Festival Internazionale
di Letteratura a Venezia
25 28 maggio 2022

home incroci

Boris Chersonskij

Boris Chersonskij (1950), poeta, traduttore, professore di psicologia clinica, ha lavorato a Odessa dove si è laureato all’Istituto di medicina nel 1974. In gioventù ha fatto parte per alcuni anni della dissidenza e ha collaborato con vari organi dell’emigrazione: “Novoe russkoe slovo”, radio “Svoboda”. Nel 2006 ha pubblicato il primo libro di poesie “Archivio di famiglia” a cui sono seguiti, nel 2008, “Area in costruzione” e “Fuori del recinto”. Nel 2009 ha raccolto i suoi versi sull’Italia in “Foglio di marmo”. Vincitore di numerosi premi letterari, fra cui il premio della Fondazione Brodsky nel 2008 e, nel 2010, il premio speciale “Literaris” (Austria). Nel 2022 esce la raccolta “Il mondo in frantumi”, a cura di Claudia Scandura, per Marsilio Editori.