Covid-19: le misure di Ca' Foscari

Ripresa delle attività didattiche a settembre

Da settembre Ca’ Foscari ha ripreso l'attività didattica in presenza. Lezioni e laboratori si svolgono in aula, accogliendo il maggior numero di persone possibile.
Fino al 31 dicembre le lezioni saranno fruibili anche da remoto - da tutte le studentesse e gli studenti - esclusivamente in diretta streaming. Per alcune categorie di studenti specifiche e certificate sono previsti servizi di supporto allo studio.
Per accedere alle aule e alle biblioteche sarà necessario indossare la mascherina e possedere una certificazione verde Covid-19 (Green Pass) in corso di validità.

Aumento capienza aule e biblioteche al 100%

Da lunedì 25 ottobre 2021 la capienza delle aule e delle biblioteche torna al 100%. Rimane obbligatorio prenotare il proprio posto e confermare la propria presenza a ciascuna lezione prenotata, tramite l’app o il sito delle prenotazioni.
Per tutto il primo semestre resta confermata anche la didattica in streaming. L'Ateneo continuerà a monitorare gli ingressi e il green pass.
Le aule che, in alcune fasce orarie, restano libere possono essere utilizzate dagli studenti come spazi-studio o per seguire le lezioni in streaming. Queste aule mantengono la capienza massima del 50%. Rimane l'obbligo di indossare la mascherina.

Misure di Ateneo per il personale

Covid-19: informazioni per docenti e staff

Covid-19: informazioni per docenti e staff

Disposizioni per l'attività lavorativa  
Continuità e sicurezza nell'erogazione dei servizi e certificazione verde Covid-19

Durante l'emergenza epidemiologica l'Ateneo è rimasto sempre operativo, assicurando le attività di prevenzione e gestione del rischio, estendendo il ricorso al lavoro agile e garantendo la continuità e la sicurezza nell'erogazione dei servizi. È stata lanciata una campagna di crowdfunding, aperta alla comunità cafoscarina e al territorio, destinata al diritto allo studio sostenere gli studenti in difficoltà.

Il D.L. 6 agosto 2021 n. 111 prevede che dal 1° settembre al 31 dicembre 2021 tutto il personale universitario, sia docente che tecnico amministrativo, debba essere in possesso della certificazione verde Covid-19. L'obbligo del possesso della certificazione verde Covid-19 non si applica al personale esente dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.

Comportamenti anti-contagio

  • Utilizza sempre la mascherina nei luoghi chiusi, tranne a casa, e all'aperto se non sei isolato
  • Evita abbracci e strette di mano. Mantieni una distanza interpersonale di almeno 1 metro
  • Evita di toccarti bocca, naso e occhi con le mani. Tossisci e starnutisci su un fazzoletto monouso oppure nella piega del gomito
  • Se hai la febbre (oltre 37.5°) o altri sintomi influenzali (tosse e/o mal di gola e/o raffreddore) resta a casa e chiama il tuo medico di base oppure il 118 nella Regione del Veneto. In caso di dubbi o sospetti contatta il numero di riferimento Regionale 800 462 340, mentre per informazioni in genere chiama il 1500. È vietata ogni forma di accesso ai locali dell’Ateneo alle persone destinatarie di un provvedimento di quarantena

Che cosa sono SARS-CoV-2 e Covid-19?

Un nuovo coronavirus è un nuovo ceppo di coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell'uomo.
Nella prima metà del mese di febbraio un nuovo coronavirus segnalato a Wuhan, in Cina, è stato chiamato "Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2" (SARS-CoV-2).
Sempre nella prima metà del mese di febbraio l'OMS ha annunciato che la malattia respiratoria causata dal nuovo coronavirus è stata chiamata Covid-19. La nuova sigla è la sintesi dei termini CO-rona VI-rus D-isease e dell'anno d'identificazione, 2019.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più comuni di una persona con Covid-19 sono: febbre, tosse e stanchezza.
Alcune persone si infettano ma non sviluppano alcun sintomo

Trasmissione

Il nuovo coronavirus SARS-CoV-2 è un virus respiratorio che si diffonde principalmente attraverso il contatto con le goccioline del respiro delle persone infette, ad esempio tramite:

  • la saliva, tossendo e starnutendo
  • contatti diretti personali
  • le mani, ad esempio toccando con le mani contaminate (non ancora lavate) bocca, naso o occhi

La principale via di trasmissione del virus, secondo l’OMS, in base ai dati attuali disponibili, avviene attraverso il contatto stretto con persone sintomatiche. 

Approfondimenti

Web magazine CafoscariNEWS  
Interventi, studi e iniziative dell'Ateneo sul tema Coronavirus

Contagio indoor quasi azzerato dalle norme

Con mascherina, distanziamento e ricambio d’aria, nei luoghi pubblici al chiuso il rischio di trasmissione in aria del Sars-Cov-2 è inferiore al minimo rilevabile. Lo evidenzia uno studio condotto per la prima volta in Italia, da Cnr,  Ca' Foscari e Istituto Zooprofilattico sperimentale della Puglia e della Basilicata

Coronavirus e migrazione: l'impatto di una crisi sanitaria mondiale

“The Coronavirus Crisis and Migration” nella rivista Two Homelands, 'guest editors' Francesco Della Puppa e Fabio Perocco, è uno dei primi lavori internazionali che esamina le conseguenze della pandemia sulle condizioni sanitarie, lavorative, amministrative e abitative di immigrati, migranti e richiedenti asilo.

Da settembre si torna in aula: il messaggio della Rettrice

"A settembre Ca’ Foscari tornerà a essere quella di sempre, che tutti conosciamo e amiamo: finalmente si torna in aula!" dichiara la Rettrice Tiziana Lippiello, in una comunicazione inviata a tutta la comunità cafoscarina.