Festival Internazionale
di Letteratura a Venezia
3 6 novembre 2021

home incroci

Antonio Moresco

Antonio Moresco è uno dei più apprezzati scrittori italiani contemporanei. Ha esordito con i racconti Clandestinità nel 1993, a 45 anni, dopo molte difficoltà editoriali, divenute quasi proverbiali. Il centro della sua opera è rappresentato dalla trilogia Giochi dell’eternità, composta da Gli esordi (1998), Canti del Caos (2009) e Gli Increati (2015). Dal romanzo La lucina (2016) è stato tratto un omonimo film di Jonny Costantino interpretato dallo stesso Moresco. La sua prosa visionaria affonda le radici nei temi più brucianti del nostro tempo, ai quali ha dedicato diversi saggi: dal volume miscellaneo Scrivere sul fronte occidentale, scaturito poco dopo l’11 settembre, ai più recenti Lo sbrego e L’adorazione e la lotta. Negli ultimi anni, al centro della sua attenzione è la crisi ambientale e il conseguente rischio di estinzione della specie umana, ai quali ha dedicato un saggio, Il grido (2018), e un’opera narrativa tra l’autobiografico e il fantastico, Canto degli alberi (2020), che affronta il rapporto di un uomo con la natura arborea e molto può insegnarci sul tempo che stiamo vivendo.

Opere scelte:

Romanzi
  • Gli esordi (Feltrinelli, 1998)
  • Canti del caos (Feltrinelli, 2001)
  • Gli incendiati (Mondadori, 2010)
  • La lucina (Mondadori, 2013)
  • Gli increati (Mondadori, 2015)
  • Canto degli alberi (Aboca, 2020)
Saggi e altro
  • Lettere a nessuno (Bollati Boringhieri, 1997)
  • L’invasione (Rizzoli, 2002)
  • Lo sbrego (Rizzoli, 2005)
  • Scritti insurrezionali (Effigie, 2014)
  • L’adorazione e la lotta (Mondadori, 2018)
  • Il grido (SEM, 2018)