterranno il test di accesso via Skype.

Corso di studio in breve

La laurea magistrale in Digital and Public Humanities propone un percorso che integri discipline umanistiche e informatiche e promuova la valorizzazione e la disseminazione di contenuti culturali.
Il corso di studi forma esperti in progettazione, produzione e valorizzazione di risorse Web, esperti in gestione digitale di risorse culturali ed esperti in Public Humanities. Essi potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità in attività connesse ai settori dei servizi, dell'industria culturale, degli istituti di cultura e centri specifici, quali l'editoria elettronica specializzata, la gestione, la presentazione e la valorizzazione di beni e risorse culturali, le attività interculturali e le attività legate all'interazione con l'utenza attraverso social media e social networks.
Il corso di studi è ad accesso programmato e interamente in lingua inglese.
Le aree di apprendimento riguarderanno nello specifico: informatica, linguistica e letteratura, storia, diritto, arte e archivistica. Le lezioni frontali saranno integrate da esercitazioni e attività laboratoriali in collaborazione con il Centro in Digital and Public Humanities del Dipartimento di Studi Umanistici, sede del corso di studi. Sono previste, inoltre, 150 ore di tirocinio da svolgere presso aziende e imprese, enti e istituzioni esterne, anche all'estero, che permetteranno di acquisire professionalità e capacità tecniche spendibili nel mondo del lavoro e della ricerca.

Profili professionali

Il laureato potrà essere impegnato in qualità di Esperto in progettazione, produzione e valorizzazione di risorse Web presso:

  • organizzazioni, aziende ed enti che lavorano nel mondo della produzione e progettazione di contenuti per il Web;
  • libera professione nel contesto della progettazione e produzione di risorse digitali, in particolare nell'ambito dei beni culturali e delle humanities.

Il laureato potrà essere impegnato in qualità di  Esperto in gestione digitale di risorse culturali presso:

  • aziende che operano nel settore dell'editoria digitale;
  • enti che operano per la valorizzazione del patrimonio culturale;
  • organizzazioni,  aziende ed enti che hanno necessità di comunicare contenuti tramite un sistema informativo;
  • libera professione negli ambiti del trattamento e della valorizzazione di oggetti culturali.

Il laureato potrà essere impegnato in qualità di Esperto in Public Humanities presso:

  • Web agencies;
  • enti che operano per la valorizzazione del patrimonio culturale;
  • libera professione nell'ambito del trattamento di oggetti culturali.

Modalità di frequenza

Libera

Esami di profitto e prova finale di laurea

L'attività formativa prevede lezioni frontali, laboratori e stage al fine di acquisire competenze ampie spendibili nel mondo del lavoro.
Durante tutto il percorso universitario le conoscenze apprese dallo studente verranno verificate attraverso esami di profitto scritti e orali.

La prova finale consiste nella presentazione e discussione pubblica di una relazione scritta o di un'applicazione commentata, elaborata dallo studente sotto la guida del/i relatore/i e già impostata nell'ambito dell'attività di tirocinio; la prova finale avrà per oggetto un'attività di ricerca e/o sviluppo nel settore delle digital e/o public humanities, con caratteristiche di originalità e rilevanza scientifica e/o applicativa.
La tesi e la discussione finale sono in lingua inglese.
Il lavoro svolto dovrà dimostrare padronanza degli argomenti, facoltà critica, attitudine a operare in modo autonomo e capacità di comunicazione di buon livello.

Accesso a studi successivi

Master di I e II livello e Dottorato di Ricerca.

Last update: 15/10/2020