Covid-19: informazioni per docenti e staff 
Ca' Foscari per l'emergenza Coronavirus

Accesso a sedi, aule, laboratori e biblioteche dal 1° maggio

Dal 1° maggio 2022, secondo quanto stabilito nel decreto legge 24 marzo 2022 n. 24, non è più obbligatorio possedere il Green Pass per accedere a sedi, aule, laboratori e biblioteche. Rimangono invece valide le seguenti regole:

  • utilizzo obbligatorio delle mascherine per tutti i presenti in aula, biblioteche e laboratori;
  • utilizzo delle mascherine fortemente consigliato all’interno del resto degli edifici universitari (uffici, spazi comuni, etc.); l’utilizzo diventa obbligatorio ove non sia possibile garantire il rispetto della distanza interpersonale, in caso di assembramenti/locali affollati;
  • utilizzo di FFP2 per la partecipazione a manifestazioni, convegni e congressi;
  • obbligo di prenotazione del posto a lezione e in biblioteca.

Gli esami scritti e orali della sessione di maggio, giugno e luglio si svolgeranno in presenza.

Lo stesso decreto legge, con riferimento al personale che lavora nelle università, conferma fino al 15 giugno 2022 l’obbligo vaccinale, con le specifiche segnalate nella circolare allegata.

CafoscariNEWS web magazine
Segui gli interventi, gli studi e le notizie di Ateneo sul tema Coronavirus.

Esami  
Modalità di svolgimento

Gli esami scritti e orali della sessione di maggio, giugno e luglio si svolgeranno in presenza, nel rispetto delle seguenti condizioni di sicurezza:

  • utilizzare i posti in aula nel rispetto del requisito del distanziamento
  • impiego di dispositivi di protezione delle vie respiratorie per tutti i presenti in aula (mascherina chirurgica o superiori);
  • lavarsi o igienizzarsi spesso le mani;
  • evitare assembramenti;
  • arieggiare frequentemente i locali.

Il candidato potrà richiedere di svolgere la prova a distanza qualora si trovi in una delle situazioni qui elencate:

  • studenti con handicap riconosciuto ai sensi dell'art. 3 c. 3 Legge 104/92: tramite richiesta da inviare a  disabilita@unive.it almeno 5 giorni prima dell'esame;
  • studenti fragili affetti da patologie gravi o in condizione di immunodepressione certificata che non possono frequentare le lezioni in presenza (O.M. n. 134 del 09/10/2020); la condizione di fragilità è valutata e certificata dal Medico di Medicina Generale in raccordo con il Dipartimento di Prevenzione territoriale: tramite richiesta da inviare a  disabilita@unive.it almeno 5 giorni prima dell'esame.

La prova a distanza sarà garantita, per quanto tecnicamente possibile, nella modalità prevista in presenza agli studenti internazionali, cioè quegli studenti in possesso di un titolo di studio conseguito all’estero e con cittadinanza estera, a chi si trovasse in situazioni di oggettivo impedimento in quanto attualmente residente in Paesi con restrizioni alla mobilità: in tali casi lo studente invierà richiesta, corredata da idonea documentazione attestante la residenza attuale (per esempio certificato di residenza o autocertificazione convalidata dall'autorità italiana locale, Ambasciata o Consolato) a  onlineexams@unive.it almeno 5 giorni prima dell'esame.

Nel caso in cui il docente fosse in malattia l’esame verrà rinviato, a meno che non sia disponibile un collega per la sostituzione.

Le prove d'esame relative agli insegnamenti che sono stati svolti on line si terranno comunque in presenza.

Obbligo vaccinale  
per il personale universitario

Il decreto legge 7 gennaio 2022 ha stabilito l'estensione dell'obbligo vaccinale al personale delle università, indipendentemente dall'età e fatte salve particolari condizioni di salute certificate. Lo stesso provvedimento introduce l’obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni a partire dal 15 febbraio 2022. Sono esentate dall’obbligo vaccinale le persone con specifiche condizioni cliniche documentate, come previsto dall’art. 4, commi 2 e 7, del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44.

Il decreto legge n. 24 del 24 marzo 2022 prevede che in caso di mancata osservanza dell’obbligo vaccinale, a decorrere dal 1° aprile permane il solo regime sanzionatorio di competenza del Ministero della salute per il tramite dell’Agenzia delle Entrate di cui all'articolo 4-sexies del D.L. 44/2021.

file pdfCircolare n. 2 del 12/01/2022
Informazioni sulle esenzioni e sui provvedimenti relativi all'obbligo vaccinale
488 K
file pdfObbligo vaccinale dal 1^ Febbraio 2022 - Nota Operativa per il Personale Strutturato443 K

Accesso e Green Pass

Al fine di tutelare la salute pubblica e mantenere le adeguate condizioni di sicurezza nell’erogazione in presenza del servizio essenziale di istruzione, conformemente a quanto previsto dal decreto legge 111 del 6 agosto 2021, l'Ateneo ha adottato le procedure operative per la verifica della Certificazione Verde Covid-19 del personale, degli studenti universitari e dei soggetti esterni che accedono alle sedi universitarie.
Le certificazioni verdi Covid-19 sono le seguenti, ai sensi del decreto legge 22 aprile 2021, articolo 9 e s.m.i.:

  1. avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, al termine del prescritto ciclo (con validità 6 mesi a partire dall'1 febbraio 2022 in base al D.L. 221/2021); 
  2. avvenuta guarigione da Covid-19, con contestuale cessazione dell'isolamento prescritto in seguito ad infezione da SARS-CoV-2, disposta in ottemperanza ai criteri stabiliti con le circolari del Ministero della salute (validità 6 mesi); 
  3. effettuazione di test antigenico rapido (validità 48 ore) o molecolare (validità 72 ore) con esito negativo al virus SARS-CoV-2.

In base a quanto stabilito dal decreto-legge n. 172 del 26 novembre 2021, sono state approvate le misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da Covid-19 e per lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali, che introduce il Green Pass Rafforzato.
Tale certificazione viene rilasciata solamente per le persone vaccinate e guarite da Sars-Cov-2.

Il Decreto Legge n.24 del 24 marzo 2022 stabilisce che dal 1° maggio è possibile accedere alle strutture dell’Ateneo senza alcun obbligo di Green Pass.

Controlli di Ateneo sulle certificazioni Verdi Covid-19

Dichiarazioni da rilasciare al primo accesso in sede

Di seguito è disponibile un modulo che il personale deve rilasciare al datore di lavoro al primo ingresso nelle sedi dell’Ateneo.

Di seguito è disponibile un modulo da utilizzare per la presenza nei Dipartimenti/laboratori/strutture dell'Ateneo da parte di visitatori esterni (che non siano fornitori) e ospiti sulla base di convenzioni di ricerca.
Il modulo deve essere sottoscritto e tenuto agli atti della struttura ospitante di riferimento.

Le ditte appaltatrici e fornitrici dell'Ateneo i cui dipendenti a qualsiasi titolo dovessero recarsi nelle strutture dell'Ateneo per le attività connesse all'appalto, dovranno rispettare le procedure per imprese esterne ed appaltatrici previste nel Protocollo di gestione del rischio da Covid-19 e piano di mitigazione del contagio sul luogo di lavoro.
Di seguito l'informativa e il modulo che unitamente al protocollo dovranno essere trasmessi ai datori di lavoro del personale delle ditte appaltatrici che a qualsiasi titolo è chiamato ad operare all'interno dell'Ateneo. Il modulo dovrà essere debitamente firmato dal Rappresentante legale/datore di lavoro e restituito al RUP. Non sarà consentito l'ingresso in Ateneo di dipendenti per i quali il datore di lavoro non abbia rilasciato la dichiarazione richiesta.

Isolamento e rientro

Infezione Covid - isolamento

In caso di positività sarà necessario inviare tempestivamente un'e-mail a  covid19@unive.it e compilare il questionario per il tracciamento dei contatti al fine di poter avviare il Contact Tracing di Ateneo.
Per i casi positivi di Covid-19 si applicano le seguenti misure di isolamento e modalità di rientro, a seconda che i lavoratori abbiano o meno completato il ciclo vaccinale o effettuato la dose booster, e a seconda del tempo trascorso dalle vaccinazioni, come descritto di seguito.

  • isolamento di 7 giorni dal giorno della diagnosi: l'isolamento termina con la ricezione dell'esito negativo del test antigenico o molecolare eseguito al settimo giorno;
  • testing: il test di fine isolamento deve essere effettuato dopo almeno 7 giorni di cui gli ultimi 3 senza sintomi. Se il test al 7° giorno è positivo, l'isolamento continua e il test deve essere ripetuto indicativamente ogni 3/4 giorni. L'isolamento termina comunque dopo il 21° giorno;
  • rientro in Ateneo: trasmettere agli indirizzi  covid19@unive.it e  giovanna.lupi@unive.it il referto del tampone rapido o molecolare negativo di fine isolamento al fine di poter essere riammesso/a in presenza.
  • Isolamento di 10 giorni dal giorno della diagnosi: l'isolamento termina con la ricezione dell'esito negativo del test antigenico o molecolare eseguito al decimo giorno, solo se asintomatici da almeno 3 giorni (ad esclusione di anosmia o ageusia).
  • Testing: test antigenico o molecolare di fine isolamento eseguito non prima del decimo giorno. Se il test al 10° giorno è positivo, l'isolamento continua e il test deve essere ripetuto indicativamente ogni 3/4 giorni. L'isolamento termina comunque dopo il 21° giorno;
  • Rientro in Ateneo: trasmettere agli indirizzi  covid19@unive.it e  giovanna.lupi@unive.it il referto del tampone rapido o molecolare negativo di fine isolamento al fine di poter essere riammesso/a in presenza.
  • Isolamento di 21 giorni dal giorno della diagnosi, se in assenza di sintomi da almeno sette giorni (ad esclusione di anosmia e ageusia/disgeusia).
  • Testing: Test antigenico o molecolare.
  • Rientro in Ateneo: trasmettere agli indirizzi  covid19@unive.it e  giovanna.lupi@unive.it il referto del tampone rapido o molecolare negativo di fine isolamento al fine di poter essere riammesso/a in presenza.

Contatto con caso positivo - autosorveglianza

Secondo la Circolare del Ministero della Salute n. 18584 del 29/05/2020, il contatto stretto (esposizione ad alto rischio) è definito come:

  • una persona che vive nella stessa casa di un caso Covid-19; 
  • una persona che ha avuto un contatto fisico diretto con un caso Covid-19 (per esempio la stretta di mano);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto non protetto con le secrezioni di un caso Covid-19 (ad esempio toccare a mani nude fazzoletti di carta usati);
  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso Covid-19, a distanza minore di 2 metri e di almeno 15 minuti (in assenza di DPI idonei);
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) con un caso Covid-19 in assenza di DPI idonei;
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso Covid-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso Covid-19 senza l'impiego dei DPI raccomandati o mediante l'utilizzo di DPI non idonei;
  • una persona che ha viaggiato seduta in treno, aereo o qualsiasi altro mezzo di trasporto entro due posti in qualsiasi direzione rispetto a un caso Covid-19;
  • sono contatti stretti anche i compagni di viaggio e il personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto.  

Per la definizione di contatto a basso rischio (contatto non stretto), come da Circolare del Ministero della Salute n. 3787 del 31/01/2021 (Nota 5) si intende una persona che ha avuto una o più delle seguenti esposizioni:

  • una persona che ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso Covid-19, a distanza minore di 2 metri e per meno di 15 minuti;
  • una persona che si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) o che ha viaggiato con un caso Covid-19 per meno di 15 minuti;
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso Covid-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso Covid-19, provvisto di DPI raccomandati;
  • tutti i passeggeri e l'equipaggio di un volo in cui era presente un caso Covid-19.

La quarantena precauzionale è stata abolita per coloro che sono entrati in stretto contatto con un positivo al Covid. Infatti coloro che sono entrati in contatto stretto con un soggetto confermato positivo al Covid-19, indipendentemente dallo stato vaccinale, dovranno osservare un periodo di autosorveglianza. Durante il periodo di autosorveglianza sarà necessario:

  • indossare la mascherina di tipo FFP2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data di ultimo contatto stretto;
  • prestare particolare attenzione alle proprie condizioni di salute e all'eventuale comparsa di sintomi, come ad esempio raffreddore, tosse, febbre;
  • in caso di comparsa di sintomi effettuare il prima possibile un tampone per la ricerca del virus. Sarà quindi necessario contattare il Medico Curante per effettuare un test.

FAQ

Come previsto dall’attuale normativa, in presenza di un quadro clinico conclamato di positività e quindi di una disposizione medica, l'unico esito possibile è la malattia del lavoratore. Non è pertanto possibile usufruire del lavoro agile.

Sì, è sufficiente indossare la mascherina FFP2. Qualora venga avvertito un qualsiasi sintomo riconducibile all'infezione da Sars-Cov-2, sei invitata/o ad allontanarti dalla sede e sottoporti a tampone contattando il tuo Medico di Base.

Documenti allegati

SBA  
Sistema Bibliotecario di Ateneo

Dal 2 maggio 2022 sono ammessi ai servizi delle biblioteche dello SBA tutti gli utenti esterni maggiorenni. L'accesso alle biblioteche è consentito, solo su prenotazione, a tutti gli utenti in possesso di credenziali valide per accedere su EasyPlanning.
Per maggiori informazioni consultare le pagine BALIBASBAUMBECCFZ o il sito del Sistema Bibliotecario di Ateneo.

Il Sistema bibliotecario di Ateneo offre un ingente patrimonio di risorse bibliografiche ed elettroniche: oltre 2 milioni di ebooks, più di 60.000 periodici elettronici e oltre 80 banche dati, costantemente consultabili  tramite il portale cerCa'. Oltre a queste risorse, il Sistema bibliotecario ha attivato durante il periodo di emergenza Covid-19 l'accesso a ulteriori risorse digitali (ebooks e ejournals) messe a disposizione dagli editori.

Le istruzioni dettagliate per accedere a tutte le risorse bibliografiche in formato digitale anche da casa si trovano alla pagina Accesso remoto alle risorse elettroniche dello SBA.

  • Per ulteriori informazioni sull'uso delle risorse elettroniche e del portale cerCa’: usa il modulo online Chiedi aiuto
  • In caso di problemi tecnici sulla connessione da remoto o sulle credenziali: contatta il Call center

Strumenti informatici

Strumenti per videoconferenze

Tra gli strumenti per la comunicazione istituzionale in area riservata è disponibile un vademecum per un'ottimale partecipazione alle videoconferenze.

Google Meet è uno strumento per effettuare videoconferenze, integrato nella Google Suite. Può essere utilizzato da docenti, CEL, personale tecnico amministrativo e studenti di Ateneo in possesso di un account @unive o @stud.unive.it.
Per conoscere nel dettaglio tutte le funzionalità aggiornate di Google Meet consulta la guida ufficiale.

Per problemi tecnici e richieste di supporto su Google Meet, contatta l'Area Servizi Informatici e Telecomunicazioni (ASIT) aprendo un ticket. Nella richiesta descrivi il problema indicando i dati disponibili sul tuo dispositivo e sul browser utilizzato e allegando immagini/screenshot se necessario.

Zoom è uno strumento per videoconferenze utilizzabile da docenti, CEL e personale tecnico amministrativo, anche per attività istituzionali che non siano legate alla didattica. Per acquisire una licenza istituzionale è sufficiente collegarsi a unive.zoom.us/signin e accedere con le proprie credenziali di Ateneo.

Consulta la guida sull'uso istituzionale di Zoom realizzata dall'Ateneo. Troverai indicazioni su come: 

  • configurare il proprio profilo Zoom istituzionale;
  • creare e configurare stanze virtuali;
  • utilizzare gli strumenti principali all’interno della videochiamata.

È disponibile inoltre la guida ufficiale [ENG].

Per problemi tecnici e richieste di supporto su Zoom, contatta l'Area Servizi Informatici e Telecomunicazioni (ASIT) aprendo un ticket. Nella richiesta descrivi il problema indicando i dati disponibili sul tuo dispositivo e sul browser utilizzato e allegando immagini/screenshot se necessario.

Strumenti per attività didattiche

Consulta le guide online su come:

  • configurare Moodle per la didattica duale, a distanza e per gli esami scritti;
  • utilizzare Zoom e Panopto per la didattica;
  • configurare gli esami in modalità telematica e identificare gli studenti.

Last update: 10/05/2022