Covid-19: informazioni per docenti e staff 
Ca' Foscari per l'emergenza Coronavirus

Misure organizzative

Di seguito sono riportate le informazioni e i provvedimenti adottati dall'Amministrazione centrale e dalle singole strutture dell'Ateneo ai sensi dell'art. 1 comma 6 del DPCM 11/03/2020.

Misure per la gestione del rischio sul posto di lavoro

"In questi mesi di emergenza epidemiologica Ca’ Foscari ha agito in linea con le disposizioni nazionali, chiudendo molte delle sue sedi ed estendendo il più possibile la modalità di lavoro agile. La nostra Università è comunque rimasta sempre ‘aperta’, grazie all’impegno di tutti e di tutte coloro che hanno continuato con ottimi risultati il lavoro quotidiano in una situazione difficile e anomala. Adesso ci prepariamo ad entrare nelle fasi 2 e 3, dove si prevede il rientro graduale e in sicurezza nelle strutture dell’Ateneo. Se adottiamo anche nel luogo di lavoro le giuste misure di prevenzione, abbassiamo la probabilità di propagazione del virus".
Antonio Marcato, Direttore Generale

Protocollo gestione rischio e indicazioni su rientro personale

file pdfProtocollo di gestione rischio Covid-19 e piano di mitigazione contagio sul luogo di lavoro
Versione del 31 luglio 2020
1.07 M
file pdfDecreto del Rettore prot. n. 39966 del 31/07/2020
Approvazione modifiche al protocollo di gestione del Rischio da COVID 19 e Piano di mitigazione del contagio sul luogo di lavoro d’Ateneo e nomina Comitato per attuazione e verifica misure
564 K
file pdfFAQ sul rientro del personale nelle sedi di Ateneo203 K
file pdfSpazi per gestione Covid-19 e punti di accesso/deposito per fornitori esterni3.73 M
file pdfIndicazioni per l’utilizzo di impianti aeraulici (ventilazione, climatizzazione e condizionamento)
Versione del 22/06/2020
426 K

Misure di prevenzione del rischio da Covid-19 negli ambienti universitari

A partire dal I semestre dell'a.a. 2020/2021 durante lo svolgimento delle attività didattiche nelle aule sono previsti il distanziamento di 1 metro da centro-seduta a centro-seduta e l’obbligo di indossare sempre la mascherina da parte degli studenti.
Il docente deve mantenere la distanza di 2 metri dagli occupanti la prima fila di posti senza l’obbligo di indossare la mascherina. In caso di avvicinamento al di sotto di questa distanza è obbligatorio l’utilizzo della mascherina anche per il docente.

I posti a sedere che non potranno essere utilizzati per poter garantire il distanziamento saranno indicati con apposita segnaletica.

Ogni aula sarà dotata di un dispenser di gel igienizzante che studenti e docenti dovranno utilizzare per sanificare le mani prima di accedervi. Sarà inoltre presente in ogni aula, a disposizione degli utilizzatori, un igienizzante liquido e della carta per poter provvedere alla sanificazione della strumentazione di uso comune, dai microfoni ai computer.

Sarà predisposta un’adeguata informazione sulle misure di prevenzione adottate, comprensibile anche per gli utenti di altra nazionalità.

Verrà rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in aula o alla sede dell’attività formativa ai soggetti con temperatura > 37,5 °C.

Nel perimetro di Ateneo rimarrà interdetto l’uso di facciali filtranti con valvola. In caso di necessità, nelle portinerie saranno disponibili mascherine chirurgiche a norma.

Il ricircolo dell’aria negli ambienti è già stato azzerato come da protocollo di contenimento. Il ricambio d’aria sarà quindi garantito con l’apertura, quando possibile, delle finestre e con l’introduzione di aria fresca dal circuito di ventilazione.

Gli ambienti saranno sanificati quotidianamente con ulteriori passaggi a metà mattina e metà pomeriggio (nel caso di apertura 8-20) sulle superfici più utilizzate quali maniglie di porte, pulsanti di ascensori, ripiano delle aree di ristoro, corrimano di scale, servizi igienici, dispositivi comuni.

Dichiarazioni

Salute e sicurezza

Disponibilità di mascherine per il personale in presenza

L'Istituto Confucio di Venezia, l'Università di Soochow e la Fudan University ci hanno donato delle mascherine, e altre sono state acquistate dall'Ateneo, che possono essere utili a chi continua ad operare in presenza e, soprattutto, si trovi a lavorare a meno di 1 metro da un'altra persona (lavoratore o utente). All'interno di questa distanza è necessario che entrambe le persone indossino la mascherina.  

Le mascherine sono disponibili da giovedì 2 aprile 2020 presso le portinerie delle seguenti sedi:

  • Ca' Foscari (sede centrale)
  • Malcanton Marcorà
  • San Giobbe
  • Campus Scientifico di Via Torino a Mestre - Edificio Alfa
  • Vega - ex INCA

Chi si trova ad operare nelle condizioni sopra indicate può richiederne la consegna alla portineria stessa rispettando le seguenti prescrizioni:  

  • mantenere la maggior distanza possibile da altre persone anche indossando la mascherina
  • cambiare la mascherina se umida, se viene tolta, e in ogni caso ogni 4 ore
  • non utilizzare la mascherina in maniera impropria (es. posizionandola sul collo o sulla fronte)
  • la mascherina è personale e monouso; una volta tolta, va gettata
  • prima di indossare la mascherina, vanno lavate le mani con sapone o utilizzando un gel a base alcolica per la pulizia delle stesse (si consiglia l'uso dei dispenser che sono collocati in prossimità delle portinerie)
  • prima di togliere la mascherina, vanno lavate le mani con sapone o utilizzando un gel a base alcolica per la pulizia delle stesse
  • dopo aver tolto e gettato la mascherina, vanno lavate le mani con sapone o utilizzando un gel a base alcolica per la pulizia delle stesse

Ti invitiamo a non richiedere mascherine se non necessarie sulla base delle prescrizioni sopra riportate (operare ad una distanza inferiore a 1 metro con altre persone), a causa delle limitate scorte a disposizione.

Per indossare correttamente le mascherine puoi fare riferimento a questo video.

Circolari e determinazioni

Misure a favore del personale a seguito del D.L. 34/2020

Circolari

file pdfCircolari DG n. 30 del 16/07/2020
DPCM 14 Luglio 2020 - Misure organizzative inerenti l’organizzazione del lavoro
394 K
file pdfCircolare DG n. 28 dell'07/07/2020
DL 34/2020 art. 263 - Riapertura parziale delle sedi di Ca’ Foscari Zattere e S. Sebastiano dal 7 luglio 2020
409 K
file pdfCircolare DG n. 25 dell'12/06/2020
DL 34/2020 art. 263 - Misure organizzative inerenti l’organizzazione del lavoro e progressiva riapertura delle sedi di Ca’ Dolfin, Ca’ Bottacin e riapertura ad orario pieno della sede di Ca’ Foscari
410 K
file pdfCircolare DG n. 24 dell'29/05/2020
Misure organizzative inerenti l’organizzazione del lavoro e progressiva riapertura delle sedi di Palazzo Vendramin, Palazzo Cosulich, Ca' Bembo e Ca'Bernardo, Ca' Cappello
415 K
file pdfCircolare DG n. 23 del 22/05/2020
Ulteriori misure a favore del personale a seguito dell’emergenza da Covid-19
489 K
file pdfCircolare DG n. 22 del 15/05/2020
D.P.C.M. 26/04/2020 – Misure organizzative inerenti l'organizzazione del lavoro e riapertura degli edifici ETA e ZETA del Campus Scientifico di Via Torino a decorrere dal 18/05/2020
397 K
file pdfCircolare DG n. 21 del 10/04/2020
Misure organizzative inerenti l’organizzazione del lavoro e proroga chiusura temporanea di alcune sedi dell’Ateneo a decorrere dal 14/04/2020
496 K
file pdfCircolare DG n. 19 del 03/04/2020
Misure organizzative inerenti l’organizzazione del lavoro e proroga chiusura temporanea di alcune sedi dell’Ateneo
601 K
file pdfCircolare DG n. 18 del 26/03/2020
Chiarimenti in merito ai permessi aggiuntivi ex legge 104/92 Covid-19
568 K
file pdfCircolare DG n. 17 del 25/03/2020
Proroga chiusura temporanea di alcune sedi dell'Ateneo
505 K
file pdfCircolare DG n. 15 del 23/03/2020
Misure a favore del personale
708 K
file pdfCircolare DG n. 14 del 19/03/2020
Aggiornamento relativo alla chiusura temporanea di alcune sedi dell'Ateneo
505 K
file pdfCircolare DG n. 13 del 17/03/2020
Aggiornamento relativo alla chiusura temporanea di alcune sedi dell'Ateneo
406 K
file pdfCircolare DG n. 12 dell'15/03/2020
Aggiornamento relativo alla chiusura temporanea di alcune sedi dell'Ateneo
491 K
file pdfCircolare DG n. 11 dell'13/03/2020
Aggiornamento relativo alla chiusura temporanea di alcune sedi dell'Ateneo
506 K
file pdfCircolare DG n. 8 dell'12/03/2020
Disposizioni operative in merito all'organizzazione delle attività dell'Ateneo
350 K

Determinazioni dirigenziali Amministrazione centrale

Determinazioni Dipartimenti, Centri e altre strutture

Informative e dichiarazioni per visitatori esterni e per imprese

Visitatori esterni e ospiti di ricerca

Di seguito è disponibile un modulo da utilizzare per la presenza nei Dipartimenti/laboratori/strutture dell'Ateneo da parte di visitatori esterni (che non siano fornitori) e ospiti sulla base di convenzioni di ricerca.
Il modulo deve essere sottoscritto e tenuto agli atti della struttura ospitante di riferimento.

Personale di ditte appaltatrici e fornitrici

Le ditte appaltatrici e fornitrici dell'Ateneo i cui dipendenti a qualsiasi titolo dovessero recarsi nelle strutture dell'Ateneo per le attività connesse all'appalto, dovranno rispettare le procedure per imprese esterne ed appaltatrici previste nel Protocollo di gestione del rischio da Covid-19 e piano di mitigazione del contagio sul luogo di lavoro.
Di seguito l'informativa e il modulo che unitamente al protocollo dovranno essere trasmessi ai datori di lavoro del personale delle ditte appaltatrici che a qualsiasi titolo è chiamato ad operare all'interno dell'Ateneo. Il modulo dovrà essere debitamente firmato dal Rappresentante legale/datore di lavoro e restituito al RUP. Non sarà consentito l'ingresso in Ateneo di dipendenti per i quali il datore di lavoro non abbia rilasciato la dichiarazione richiesta.


Estensione smart working e connessione da remoto

Come segnalare le giornate di smart working e la reperibilità

Istruzioni per la segnalazione delle giornate di lavoro in modalità di smart working e per la segnalazione della reperibilità.
Si segnala che:

  • solo per le attività lavorative che lo richiedano, il personale di Ca’ Foscari può connettersi da remoto tramite VPN o Citrix secondo le istruzioni www.unive.it/vpn
  • i contatti di reperibilità possono essere impostati anche accedendo direttamente al link apps.unive.it/presenze/telelavoro
  • i contatti di reperibilità sono visibili esclusivamente dalla nuova procedura disponibile nell'area riservata del personale seguendo il percorso Area riservata > Servizi Online > Ricerca contatti telelavoro / smart working o utilizzando direttamente il link: apps.unive.it/presenze/telelavoro/ricerca
  • per poter organizzare e/o partecipare a riunioni in videoconferenza è possibile utilizzare Google Meet, strumento compreso nella G Suite. Per informazioni su come utilizzare questo strumento consulta la guida.

Sistema bibliotecario di Ateneo

Servizi bibliotecari attivi

I servizi di prestito di libri e la fotocopiatura di articoli di riviste cartacee sono accessibili solo su appuntamento e secondo modalità soggette a un rigoroso protocollo. Per inoltrare una richiesta, gli utenti dovranno in primo luogo verificare nel portale cerCa' i dati bibliografici e la disponibilità del materiale, prendendo nota della collocazione del libro o della rivista di loro interesse presso una delle biblioteche del Sistema bibliotecario.
L'accesso alla biblioteca è consentito solo agli utenti dotati di protezione adeguata (mascherina e guanti) e dopo identificazione mediante il badge dell’Ateneo. In tutte le biblioteche è prevista un’apertura ampliata, anche pomeridiana, dal 24 agosto e in BAUM e BEC è prevista un'apertura anche il sabato mattina.
Inoltre è stato adottato un software di prenotazione dei posti utilizzabile da smartphone, che permetterà di vedere dove si trovino posti liberi in tutte le biblioteche dell’Ateneo, incluse quelle dell’area linguistica, e di avere informazioni in tempo reale sull’apertura e su eventuali emergenze. 

È di nuovo disponibile il servizio di consultazione in tutte le biblioteche. Il servizio è solo su prenotazione.
Per conoscere le modalità specifiche, consulta le pagine delle biblioteche indicate di seguito.

È stata riattivata anche la consegna di articoli richiesti tramite document delivery.

È possibile inoltre restituire i libri, il cui prestito è scaduto, secondo le modalità indicate nella pagina della biblioteca di riferimento. Per agevolare gli utenti che sono fuori sede o che non possono recarsi in biblioteca si può richiedere la proroga del prestito scrivendo un’e-mail alla biblioteca.

Per maggiori informazioni e per conoscere le istruzioni specifiche relative a questi servizi, consulta le pagine delle singole biblioteche: BALIBASBAUMBECCFZ.

Accesso remoto alle risorse elettroniche dello SBA

Il Sistema bibliotecario di Ateneo offre un ingente patrimonio di risorse bibliografiche ed elettroniche: oltre 2 milioni di ebooks, più di 60.000 periodici elettronici e oltre 80 banche dati, costantemente consultabili tramite il portale cerCa'. Oltre a queste risorse, il Sistema bibliotecario ha attivato durante il periodo di emergenza Covid-19 l'accesso a ulteriori risorse digitali (ebooks e ejournals) messe a disposizione dagli editori.

Le istruzioni dettagliate per accedere a tutte le risorse bibliografiche in formato digitale anche da casa si trovano alla pagina Accesso remoto alle risorse elettroniche dello SBA.

  • Per ulteriori informazioni sull'uso delle risorse elettroniche e del portale cerCa’: usa il modulo online Chiedi aiuto
  • In caso di problemi tecnici sulla connessione da remoto o sulle credenziali: contatta il Call center

Inoltre, anche con una connessione web senza autenticazione, è possibile consultare l'archivio dei prodotti della ricerca ARCA e le immagini e i documenti di altri archivi digitali.


Attività didattiche

A.a. 2020/2021 - attività didattiche in modalità duale

calendari delle lezioni dell'a.a. 2020/2021 – in via di pubblicazione – sono realizzati in modo da evitare  sovrapposizioni di insegnamenti degli stessi docenti che insegnano in più corsi di laurea/sedi.
L’ufficio Calendari darà seguito ad eventuali richieste di variazione necessarie ad evitare sovrapposizioni che fossero eventualmente sfuggite.
Altre richieste di modifica che impattano sull’assetto generale del calendario e che non siano riconducibili a una limitata flessibilità non potranno essere accolte perché comporterebbero una revisione estesa del calendario con possibile conflitto con criteri sopra indicati e una consistente dilatazione dei tempi.

Nel I semestre dell'a.a. 2020/2021 le lezioni ripartiranno in modalità duale, seguendo le indicazioni del Ministero e favorendo il più possibile la frequenza dei nuovi immatricolati.
Non sarà compito del docente o del CEL verificare i requisiti d’ingresso in aula, che saranno all’inverso presidiati da apposito personale che garantirà oltre alla gestione dei flussi anche il controllo della temperatura con termo scanner e/o camera scanner, ma rimarrà nelle disponibilità del docente la sospensione della lezione in caso di sovraffollamento o di mancato utilizzo da parte degli studenti della mascherina

Lezioni I semestre a.a. 2020/2021 - didattica duale

La modalità duale, descritta di seguito, fa riferimento allo svolgimento contemporaneo di una lezione per una classe che segue in presenza e per una classe (virtuale) che segue a distanza. Questa modalità si applica a tutte le lezioni, incluse le parti sincrone degli insegnamenti blended, cioè le parti in presenza degli insegnamenti con modalità mista (online + in presenza).

I vincoli di sicurezza rendono necessario per l’Ateneo predisporre un’organizzazione che preveda una presenza a lezione contingentata rispetto alla capienza delle aule.

Fermi restando i principi d’organizzazione del calendario delle lezioni, vengono dunque ribadite le seguenti linee-guida già oggetto di delibera del Senato del 20 maggio:

  • la saturazione/capienza delle aule sarà ridotta a una percentuale attualmente stimata nel 50% dei posti disponibili. Tale stima consegue alle indicazioni preliminari del Comitato Tecnico-Scientifico per la Sicurezza riguardo i parametri di distanziamento fisico, fissati nella misura di un metro (+/- 10%) da centro-seduta a centro-seduta. Tali parametri dovranno essere confermati e armonizzati sulla base delle eventuali ulteriori indicazioni definite a livello nazionale e regionale;
  • la frequenza alle lezioni dovrà conseguentemente essere organizzata prevedendo che solo una parte di studenti possa essere presente in aula, attraverso un sistema di prenotazione in corso di implementazione e che viene descritto in un paragrafo successivo, mentre la restante parte di studenti potrà seguire la lezione in streaming durante le lezioni utilizzando la piattaforma di videoconferenza Zoom;
  • le lezioni saranno registrate e rese disponibili sulla piattaforma di video content managementPanopto così da essere fruibili anche in un momento successivo, entro 7 giorni dalla data della lezione stessa. L’accesso al sistema Panopto sarà limitato agli studenti iscritti ai corsi dell’Ateneo.  In merito all’obbligatorietà della videoregistrazione, che non si applica alle esercitazioni linguistiche svolte dai CEL, l’Ateneo ha già acquisito un parere conforme da parte dell’Avvocatura distrettuale dello Stato.

Gli studenti collegati in videoconferenza potranno interagire sia a voce che via chat con il docente seguendo le regole di gestione dell’aula che il docente stabilirà per ciascun insegnamento. Le dotazioni tecnologiche delle aule permetteranno le migliori condizioni sia per la docenza, sia per la fruizione delle lezioni, in aula o da remoto.

Le lezioni avranno durata normale. È possibile che vengano differenziati di pochi minuti l’inizio e la fine delle lezioni tenute in aule contigue al fine diminuire il possibile affollamento degli spazi comuni nel momento di cambio aula.

Le previsioni di cui alla presente sezione sono da considerarsi obbligatorie per il personale docente sia strutturato che a contratto e per i CEL e potranno essere derogate unicamente sulla base di previsioni normative e legislative che le disciplinino in modo diverso.

In ogni caso, il docente o il CEL che ritenesse di trovarsi in una situazione di rischio connessa al suo stato di salute, dovrà contattare il medico competente all’indirizzo  lupigiovanna@gmail.com (oppure  sorv.sanitaria@unive.it per eventuali segnalazioni e richieste di informazioni), nominato ai sensi del D.Lgs. 81/08 e, corredando la propria istanza di idonea certificazione in ordine alle patologie che lo esporrebbero maggiormente al rischio di contagio, dovrà attendere la valutazione dello stesso medico in merito ad eventuali misure eccezionali da adottare nel caso concreto.

Dotazioni tecnologiche aule e formazione docenti

Lo svolgimento delle lezioni in modalità duale richiederà un adeguato allestimento per le aule, finalizzato ad assicurare la migliore fruizione delle lezioni, in aula e da remoto, grazie a una serie di dispositivi – whiteboard, visualizer di oggetti, software aggiuntivi, sistemi di videoconferenza, condivisione dello schermo.

Oltre ad assicurare la migliore esecutività delle attività didattiche, le operazioni di allestimento dovranno garantire l’efficacia e l’efficienza di tutti gli altri processi coinvolti, e in particolare:

  • uniformare le modalità di apprendimento da parte degli studenti.
  • semplificare le fasi di apprendimento dell’utilizzo dei dispositivi da parte del personale (docente e non);
  • consentire il massimo supporto da parte degli Uffici coinvolti;

Sebbene la dotazione tecnologica di base di tutte le aule sarà comune, ciascuna aula, in funzione della sua dimensione e dell’uso, potrebbe essere configurata a livelli di diversi di strumentazioni disponibili (configurazione base e avanzata). Le aule usate per le lezioni durante il primo semestre dell'anno accademico 2020/2021 saranno almeno 122. L’Ateneo ha già recuperato alcune aule che non erano disponibili a calendario e sta negoziando con altri soggetti per poter avere a disposizione anche altri spazi.

I sistemi di videoconferenza Zoom e di video content management Panopto saranno disponibili in modo uniforme su tutte le configurazioni.

L’Unità Teaching Innovation ed e-learning effettuerà la formazione del personale, sia in merito all’utilizzo delle strumentazioni, sia relativamente all’organizzazione delle attività e dei contenuti della formazione. È previsto un supporto ai docenti nelle aule durante lo svolgimento delle lezioni con la compartecipazione dei tecnici informatici sia di Dipartimento che dell’Amministrazione centrale a cui saranno affiancati per i primi otto mesi anche un gruppo di tecnici esterni per gestire più tempestivamente le richieste.

Dal mese di settembre sarà allestito anche uno studio di registrazione a disposizione di docenti e CEL per la preparazione di materiali da utilizzare a lezione.

Configurazione base

La dotazione di base dell’aula sarà costituita da un PC portatile con collegamento diretto ad internet. Il login sui PC d’aula sarà consentito soltanto utilizzando le credenziali di Ateneo; i docenti in visita per brevissimi periodi o gli ospiti non in possesso di un account di Ateneo dovranno essere ospitati dal docente che si occuperà del login e del logout al termine della lezione. Per motivi di sicurezza, tutti i PC saranno impostati in modo che trascorsi 15 minuti di inattività il profilo venga bloccato e sia richiesto il reinserimento della password per effettuare lo sblocco. Il computer d’aula sarà collegato alla rete d’Ateneo attraverso un collegamento ethernet su rame e la postazione docente sarà completata da:

  • un monitor portatile touch USB-C che consentirà l’uso di una penna in modo da semplificare l’uso della lavagna virtuale
  • una telecamera USB ad alta definizione e un microfono ambientale tarato in maniera tale da evitare disturbi o brusii e da captare i suoni entro una zona predefinita così da permettere al docente una certa mobilità durante la lezione e al contempo garantire un audio di qualità sia in aula sia da remoto.

La dotazione base include anche una document camera, un dispositivo che permette di visualizzare oggetti, pagine di libro, altri documenti inclusi testi manoscritti su carta o altre superfici. Le document camera in fase di acquisizione hanno le seguenti caratteristiche tecniche:

  1. Connettività USB
  2. Zoom ottico 12X
  3. Risoluzione del sensore minima 1920x1080
  4. Autofocus ad alta velocità + possibilità di regolazione del fuoco manuale.

L’immagine acquisita dalla document camera verrà visualizzata sullo schermo di proiezione per gli studenti in presenza e sul sistema di videoconferenza per gli studenti che partecipano alla lezione da remoto.

Configurazione avanzata  

Per le aule di maggiori dimensioni e capienza (circa il 50% del totale) verrà prevista, in aggiunta alle strumentazioni disponibili nella configurazione base, un’ulteriore dotazione di telecamere fisse installate a parete o a soffitto che consentiranno di inquadrare il docente e la lavagna seguendo il docente nei suoi movimenti. Il sistema d’aula a cui saranno collegate le telecamere e i sistemi microfonici permetterà varie funzioni tra cui:

  1. la riproduzione di filmati da chiavetta USB;
  2. il collegamento wireless di 4 diversi dispositivi;
  3. il controllo remoto dei dispositivi collegati (PC, document camera, …)
  4. la scelta delle diverse sorgenti video e la condivisione con l’aula virtuale e l’aula fisica.

Per permettere una più semplice interazione tra gli studenti in aula e quelli che partecipano in remoto alle lezioni, verranno attrezzate con uno o due podi dotati di microfoni fissi. I podi utilizzeranno dei microfoni connessi al sistema di amplificazione dell’aula e da qui connessi al PC utilizzato per la videoconferenza.

A.a. 2019/2020 - esami sessione autunnale

Gli esami della sessione autunnale a.a. 2019/2020 si svolgeranno secondo le modalità a distanza.
Saranno consentite, a seconda dell'evolvere della situazione epidemiologica, limitate deroghe per esami che coinvolgano un numero molto ridotto di studenti e per i quali i Dipartimenti siano in grado di garantire lo svolgimento in presenza, garantendo il rispetto delle procedure previste dal protocollo di mitigazione del rischio Covid-19, utilizzando gli spazi/aule dei Dipartimenti stessi e mantenendo comunque invariate modalità (scritto/orale) e date. Dovrà comunque essere garantita agli studenti la possibilità di svolgere le prove di esame da remoto.

Guide e istruzioni

Google Meet per videoconferenze

Consulta le guide su Google Meet. In particolare troverai indicazioni su come:

  • creare stanze virtuali e invitare partecipanti
  • presentare lo schermo (modalità di condivisione e funzioni)
  • vedere tutti i partecipanti grazie all'estensione Grid View
  • registrare una riunione
  • configurare l’account @stud.unive.it

Per un uso ottimale di Google Meet, si raccomada il browser Google Chrome.

Per problemi tecnici e richieste di supporto su Google Meet, apri un ticket all'Area Servizi Informatici e Telecomunicazioni (ASIT) seguendo la procedura www.unive.it/aiuto. Nella richiesta descrivi il problema indicando i dati disponibili sul proprio dispositivo e sul browser utilizzato e allegando immagini/screenshot se necessario.

YouTube per lezioni


Servizio di sorveglianza sanitaria

  • Le visite mediche periodiche sono sospese. I giudizi di idoneità con scadenza a marzo e aprile 2020 sono da considerarsi validi fino al termine della attuale emergenza sanitaria
  • Saranno valutati casi di patologia di nuovo riscontro che il lavoratore vorrà segnalare al medico competente
  • Per altri accertamenti riguardanti visite a richiesta e rientro da lunga malattia il Medico Competente sarà disponibile alla valutazione di urgenza e di modalità di espletamento
  • Continua senza riserve di tempi e orari la collaborazione del Medico Competente per la gestione dell’emergenza COVID19 e la valutazione di singoli casi che possono rappresentare delle criticità per la presenza in azienda del lavoratore.

Per informazioni e chiarimenti scrivere a  sorv.sanitaria@unive.it.


Chiusura sedi

Tutte le aule studio e le seguenti sedi sono chiuse fino a contraria disposizione:

  • Auditorium Santa Margherita
  • Campus di Treviso
  • Palazzina Briati
  • Palazzo Moro
  • Rio Nuovo
  • San Basilio
  • Santa Marta e Teatro Santa Marta

Tutte le sedi dell’Ateneo resteranno chiuse nella settimana di sospensione di tutte le attività dell’Ateneo dal 10 al 15 agosto 2020.

Il DSAAM (palazzo Vendramin) prolungherà la chiusura anche nella settimana successiva e quindi la sede sarà riaperta lunedì 24 agosto 2020.


Web magazine CafoscariNEWS

Last update: 06/08/2020