Festival Internazionale
di Letteratura a Venezia
25 28 maggio 2022

home incroci

Frank Westerman

Frank Westerman nasce nel 1964 a Emmen in Olanda. Dopo gli studi scientifici presso l’Università di Wageningen, diventa presto giornalista freelance nelle zone più calde del mondo. Negli anni '90 lavora come corrispondente da Belgrado e Mosca. È autore di romanzi e reportage su temi quali il razzismo, l’identità e il potere: “Ingegneri di anime” (2006), “El Negro e io” (2009), “Ararat” (2021), “Pura razza bianca” (2013) e “L’enigma del lago” (2015). Le sue opere hanno ricevuto numerosissimi premi sia in patria che all’estero. Frank Westerman vive e lavora ad Amsterdam come scrittore a tempo pieno di non fiction narrativa. Tra le sue ultime opere si segnalano “Noi, umani” (Iperborea, 2022). Il suo ultimo lavoro, “Dittico idraulico, Venezia, Vajont e il sorriso del salmone” (wetlands, 2022) verrà presentato a Incroci di civiltà.

Opere scelte

  • Dittico idraulico. Venezia, Vajont e Il sorriso del salmone, wetlands, 2022 (trad. it. Claudia Cozzi) 
  • Noi, umani, Iperborea, 2022 (trad. it. Elisabetta Svaluto Moreolo)
  • Ingegneri di anime, Iperborea, 2020 (trad. it. Franco Paris)
  • I soldati delle parole, Iperborea, 2017 (trad. it. Franco Paris)
  • L’enigma del lago rosso, Iperborea, 2015 (trad. it. Cecilia Casamonti)
  • El negro e io, Iperborea, 2014 (trad. it. Claudia Cozzi)
  • Pura razza bianca, Iperborea, 2013 (trad. it. Cecilia Casamonti)

© Lionne Hietberg